Tag Archives: Daniele Fabbri

Daniele Fabbri: lo spettacolo distribuito su Youtube

3 Lug

Lo spettacolo Infarto Cesareo di Daniele Fabbri su Youtube

Daniele Fabbri, uno dei pionieri della stand up comedy in Italia, ha deciso di distribuire gratuitamente sul suo canale Youtube il video di Infarto Cesareo, il suo ultimo spettacolo che ha debuttato lo scorso 17 Marzo a Spazio Diamante a Roma. L’uscita proprio oggi 3 luglio 2017. Lo spettacolo è sulle cosiddette figure di merda e traumi vari, della vita quotidiana, raccontati con lo stile cui Daniele ci ha abituati. Qui per vedere il video. (Oppure anche nella finestra d’anteprima qui sotto). Dopotutto anche la pornostar Stoya ha proposto di distribuire gratis i contenuti porno usando la licenza Creative Commons. Le motivazioni del gesto di Daniele Fabbri sono interessanti. Ne estrapoliamo qualcuna dal comunicato stampa:

“Visto che in Italia nessuno è interessato a distribuire i video degli spettacoli live, ho deciso di mostrarlo a tutti per conto mio!”

“Sulla tv generalista la vera Stand up Comedy, dopo una prima speranza con Montanini, è sparita di nuovo – continua – ora si trova la solita vecchia roba, ma spacciata per nuova perché il comico ‘ha il microfono in mano’, come se il problema della comicità italiana fosse il microfono! L’unica rete che sta investendo in qualcosa di nuovo è Comedy Central, ma trattandosi di una tv di nicchia, da sola non può trainare. Ciò che veramente manca sono gli spettacoli, infatti all’estero le tv trasmettono moltissimi spettacoli ripresi nei teatri. Se vuoi apprezzare veramente un comico non puoi vederlo per pochi minuti in uno studio, devi vedere cosa fa in un teatro, quando sia lui che il pubblico sono completamente liberi!”

“L’unica via è il web, come ci ha dimostrato Netflix, che ha iniziato a distribuire ai suoi abbonati vecchi spettacoli e alla fine le grandi star internazionali hanno prodotto i loro nuovi show direttamente con Netflix. «In Italia per ora non sembra ci sia interesse, ma sono sicuro che qualcosa si smuoverà, il mio sogno sarebbe quello di creare una piattaforma online in cui, sottoscrivendo un piccolo abbonamento, si abbiano a disposizione decine e decine di spettacoli, spero anche che questo mio gesto ottenga buoni risultati e incoraggi le produzioni!”.

I numeri dopo poche ore dal release sono interessanti: 752 visualizzazioni e 100 like (tenendo presente che si tratta di uno spettacolo di un’ora e 20).

Ananas Blog

Annunci

Nemico Pubblico la puntata del 26 giugno 2016

27 Giu
un frame dalla sitcom Reparto Paternità

La sitcom interna Reparto Maternità

Nemico Pubblico ha ripreso dopo lo stop elettorale di settimana scorsa, iniziando con mezzora di anticipo, con 497.000 spettatori e uno share del 4,53%. Puntata rivedibile per una settimana su Rai Replay. Vediamo i contenuti. Apertura di Francesco Capodaglio, poi Montanini: da 6 mesi sono papà, di una bimba… tutti danno consigli allora perché ci sono tanti genitori di merda? Il parto: lo splatter te lo devi godere… L’amore per la bimba a prima vista non l’ho provato, che sia una merda? La mia compagna: manco io. Amore mio, che sei il pubblico di Checco Zalone che ridi a cazzo?

Candid Camera: la sposa in fuga dalla chiesa perché il marito la picchia. Montanini interpreta il parroco: la croce che ha portato Gesù Cristo era più pesante… Porgi l’altra guancia. Seconda parte monologo: alla gente scatta l’orologio biologico… pecorina, ammucchiate, finalmente ti arriva un figlio, ma è la proiezione di un mastodontico egocentrismo… anche se lo scambiano nella culla ne vuoi uno. Sitcom Reparto Maternità (con anche Francesco De Carlo e Daniele Fabbri) che s’intitola appunto “Scambiati nella culla”.

Ospite vip Fabio Canino col libro ironico sul mondo gay Rainbow Republic: la vera normalità sarà quando inviteranno in tv un gay che lavora al catasto. Contro ospite: Carolina Rey conduttrice Rai Gulp (non puoi stare lì per sempre, devi fare 7 mastoplastiche per sembrare giovane). Musical con I Bugiardini, sulla passione per il gioco e la vincita di un milione di euro, su uno swing allegro e brioso (lui si suiciderà) e momenti lirici alla Laura Pausini. Monologo finale: dormo tutte le notti, l’arcano è: se sveja solo la madre.

Nemico Pubblico tiene il pezzo mentre altri hanno fatto una fine tipo Agroppi

 Ananas Blog

Nemico Pubblico, la prima puntata della stagione 3

13 Giu

Giorgio Montanini a Nemico Pubblico

Domenica 12 giugno verso mezzanotte su Rai 3 è iniziata la terza stagione di Nemico Pubblico di Giorgio Montanini, supportato da Francesco De Carlo e Daniele Fabbri. La terza stagione tenta un salto di qualità inserendo una sitcom vera e propria e un musical satirico, oltre ai monologhi di Montanini e alle candid camera (ridotte a una a puntata). 522.000 telespettatori, per uno share del 5.68%. Vedibile su Rai Replay. Vediamo cosa è successo: inizia con Francesco Capodaglio comico che fa le aperture a Montanini, quest’ultimo si produce in un monologo su come parlare di droga alla figlia: esempio degli animali come per il sesso. Gli uccelli mangiano le bacche alcoliche, le renne i funghi allucinogeni.

Candid camera: banchetto con la proposta di vendere le armi al supermercato (la pistola la devi avere come le sigarette). Monologo seconda parte: gli esseri umani si drogano perché la vita è una rottura di coglioni. 99,9% degli italiani è tossico di qualcosa, l’unico che non si droga non lo conosci perché non ha amici. Sitcom al reparto maternità (“pensavo di chiamarlo Tinder” “grande applicazione”). Nella zona stand up c’è ospite Pupo. Scambio di battute (tu sei il nostro Jim Morrison) ospite non famoso: Alfonso Moscato cantautore.

Il musical (col gruppo de I Bugiardini): De Carlo in una manifestazione scopre il passato di giovane idealista song writer e un futuro da anziano intollerante e sclerotico. Canzone: “più cresci e più diventi di destra, la vita è proprio fatta così, vivrai di cinismo e di qualunquismo”. Monologo finale: i calciatori ignoranti che invocano Dio. Se segni in fuorigioco contro l’Atalanta non puoi nominare il Padreterno. In contrasto dev’esserci il diritto a bestemmiare se vai a sbattere con la macchina. Se Dio si preoccupasse davvero della bestemmia Toscana e Marche sarebbero già rase al suolo. Fine Pupo canta una sua canzone dall’ultimo cd.

Ananas Blog (Throw down like a barricade)

La Stand up Comedy sbarca a Venezia

26 Apr

prossimamente-590x280

Sarà Filippo Giardina, col suo celebrato “Contumelie” ad aprire la rassegna di stand up comedy presso il Teatro a L’Avogaria di Venezia (Dorsoduro 1607, Corte Zappa). E’ la prima volta che questa forma di comicità sbarca nella città lagunare, anche se poi ci sarà qualcuno che salterà fuori dicendo: Marco Polo faceva stand up già 800 anni fa! Comunque l’esordio con Giardina è proprio questa sera, 26 aprile, alle ore 21 e sono previsti 4 appuntamenti, con un totale di 7 comedian, gli altri saranno: Francesco Frascà, Stefano Rapone, Daniele Tinti, Edoardo Ferrario, Luca Ravenna e Daniele Fabbri. Tutte le serate saranno presentate da Nicolò Falcone.

Martedí 10 maggio è la volta di Tre comici discretamente divertenti, i romani Francesco Frascà, Stefano Rapone e Daniele Tinti. Sabato 21 maggio l’appuntamento prosegue con Edoardo Ferrario Live e Luca Live Show Ravenna. Appuntamento conclusivo, il 7 giugno, con Daniele Fabbri e il suo monologo Il timido Anticristo. La rassegna è organizzata da Nicolò Falcone coadiuvato da Maddalena Pugliese.

L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Cà Foscari di Venezia, e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia.

Gli spettacoli, tutti alle ore 21.00, su prenotazione telefonica ai numeri 0410991967-335372889, avogaria@gmail.com    

 Ananas Blog (Throw down like a barricade)

Fabbri e anche Vicidomini dalla scena romana

30 Nov

Mentre il blog dedicherà molte energie al racconto della Grande Ciulata (leggi qui) cioè la più grande truffa ipocrita produttiva mai messa in piedi nel mondo della comicità, segnaliamo alcuni show live di rilievo che, incidentalmente, partono dalla sempre vitale scena romana. Partiamo da Nicola Vicidomini, noto per le sue partecipazioni a Colorado e a Stracult. Come tutti i geniacci, però, va visto dal vivo. Quale migliore occasione se non il suo celebrato “Scapezzo”, show che avrà una data a breve, al Teatro Douze in Trastevere a Roma (via del Cipresso 12). Come definire Nicola? Un po’ Antonio Rezza (ma più sgangherato) un po’ Andy Kaufman (per il gusto della performance eccessiva), soprattutto per lo stile personalissimo suo. Si ride molto, comunque. Qui un suo video, per dare l’idea:


Scapezzo: regia di M. Deborah Farina, con la partecipazione di Sarò Zero e Italo Vegliante. Per contatti: scapezzo@hotmail.com  3476753522. Continua a leggere

Daniele Fabbri e il Cruci Fiction Tour a fumetti

1 Set

la copertina di GESU’ Croci Fiction Tour

Daniele Fabbri, stand up comedian del gruppo Satiriasi, ha pensato, scritto e disegnato (con Stefano Antonucci) una storia a fumetti davvero singolare: Cruci Fiction Tour, che già dalla cover promette bene: un Gesù in stile locandina di Pulp Fiction, facendo intendere che ci sarà uno spudorato intreccio tra sacro e profano, tra cultura pop, religione e comicità.

La trama: un Gesù molto assomigliante a John Lennon, che vive una strana situazione di coppia, viene mandato sulla Terra dal Padre nel tentativo di rivitalizzare la religione Cattolica, che ha un rating basso, che corre il rischio di essere declassata da Standard & Poor’s.

Il piano è quello di diventare un comico, unico modo per parlare a più gente possibile e il modello di Riferimento diventa Enrico Brignano, il principe della battuta nazional popolare.

Il successo è immediato. La gente si aspetta un certo tipo di battute e il tormentone “Arzate e cammina”, ma non è possibile inserire nuove idee, poiché anche Gesù può sentirsi dire “Tu sei un comico, i comici non pensano, non hanno idee. Gli autori ci mettono le idee, i comici la faccia”.

In Croci Fiction Tour (che sarà presente sia alla fiera del fumetto di Roma che a quella storica di Lucca) ci sono battute fulminanti, satira, teologia e oscenità terribili. La scena del tale che bestemmia e, intanto, sotto la doccia… è da scomunica immediata (non si può raccontare infatti).

Il fumetto è ordinabile online presso il sito della casa editrice Edizioni Made in Kina: http://edizionimadeinkina.blogspot.it/ e Daniele Fabbri fa sapere che gli verrà abbinato uno spettacolo live (sperando che non si creda troppo Gesù).

una tavola di Croci Fiction Tour

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico) 

Lunedì 7 novembre inizia la terza stagione di Satiriasi

6 Nov

Lunedì 7 novembre, ore 21, presso la Locanda Atlantide, Roma, comincia la terza stagione di Satiriasi, la rassegna di satira più corrosiva d’Italia, basata esclusivamente sul principio di un solo comico alla volta, una luce, un microfono. Ideatore l’amico Filippo Giardina.

Guarda la pagina facebook dell’evento.

“La voglia di esplorare il mondo dello “Stand Up Comedy” il genere di comicità corrosiva che vede il comico/comedian solo con un’ asta un microfono e il suo bagaglio di vissuto, ha incontrato subito il favore di moltissimi professionisti della comicità Italiana… Mauro Fratini, Francesco De Carlo, Daniele Fabbri, Velia Lalli, Pietro Sparacino, Saverio Raimondo, Filippo Giardina, Giorgio Montanini.

“Aderendo ad un Manifesto noi Comedians, o come amiamo chiamarci, Operai della Satira, abbiamo iniziato questa avventura con umiltà, trepidazione e una grande voglia di farcela, onorando i nostri miti: Lenny Bruce, George Carlin, Bill Hicks…”

Che dire? Accorrete numerosi! Tra l’altro Satiriasi sembra un progetto “Melassa Comedy Free”, nel senso che non è condizionato dalla presenza di chi arriva “direttamente da Zelig” o “direttamente da Colorado”.

LOCANDA ATLANTIDE – Via dei Lucani 22b – Roma. Ingresso 6€ con prenotazione mandando un’email a prenotazionisatiriasi@gmail.com 

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Post correlati:

Filippo Giardina e il progetto Stand up Comedy

La rivoluzione pacifica (ma censurata)

Melassa Comedy

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: