Tag Archives: cachet

sarebbe comunque una boiata atroce

5 Lug
people-314481_1280

nooooo, non fatelo, è troppo orribile! (dal sito di immagini gratuite Pixabay.com)

Arriva l’estate e con lei tanti riti che si rinnovano. Uguali ogni anno. E con l’estate partono le serate di piazza, che per i comici rappresentano uno dei “santuari” di serate a cachet (cioè che ti esibisci e vieni pagato), sono un po’ come il Santuario Pelagos zona di mare in cui vengono protetti i cetacei nel Mar Mediterraneo.

Detto questo chiunque organizzi serate di piazza proponendo un laboratorio di cabaret (con tanti comici che non vengono pagati o quasi) compie una cazzata immane se non un vero e proprio crimine.

Non fateloooooooooo.

E’ una roba brutta…

Lasciamo che le balene si riproducano libere (dal sito di immagini gratuite Pixabay.com)

Lasciamo che le balene si riproducano libere (dal sito di immagini gratuite Pixabay.com)

Ananas Blog (Long May You Run)

Le domande che contano davvero

25 Feb

Questo post contiene domande a cui non è facile dare una risposta, ma che consentirebbero di farsi un quadro reale sullo stato della comicità in Italia.

Ricordiamo che l’attore comico/cabarettista è l’unica “non categoria” esistente in Italia, dove anche i terzi violoncelli delle orchestre sinfoniche di periferia hanno una loro minima lobby.

Se esistesse una categoria, terrebbe sotto controllo le cifre dell’industria comica e, grazie anche a questo, cercherebbe delle contromisure alla crisi terribile che attanaglia il settore.

Il peso politico dei comici potrebbe essere tremendo. Basti pensare agli sconquassi prodotti da un vecchio stand-up comedian come Beppe Grillo.

Le domande riguardano i guadagni, ed è logico che su questo ci sia una certa discrezione, ma facciamole lo stesso (e sono tante):

1) Qual è l’attuale media Continua a leggere

Lo sterminio del live 2 (il rapporto con la tv)

7 Set

Tutti vogliono andare in tv?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: