Tag Archives: Fatima Trotta

Made in Sud del 21 aprile 2015 e l’Effetto Sauber

22 Apr
Malamore e Zecchinetta VS i Figli di Mormone

Malamore e Zecchinetta VS i Figli di Mormone

Made in Sud del 21 aprile 2015 ha fatto 2.397.000 spettatori e uno share del 10,4%. Made in Sud crea il cosiddetto “Effetto Sauber”. La Sauber è una di quelle macchine di formula 1 che se te la trovavi davanti facevano da “tappo”, ti rallentavano, dovevi aspettare che si fermassero al pit stop per poter fare i tuoi giri veloci. Allo stesso modo, la comicità italiana si è accodata a trasmissioni come Made in Sud, che proseguono coi loro “giri lenti” (vedi mediocrità  del prodotto e intento solo commerciale) la cui strategia non prevede fermate intermedie (chi si ferma è perduto, la macchina che fa affari deve continuare senza perdere un centesimo di euro). Spiegato l’Effetto Sauber, vediamo cos’è successo: Continua a leggere

Made in Sud puntata del 14 aprile 2015 quasi commovente

15 Apr

M i S 14 4

Made in Sud del 14 aprile 2015 si è accattato 2.214.000 spettatore e ‘o share del 9,38%. Su Tv Blog si può leggere un live completo. Ananas Blog recensisce solo la prima parte per protesta contro le trasmissioni comiche che durano 3 interminabili ore. Per capire dove stia andando la comicità italiana, leggi qui. Vediamo cos’è successo: aprono a sorpresa Fatima ed Elisabetta solo che quest’ultima se ne va perché stanca, gancio per Pigroman – Mariano Bruno. Ivan e Cristiano, gli opposti sul Vesuvio. Gomorroidi – Ditelo voi (bancarotta fraudo lentine) è quasi commovente l’impegno con cui i bravi Ditelo Voi sfornano gag a getto continuo, come se non ci fosse futuro, come se non ci fossero sbocchi (tipo il cinema). Guest di Gigi e Ross che, per la prima volta, arrivano in scena in ritardo, c’era forse la partita del cuore? (Questa battuta la capisce solo Binaghi del Caffe Teatro) battutone qualunquista su Montecitorio che dev’essere raso al suolo come i campi rom. Continua a leggere

Made in Sud del 7 aprile 2015

8 Apr
un delizioso piano d'ascolto di Fatima Trotta

un delizioso piano d’ascolto di Fatima Trotta

Made in Sud del 7 aprile 2015 ha fatto ‘o record di 2.639.000 telespettatori e uno share del 11,42%. Su Tv Blog il live completo. Ananas Blog recensisce solo la prima parte, per protesta contro i varietà comici interminabili. Vediamo cosa è successo: Gigi e Ross, con due pance posticce, sul pranzo di Pasqua e Pasquetta (a Napoli si mangia tantissimo, ma dai!), Mariano Bruno – Mucca di Caserta (paga l’Imuuuu sul prato, cominciamo bene), Gianni Marino, il toy boy per pensionate, Gregoraci che anche lei, essendo calabrese, ha mangiato tantissimo (i cubani hanno il ritmo nel sangue), così Fatima Trotta, essendo napoletana (le donne parcheggiano male). Come si chiude questo gigantesco luogo comune? Con un pippone qualunquista, ovvio, sui politici che mangiano tutto l’anno. Larsel Marco Della Noce, doppia il qualunquismo sull’Expo che: si è mangiato tutto.

Alessandro Bolide – Isola dei Famosi, Isola di Pasqua, Antonio D’Ursi, Tony Figo, Gino Fastidio (ha digiunato perché è fernuto ‘o gas), Santino Caravella che ha l’onore di aprire per la seconda puntata di seguito, il precario (sto messo male, male, male), pezzo di iperboli ed esagerazioni in puro stile Andrea Pucci (se ne parlava proprio ieri: Pucci riuscirebbe a rendere simpatica anche la lista della spesa), Pigroman – Mariano Bruno (l’idraulico non capisce un tubo), I Ditelo Voi – Gomorroidi (momento di meta cabaret: dicimme sempre ‘e stesse strunzate), “Congo Belga, Congo fresco” comicità rimasta ai tempi del colonialismo, adesso si chiama Repubblica Democratica del Congo, “Assegno prostatato” 😦  guest Gigi e Ross e l’attore Giuseppe Zeno (che poi fa il lumacone con la Gregoraci). Continua a leggere

Made in Sud puntata del 31 marzo 2015

1 Apr
Vincenzo Salemme ospite d'onore a made in Sud del 31 marzo 2015 (da fanpage)

Vincenzo Salemme ospite d’onore a made in Sud del 31 marzo 2015 (da fanpage)

Made in Sud del 31 marzo ha fatto un buonissimo 2.581.000 spettatori, share del 11,23%. Ospite Anna Tatangelo e Vincenzo Salemme. Su Tv Blog il live completo. Ananas recensisce solo la prima parte, poiché 3 ore sono una mattonata. Vediamo cosa è successo: Gigi e Ross sul pesce d’aprile (verranno abbassate le tasse) Mariano Bruno – Mucca di Caserta, Fatima Trotta che viene subito offesa, Elisabetta Gregoraci che viene subito offesa dai furbi conduttori maschi (leggi qui per saperne di più). La favola di Cenerentola – Italia: il Principe Merkel che non voleva solo la scarpetta, ma tutto lo stivale 😦 Larsen – Marco della Noce (il fatto con gli stivali), Alessandro Bolide a schiaffo, Lello Musella che, baciato, diventa Antonio D’Ursi. Gino Fastidio “cenere ntola”. Questo inizio basato sulle favole fa venire il latte magico alle ginocchia 😛

Da Foggia Santino Caravella – il precario, che ha l’onore di aprire la serata (pezzo di iperboli ed esagerazioni in puro stile Andrea Pucci) “sto messo male, male, male” (tormentone rigorosamente ripetuto 3 volte, all’inizio, nel mezzo e alla fine, altrimenti Mariconda e Sarcinelli piangono), sigla. Fatima e Gregoraci poi Pigroman – Mariano Bruno (impossibile contare tutti i tormentoni fisici e verbali, ripetuti uguali – uguali perché sennò il pubblico potrebbe non capire e Mariconda  piangerebbe, strappato al mondo anni ’80 in cui la sua mente è ancora imprigionata). I Ditelo Voi – Gomorroidi: ho sparato al pizzaiolo perché c’era scritto “pizza ad omicidio” 😦 guest Gigi e Ross poi Marco Capretti.  Vincenzo Salemme interviene nel ruolo dell’agente antidroga Caputo e gli basta uno sguardo, un gesto per prendersi la scena. Più tardi interverrà come guest in Masterchef e con un monologo sul cinema del sud contrapposto a quello del nord. Continua a leggere

Made in Sud del 24 marzo (breve cronaca)

24 Mar

foto

Ecco un beve resoconto di Made in Sud del 24 marzo 2015, fermandoci alla prima parte (per protesta contro le trasmissioni comiche interminabili). Leggi qui elogio brevità vs programmi XXL). Si può leggere su Tv Blog il live completo. Alcuni autori pagati praticamente “a cottimo” costretti a sfornare giochi di parole a getto continuo. Ospiti Maria Pia Calzone e i Dear Jack. Vediamo cosa succede: inizio con 11 minuti di ritardo (a proposito di interminabile). Il televideo promette la fine alle 23.

Gigi e Ross e Mariano Bruno Mucca di Caserta. Gregoraci con la barba e Fatima Trotta (battuta solita sulle tette, leggi qui sul sessismo comico), Antonio D’Ursi – Tony Figo, Larsen Marco della Noce (è primavera svegliatevi piantine), Alessandro Bolide – isola dei famosi, Matranga e Minafò (ritmo, ritmo), tutti a schiaffo. Gigi e Ross sulla visita del papa a Scampia, battuta scontata sulla Salerno Reggio Calabria (luogo comune per eccellenza). Sigla. I Ditelo Voi – Volturi (tua moglie ha un loculo accogliente? Una volta, adesso ha lo culo moscio) chissà quanto vale un gioco di parole scritto e detto in trasmissione a Made in Sud? (Ipotesi: un 30 euro). Eddy Scampia – Pasquale Palma (canta “passero solitario” di Leopardi, poi, Ooooh, scatta il doppio senso passero – uccello. Premio originalità degli ultimi 15 anni. Continua a leggere

il triste caso di Diana Del Bufalo (nel bosco degli stereotipi maschilisti)

22 Mar
si fa sul serio, adesso canto...

si fa sul serio, adesso canto…

Prendiamo una giovane cantante diventata famosa su Youtube per le sue canzoni irriverenti. “Chissà quali cose fresche e originali le faranno fare in futuro!” potrebbe dire qualcuno, invece no. E’ il caso triste di Diana Del Bufalo, artista in scuderia con la dinamica Newco Management di Francesco Facchinetti (assieme ad artisti tipo Frank Matano, Selvaggia Lucarelli, eccetera), approdata alla conduzione di Colorado al fianco di Paolo Ruffini.

Diana è finita in un meccanismo in cui a capo ci sono alcuni 70enni (e 60enni) col fiuto per gli affari e dove le idee vengono concepite da: a) maschi avanti con gli anni, b) residuati anni ’80, c) ex velleitari rassegnati alla qualità bassa, d) un contesto comico dominato dai luoghi comuni. In un ambiente così non c’è scampo. Diana è imprigionata in un ruolo che è l’emblema di come un gruppo di maschi maschilisti bolliti veda una donna sul palco. Osserviamo quali sono i fondamenti:

Dissociata – Diana è trattata da dissociata (come lo sono tutte le donne, nell’ottica del mondo comico reazionario) parla “a cazzo”, perde il filo, non riesce a concludere un periodo. Spesso la “dissociazione” è l’attacco stesso della gag e sai che arriverà qualcuno a sfruculiarla. Al contrario, il maschio conduttore o cabarettista ha presenza di spirito, consequenzialità nei discorsi, comprensione della situazione. E’ lì per cazziarla, tutto è costruito per mostrare quanto LUI sia “giusto”, come LUI sia quello che non sbaglia mai una “chiusa”. Continua a leggere

Made in Sud del 17 marzo 2015

18 Mar
Gregoraci, Fischetti, Trotta

Gregoraci, Fischetti, Trotta

Made in Sud del 17 marzo 2015 ha realizzato 2.437.000 telespettatori e uno share del 10%. Su Tv Blog il live completo. Ospite Gigi D’Alessio, guest Enzo Avitabile, gradito ritorno dei giovani CD Rom, un saluto alle Sex and Sud. Ananas recensisce solo la parte iniziale per protesta contro i varietà comici interminabili. Vedendo Colorado e Made in Sud, vengono in mente le parole di Giorgio Montanini (tra breve su Rai 3 con la seconda stagione di Nemico Pubblico) parole che sta regalando in più interviste (qui su Nano Press): Noi siamo un Paese che è indietro dal punto di vista musicale, cinematografico, comico, da tutti i punti di vista. Artisticamente è allo sbando. Siamo messi peggio a livello comico che politicamente! I comici che adesso sono considerati comici di punta, fondamentalmente sono comici banalotti, reazionari, con battute su luoghi comuni e barzellette da bar.”  

Rassegnati a commentare una sequenza di “luoghi comuni comici”, vediamo cosa è successo: Gigi e Ross col luogo comune che al sud sono superstiziosi (gag varie, finché Ciro Giustiniani non se ne esce fuori coi luoghi comuni sul matrimonio, ovviamente chiude con una battuta su Peppa Pig, altro luogo comune ricorrente). Sigla. Mariano Bruno mucca di Caserta, Fatima viene definita “porcellina”. Francesco Cicchella imita Gigi D’Alessio, oooh, arriva il vero Gigi D’Alessio, in ottima forma e simpatico. Il vero Gigi sfida il finto (e cita il detto napoletano: la carne sotto e i maccheroni sopra). Continua a leggere

Made in Sud del 10 marzo 2015

11 Mar
Gino Fastidio uomo della terra dei fuochi

Gino Fastidio uomo della terra dei fuochi

Made in Sud del 10 marzo 2015 ha totalizzato 2.504.000 telespettatori e uno share del 10,72%. Ospite Lorenzo Fragola. Il live completo della puntata è su Tv Blog. Ananas recensirà solo la prima parte per protesta contro i varietà comici interminabili e di qualità non eccelsa. Made in Sud e Colorado stanno formando una “bad company” di comicità di livello sempre più “basic”, ora che il cabaret con qualche pretesa intellettuale di Zelig è in crisi irreversibile. Continua a leggere

Made in Sud, prima puntata, del 3 marzo 2015

4 Mar

Made in Sud 3 marzo

Made in Sud ha dato avvio alla sua sesta stagione (in meno di 3 anni), con un ottimo 2.516.000 telespettatori e uno share del 10,87%. Su Tv Blog il live completo (vedi qui) a cura di Fabio Morasca (è sostanzialmente una stroncatura). Ananas Blog recensisce solo la parte iniziale, per protestare contro le trasmissioni comiche interminabili, cui lo spettatore arriva alla fine per stanchezza (forse già addormentato).

Made in Sud contende a Colorado la palma di trasmissione “vuota” in cui si è deciso a tavolino che la comicità dev’essere fatta di battute stupide, giochi di parole, personaggini e travestimenti. Si tratta di “una televisione che non crede in se stessa, e che impila gag e battute come cassette di verdura sfiorita” (questo secondo Riccardo Bocca de l’Espresso). Sia Colorado che Made in Sud (è noto) applicano una censura sui contenuti, per eliminare qualsiasi cosa che sia “stand up”, che possa disturbare l’idea di una comicità “decerebrata”. E quando passa qualche contenuto appena decente, dev’essere affogato in mezzo a un’alluvione di gag futili e di giochi di parole.

E’ curioso che proprio i comici di punta delle due scuderie, cioè Alessandro Siani e Angelo Pintus siano stati vittima di una “epic fail” a San Remo mostrando tutti i limiti della “scuola” da cui provengono.

Detto questo, vediamo cos’è successo: Gigi e Ross Iene + Mariano Bruno mucca di Caserta, Gregoraci e Trotta, professor Fischetti, DJ Carpentieri, sigla. Battuta criptica sulla cuoca di Briatore (buttata lì per non essere capita). Lello Musella a schiaffo vestito da cuoco (“Lei sa parlare svizzero?” “Emmental!”) parte subito un gioco di parole scemo. I Ditelo Voi coi Volturi (“Cosa fanno i licantropi quando sentono la musica?” “Ballano l’alli-cantropi”, “Il conte senza l’hostess”) i giochi di parole scemi stanno addirittura peggiorando rispetto a una qualità già bassa del passato. Mariano Bruno Mucca di Caserta. Continua a leggere

Comicità, le classifiche del 2014 (Ananas Awards)

27 Dic

 

dal sito di immagini gratuite Pixabay.com

dal sito di immagini gratuite Pixabay.com

Il 2014 volge al termine. Così, per buttarla in positivo, facciamo qualche classifica sul meglio del 2014, per quel che riguarda il cabaret tv, senza mettere il suo opposto (cioè “il peggio”). La classifica avrà un minimo di coerenza, pescando da generi omogenei tra loro, cioè soprattutto quelle trasmissioni che vedono i comici alternarsi sul palco. Voilà la prima tornata degli Ananas Awards:

MIGLIOR REGIA – Sergio Colabona (Made in Sud, Rai 2) così come Bisio è stato in grado di dare una marcia in più a Zelig, la regia di Made in Sud, estremamente professionale, rappresenta un valore aggiunto a una trasmissione che spesso “vola molto più in basso”.

MIGLIOR TRASMISSIONE DI PRIMA SERATA – Zelig (stagione 18, Canale 5) pur avendo perso molti colpi, il varietà Zelig riesce ancora a “cucinare” un prodotto dignitoso, soprattutto rispetto ai principali competitori. Meglio anche dello sperimentale Zelig Uno che ha deluso le aspettative.

MIGLIOR CONDUZIONE – Gigi e Ross (Made in Sud, Rai 2) altro punto di forza del discusso “varietà terrone”, Gigi e Ross con l’aggiunta della brava Fatima Trotta e della “credevo peggio” Elisabetta Gregoraci battono nettamente la concorrenza, andata nel frattempo in “confusione da turn over”.

Gigi e Ross, nettamente primi

Gigi e Ross, nettamente primi

MIGLIOR NOVITA’ – Stand Up Comedy (Comedy Central) qui non c’è concorrenza, gli stand up comedian del gruppo Satiriasi hanno portato in tv l’unica vera novità della stagione, l’unica iniziativa in grado di “fare la rivoluzione”. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: