Tag Archives: Beppe Braida

Paolo Ruffini e il suo “arrivederci” a Colorado

2 Lug
colorado-paolo-ruffini-olga-kent-lorella-boccia-

Un’immagine di repertorio con Olga Kent e Lorella Boccia

Paolo Ruffini ha appena salutato i fan che lo seguivano a Colorado con un post sul suo blog (leggi qui), nel quale fa i migliori auguri a Luca e Paolo, che subentreranno nella conduzione. Paolino ricorda che è stato proprio Luca Bizzarri  a scoprirlo e dare avvio alla sua carriera e si dice felice per la scelta:

“Tutti pensano che il nostro mondo sia competitivo e invidioso. E’ vero. Ma non sempre. Immaginerete quindi che non è una cazzata che io sono davvero felice che Colorado venga condotto da Luca e Paolo. Perché so che loro faranno benissimo alla trasmissione e la trasmissione farà benissimo a loro.”

Poi c’è la rivelazione di essersi alzato da tavola con ancora un po’ di fame (forse preludio a un futuro ritorno?) e una celebrazione del lavoro svolto, con numeri importanti: 5 stagioni e 61 puntate, comprese le 15 dell’ultima stagione che, forse, ha sforato un po’ troppo nell’estate: Continua a leggere

Colorado puntata dell’11 aprile 2014 (le novità)

12 Apr
Chiara Francini

Chiara Francini

La puntata di Colorado dell’11 aprile 2014 ha totalizzato 1.665.000 telespettatori e il 6,19% nella presentazione e 2.205.000 telespettatori e uno share del 10,47% nell’interminabile puntata (finita alle 0,15 circa. Qui su TvBlog il consueto live della puntata a cura di un eroico Fabio Morasca.

Segnaliamo solo le novità, nel solito format ripetitivo:

ospite Beppe Braida che ha condotto le edizioni di maggior successo di Colorado, nei suoi anni d’oro (il conduttore con più mestiere di tutti). Braida in questo periodo, infatti fa il capocomico ed è in tournee con lo spettacolo Beppe Braida & Co…mici” cui partecipano I Mammuth, Francesco Damiano Marco Guarena, il Mago Elias, Max Pieriboni , Gianpiero Perone, Claudio Sterpone, Dedio, Vito Garofalo e Roberto De Marchi.

Da segnalare l’importante esordio di Emiliano Petruzzi, da Napoli, esordio comunque meritato dopo le buonissime prove che questo comedian sta inanellando nei palchi in giro per l’Italia. Tempo fa era stato devastante anche ai provini per Zelig Off, ma alla fine non fu preso dopo un “tira e molla” di indecisione. Fu un errore: la regola vuole che chi “spacca” ai provini debba andare dritto in trasmissione e tanti errori tipo questo spiegano, in parte, il declino di Zelig.

Emiliano Petruzzi che fa ridere, come anche si nota nel fermo immagine

Emiliano Petruzzi che fa ridere, come anche si nota nel fermo immagine

Continua a leggere

il Laboratorio “scusate il disagio”

1 Nov

La locandina di Scusate il Disagio

Parliamo di Scusate il Disagio, che è un laboratorio di cabaret da cui passano molti comici che poi fanno il grande salto televisivo (vedi per esempio Marco Guarena, Francesco Damiano, Alberto Farina, Federica Ferrero, eccetera, l’elenco è lungo). Laboratorio ideato e condotto da Beppe Braida (il miglior conduttore di sempre di Colorado) presso il CAB 41 in Via fratelli Carle 41 a Torino; locale storico del cabaret torinese. Da tempo è un appuntamento fisso tutti i martedì,

Quest’anno “scusate il disagio” ha avviato il suo quarto anno di attività e, nonostante non sia un format televisivo, ha registrato delle cifre notevoli: 80 settimane di tutto esaurito, liste di attesa per assistere allo spettacolo, oltre 12.000 spettatori totali, gruppi di fan su facebook.

Le chiavi vincenti dello show sono: un ritmo incalzante, la capacità indiscussa di Beppe Braida nella conduzione, nel sapere essere “spalla” nei confronti dei comici e un gruppo di autori che riescono a tirar fuori il meglio dagli artisti.

All’interno di questo spettacolo (che definire laboratorio è riduttivo) si respira anche un buon clima. Sul palco ci si diverte davvero e il comico non ha quella sensazione di “ansia da prestazione” che spesso si manifesta in altri ambienti simili.

Ecco, una domanda: ci sarà il salto televisivo oppure resterà un serbatoio per le grandi squadre tv? Meglio essere il Chievo (allevare talenti che passano poi ad altri team più ricchi) o tentare la strada di un Barcellona (il cui vivaio aiuta la squadra principale)?

Ananas Blog (L’unico servizio pubblico cabarettistico)

il Bisione di Higgs: isolata la particella della conduzione?

5 Lug

il prossimo protone è…

Il “Bisione di Higgs”, detto anche la “Parcella di Dio” (per i guadagni stratosferici che riesce a dare) è la particella che starebbe alla base della conduzione comica e che i ricercatori cabarettistici, da tempo, stanno cercando di isolare in modo da riprodurla all’infinito.

Basterebbe un conduttore contaminato dal “Bisione”, qualche lazzo, qualche smorfia buffa, qualche finto stupore e tutti i comici che si alternano sul palco della trasmissione ne risulterebbero valorizzati, facendo impennare lo share.

Il Bisione, però, sembra avere le stesse caratteristiche del Polonio 210, nel senso che decade col tempo. Lo stesso Claudio Bisio, nel 2012 è sembrato del tutto scarico.

Sappiamo che secondo la teoria della relatività comica formulata da Gino Eistein (la famosa E = MC2) l’ENERGIA sul palco corrisponde alla MASSA del COMICO al quadrato. Nel senso che comici di sempre minor “peso specifico” abbassano anche l’energia del conduttore.

Ne è la prova la fitta rete di repliche di Zelig e Colorado che stanno andando su Mediaset Extra.

Uno guarda Beppe Braida e dice: “accidenti quanto era bravo”, semplicemente faceva la spalla come andrebbe fatta, cosa che è sfuggita totalmente a Nicola Savino e Paolo Ruffini che (però) hanno dovuto fare i conti con la decadenza del Bisione di Higgs: la comicità è diventata sempre più sterile, forzata, commercializzata.

Allo stesso modo, guardando Continua a leggere

Chi sostituirà Claudio Bisio e Paola Cortellesi? Impazza il “toto nomine”

7 Giu

quanto Container Gabriele Cirilli?

L’abbandono di Bisio e della Cortellesi, la necessità di ripartire probabilmente a Gennaio 2013, sotto la spada di Damocle del contratto con Mediaset (sarebbe bello leggerlo, roba da “patti col diavolo”, forse scritto col sangue… brrrr!), fa salire l’attesa per conoscere i sostituti. Diamo inizio alla “giostra del toto nomine”.

UNO SCHEMA COLLAUDATO – La formula sarà quella inventata da Claudio Bisio e Michelle Hunziker, ripresa con l’innesto di Vanessa Incontrada e riportata pari pari (con scarsi risultati) su Paola Cortellesi. La stessa formula, a macchia d’olio, è andata a invadere anche le altre conduzioni, per esempio a Colorado in cui Paolo Ruffini tenta di fare il Bisio minore con Belen Rodriguez.

Se uscissero da questo schema, sarebbe una grossa sorpresa.

Ovviamente la scelta dei conduttori, ogni singolo comico, ogni pezzo di scaletta sarà costruita esclusivamente con criteri di marketing (cosa attira più pubblico?). Mediaset domina le scelte, il collare sul collo di Gino & Michele è sempre più stretto. L’arte è morta.

UN PAPA STRANIERO? – Partendo dalla figura maschile, la scelta è tra un talento cresciuto nella scuderia di viale Monza, e un Papa straniero. Dal lato femminile, sembrano esserci poche candidate autoctone.

Visto che nel 2004, usando Zelig Off come palestra, fu fatto un tentativo alquanto bizzarro di trovare un sostituto di Bisio mettendo in campo i cosiddetti “senatori”, vediamo cosa evidenziò quell’eperimento e cosa ne rimane ai giorni d’oggi. (Tra parentesi in rosso, il commento in streaming con Gino Vignali, l’uomo forte di Zelig)

LEONARDO MANERAIl popolare comico mostrò un bel talento per la conduzione. Stralunato, pieno di inventiva, ma con la battuta sempre pronta. Fu premiato con la direzione di uno Zelig in Tour  (un po’ sottotono) in coppia con Giorgia Surina. Ha condotto laboratori come l’8-mile. (Gino: l’è un po’ troppo surreale, la gente semplice non lo capirebbe).

PAOLO CEVOLIUna sera di diversi anni fa si presentò a condurre con Natascia Stefanenko. La coppia funzionò molto bene (avevano già lavorato in “Motonave Cenerentola”). Cevoli si è rivelato un ottimo conduttore, col solo difetto di infilare una parolaccia via l’altra. (Gino: il problema l’è: parolacce a parte, come faccio a vendermelo come novità quando vado ospite a Verissimo?)

RAUL CREMONAFu promosso a condurre Zelig Off 2005 con al fianco Giorgia Surina (leggi post), edizione abbastanza sotto tono che probabilmente lo penalizzò. Le qualità le avrebbe (Gino: come faccio a presentarlo come novità quando mi intervistano a Sorrisi & Canzoni?)

BEPPE BRAIDAIl più fortunato: è finito a condurre tutte le edizioni di maggior successo di Colorado in prima serata. Poi è stato sostituito da Nicola Savino, è stato sottomesso a Elenoire Casalegno nel SNL Italia (leggi post). (Gino: quelli che vengono da Colorado mi mettono a disagio, tutto deve venire da Zelig, oooooom!).

GABRIELE CIRILLICondusse la sua puntata di Zelig Off facendo bene da spalla ai comici. Ha una bella propensione musicale, cosa importante visto che Zelig è un varietà e ogni tanto deve partire la canzoncina o il balletto. Recentemente ha condotto un suo show: Container su Comedy Central. (Gino: il problema è che a me i comici romani non piacciono, anche se non l’ho mai detto a nessuno).

Grazie Gino!… (qualcuno gli spieghi che Cirilli è di Sulmona) Da questa infornata storica sembra ci siano poche possibilità. Comunque siamo agli inizi, il toto nomine è appena iniziato.  

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Ospiti di prestigio al Saturday Night Live Italia

14 Mag
Cast SNL Italia

Le nuove puntate del SNL Italia, la trasmissione che sta andando in onda su Italia 1 nel silenzio degli uffici stampa e dei blog (forse perché considerato un progetto “periferico” e super low budget), hanno inanellato una serie di ospiti niente male.

Nell’ordine: Giovanni Cacioppo, Pino Campagna, Paolo Migone, Rocco Ciarmoli (Rocco il Gigolò di Zelig), Giuseppe Giacobazzi, Laura Magni (da Colorado), Giorgio Verduci e Claudia Penoni.

Ospiti di tutto rispetto, nonostante il silenzio calato sull’operazione, nonostante i maltrattamenti che la vikinga Elenoire Casalegno distribusce (non si sa se apposta o per inclinazione naturale)  a Beppe Braida…

Ananas Blog

In preparazione la nuova serie del Saturday Night Live Italia

14 Mar

Braida Casalegno

Stanno lavorando a una nuova edizione del Saturday Night Live Italia che, forse, andrà in onda su Italia 1 entro la primavera.

Punto fermo la conduzione del bravo Beppe Braida e dell’aggressiva e gambo slanciata Elenoire Casalegno.

Sul cast trapela poco. E’ probabile che si aggiungerà un maggior minutaggio ai pezzi dal vivo stile stand-up comedian.

Sicura la presenza di bellone e di pupe messe a recitare in sketch comici. Il titolo esatto del programma, infatti, dovrebbe essere “La Pupa e il Sarchiapone”.

Pare che la frase “Non ci sono soldi” detta ai comici sia quella più pronunciata. Insomma, il budget risicato è una costante, con cui fare i conti (e da tenere sempre come attenuante generica).

Poi c’è sempre l’incertezza sul cosa fare. Pare infatti che la seconda frase più pronunciata sia “Non sappiamo ancora niente”.

La Redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Casalegno – Braida: continua il massacro!

8 Feb
 Il Saturday Night Live Italia (domenica sera 565.000 telespettarori, con un buon 11,57% di share, mentre lo Speciale ha fatto 751.000 e il 6,74%), con la conduzione Beppe Braida ed Elenoire Casalegno, sta prendendo una deriva sempre più soft pornografica (vedi post precedente sull’argomento).
La scena è questa: la Casalegno aggredisce, insulta, sovrasta fisicamente il mite Braida (come in un gioco di Dominazione/Sottomissione), il quale talvolta si fa sfuggire un sospiro (forse di autentico piacere?).
Sicuramente esiste un ribaltamento dei ruoli: di solito è il comico a massacrare di battute la bellona, a uscire vincitore da ogni scontro sul palco. Comunque non si capisce come si sia realizzato questo evidente gioco perverso, di chi sia stata l’idea, perché comunque il sottofondo erotico è evidente.
Come l’altra volta ci è arrivato un intero rullino fotografico (a cura di Alex) di scatti rubati, a testimoniare le torbide atmosfere sensuali e perverse del palco del SNL Italia. Si tratta di materiale dal forte impatto emotivo, sconsigliato alle persone timorate o troppo sensibili (fai click x ingrandire):   
 
 
 
 
 

 

I Favolosi Baker in versione sottomessa

 

Braida, mo te magno!

   
 
 

 

Il tormento e lestasi?

 

 

Più tormento che estasi...

   
 
 

 

Tipica postura da sottomissione/dominazione

 

  

Beppe Braida brutalizzato da Elenoire Casalegno?

31 Gen

Beppe Braida ed Elenoire Casalegno

Ieri sera 30.01.2011 Beppe Braida ha iniziato la conduzione del tribolatissimo Saturday Night Live Italia.

Diciamo che Braida sembra aver registrato, per il momento, dei lanci di sketch di cui si ignorava il contenuto. Insomma, lo show è sembrato un insieme di cose messe insieme con lo spago. Probabilmente è successo a causa dei troppi cambiamenti, degli sconvolgimenti del cast tra cui l’incolmabile perdita di Stefano Chiodaroli. Comunque vediamo se dalla prossima settimana le cose si assesteranno.

Beppe Braida era affiancato da una Elenoire Casalegno insolitamente aggressiva, ed è apparso subito in modalità “maschio sottomesso”. Abituato a una donna leggiadra e dalla coscia normodotata come Rossella Brescia ha mostrato segni di panico rispetto alla valchiria urlante che gli stava di fianco.

Abbiamo una documentazione fotografica del dramma che si è consumato. Dateci un’occhiata, fate click per ingrandire, ma solo se avete lo stomaco forte:

Cosa sta dicendo la Casalegno? A) Beppe, ti faccio un mazzo così B) Beppe, ti stacco il collo con queste mani

Qual è la preda e qual è il predatore?

Pure lo sberleffo col linguino!

Lottimo Braida, trafitto dallo sguardo della valchiria, abbozza una reazione

La Redazione di Ananas Blog (servizio fotografico a cura di Alex)

PS la puntata del SNL Italia ha totalizzato 741.000 telespettatori con uno share del 5,76%, mentre l’Almanacco del Gene Gnocco (iniziato una mezzoretta più tardi) 668.000 e 6,29%

Beppe Braida condurrà il Saturday Night Live Italia

24 Gen
Beppe Braida

Ieri sera è andato in onda il Saturday Night Live Italia (517.000 telespettatori, 7,62% di share), una puntata special apparentemente di repliche di sketch già visti, compreso quello famoso super sexy di Ludovica Leoni (guarda su YouTube se proprio vuoi).

Perché mandare in onda il “meglio di” quando la serie è a metà? Forse per riorganizzare uno show che ha già subito diverse tribolazioni.

Infatti, durante una pausa pubblicitaria è partito il pormo che annunciava il prossimo arrivo di Beppe Braida alla conduzione (in ticket con Elenoire Casalegno).

Beppe Braida torna alla conduzione su Italia 1 dopo aver fatto bene a Colorado, dove aveva mostrato di avere quel mestiere che si conquista con tanti anni di palco. Nicola Savino è più impacciato, si vede che gli manca la gavetta live, eppure il cambio di conduzione non ha spostato le cose o provocato un calo di ascolti.

Si sa: il messaggio dominante è che il sistema funziona indipendentemente dagli artisti, che sono intercambiabili e che se escono dal cono d’ombra dei format dominanti vengono immediatamente ridimensionati.

Comunque un in bocca al lupo a Beppe Braida che saprà certamente risollevare un po’ le sorti del tormentato Saturday Night Live Italia.

La Redazione di Ananas Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: