Tag Archives: Carlo Pistarino

sì, ma “Beppe Tosco che dice?”

22 Apr
Beppe Tosco (dal sito http://www.beppetosco.it/)

Beppe Tosco (dal sito http://www.beppetosco.it/)

Ananas Blog lancia lo slogan, l’hashtag, la domanda, l’urlo nel deserto “Beppe Tosco che dice?”. Cosa significa? Cerchiamo di spiegarlo meglio. Beppe Tosco è uno degli autori di punta della comicità italiana (oltre a essere attore, scrittore, capoprogetto e conduttore radiofonico). Per molti anni è stato autore e spalla di Luciana Littizzetto. Da 2 anni è autore a Colorado. Poco prima rilasciava un’interessante intervista a TvBlog (leggi qui l’intervista). 

Correva il 2 luglio 2012. Beppe Tosco annunciava la sua uscita dall’agenzia di Beppe Caschetto per approdare a quella di Colorado (la Moviement) e la probabile separazione artistica dalla Littizzetto. Nell’intervista (dal titolo significativo di “Ogni tanto bisogna cambiare, ma i comici fanno fatica a capirlo“) criticava anche quel genere di varietà comici stile Zelig e Colorado, con analisi tutte molto condivisibili, per esempio:

“Non mi fa impazzire, soprattutto se poi non ci sono testi all’altezza. Ormai non ci sono più monologhisti che fanno ragionamenti, è tutto un susseguirsi di calembour e giochi di parole. Appena aprono bocca sai già cosa diranno”. Continua a leggere

Riparte il Saturday Night Live Italia

30 Nov

Di Gat

E’ in fase produttiva la nuova stagione del Saturday Night Live Italia, che andrà in onda su Italia 1 in seconda serata, format sicuramente difficile visto che si confronta con una leggenda quale è l’originale americano.

Nel cast c’è la presenza di un pezzo da 90 come Stefano Chiodaroli e questa è una buonissima base di partenza. Poi ci sono Demo Mura e Carlo Pistarino (che sono anche due formidabili battutisti), Gigi Garretta, Alessandro Brunello e altri…

Il progetto prevede l’interazione con personaggi conosciuti come Walter Nudo (11.12.2010: Walter Nudo è saltato NDR), Elenoire Casalegno,  Laura Freddi, il DJ e producer Tommy Vee… Speriamo non diventi la versione comica dell’isola dei Famosi!

Il coefficiente di difficoltà è notevole. Però c’è la necessità di creare non solo il terzo polo comico, ma anche il quarto, il quinto, il sesto, eccetera. La comicità italiana è al punto creativo più basso, vige la monocoltura, e le politiche dei “grandi capi” sembrano puntare all’esaurimento della vena  senza che sia lasciato nulla per il futuro.

Così “facciamo il tifo” sperando che il SNL Italia trovi una buona formula produttiva, faccia ascolti decenti, si espanda e diventi un polo d’attrazione per comici e attori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: