Tag Archives: Fuga di cervelli

Fuga di Cervelli: il trailer del film

8 Nov

E’ uscito il trailer di Fuga di Cervelli, di Paolo Ruffini, pellicola coprodotta dalla Colorado Film, che cerca di sommare i comici di Colorado (con l’aggiunta di Olga Kent) alle star di Youtube Frank Matano e Guglielmo Scilla. L’uscita è programmata per giovedì 21 novembre 2013. Ecco il trailer:

Difficile valutare qualcosa da un video di 2 minuti. sembrerebbe un mischione tra la goliardia di Amici Miei virato in chiave giovanile (c’è pure il paralitico sessuomane tipo conte Mascetti, del capitolo terzo); la trasferta inglese da parte di chi non sa la lingua (I Don’t Speak English dei Fratelli Vanzina), i giovani italiani buffi nel paese straniero (tipo Vacanze in America sempre dei Vanzina), ma anche di tanti cinepanettoni; la Patatona straniera e il Continua a leggere

la grande beffa di “Fuga di Cervelli”

6 Mag

 

eh, ma che tristezza...

eh, ma che tristezza…

Il casting online, promosso da Colorado Film per trovare la protagonista del nuovo film di Paolo Ruffini “Fuga di Cervelli”, si è rivelato una mezza fregatura, probabilmente il tentativo di “sbarcare sul web” e di fare un po’ di promozione “presso i ggiovani”, naturalmente e sempre sulla pelle di chi ci crede veramente e dedica sforzi, creatività e impegno alla cosa. Già Ananas Blog si era dedicata agli aspetti farlocchi dell’iniziativa (leggi articolo). Ma esattamente 5 giorni dopo l’articolo, il 15 aprile (segnalato solo adesso) sulla pagina Facebook di Fuga di Cervelli, appariva questo laconico comunicato:

“Buongiorno a tutte, scusateci per l’attesa ma solo ora possiamo aggiornarvi sulle novità circa la scelta della protagonista del film.
La vostra adesione all’iniziativa è stata straordinaria: abbiamo ricevuto circa 400 video, tutti divertenti, interessanti e notevoli.
Il nostro era un tentativo di aprirci ad un mondo nuovo, quello del Continua a leggere

Fuga di cervelli e di regolamenti?

10 Apr

Fuga di CervelliSu questo blog (11 dicembre 2012) si era parlato dell’iniziativa di Colorado Film: il casting online per cercare la protagonista del nuovo film di Paolo Ruffini “Fuga di Cervelli” (leggi post). La cosa è andata avanti e un lettore ci ha segnalato quelle che sembrano delle anomalie nelle selezioni, al termine delle quali sono state scelte 18 ragazze (qui leggi il regolamento del concorso).

Il caso più eclatante sembra quello di Beatrice Baldaccini che aveva già lavorato con Paolo Ruffini nel musical Rent (leggi articolo) di cui Ruffini era sia regista che protagonista, per cui conosceva già la Baldaccini, anzi, in quanto regista l’aveva già provinata. Poi spicca Elisabetta Fusari (vedi curriculum) che non solo sfora con Continua a leggere

Colorado Hub: fuga di cervelli

11 Dic
Beato chi ci crede

Beato chi ci crede

Le corazzate comiche ogni tanto sbarcano su web in modo velleitario (in fondo che interesse avrebbero a distrarre spettatori dagli schermi tv?). Si sente ancora l’eco del flop della presenza di Zelig online (tipo Zelanda Show e dintorni) che pare sia costata perdite ingenti. Colorado aveva appena lanciato un Ufficio Facce (leggi post sull’argomento), per scoprire nuovi talenti comici. Sembrava una di quelle cose un po’ farlocche, che non approdano a nulla.

Adesso l’Ufficio Facce è confluito in “Colorado Hub” canale che dovrebbe essere pieno di contenuti. Tra questi spicca il casting on-line per il nuovo film di Paolo Ruffini (Fuga di Cervelli) col quale si cerca la coprotagonista femminile (se ci credo NDR). Questo è il video della “chiamata alle armi” per la gloria cinematografica:

La risposta sembra deludente: ci sono solo 4 video caricati, 3 dei quali non superano le 100 visualizzazioni. Lo stesso Ufficio Facce sembra inattivo, una scritta avverte che i video sono in fase di valutazione, che “ci vediamo a novembre!!!”: peccato che siamo già a metà dicembre!

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Fuga da Colorado

3 Ott

(Di Gat)

Colorado, in pochi anni, ha perso diversi “pezzi pregiati”, cioè artisti preparati e potenzialmente in grado di fare della comicità di buon livello.

Pensiamo a: Rocco Barbaro, Stefano Chiodaroli, Fabrizio Casalino, Andrea Ceccon, Pino e gli Anticorpi, Bianchi e Pulci, Pozzoli e De Angelis, Rita Pelusio, eccetera.

Ma quanto entusiasmo ci metteva Rita Pelusio nel fare la Winx? (Forse lo stesso che ci mettono I Turbolenti a fare i Teletubbies…)

Abbiamo raccontato le difficoltà del comico coloradiano nel post L’intervento a gamba tesa e l’abbassamento del livello qualitativo in: Riparte Colorado, unica probabile assente: la risata.

Ma nei confronti di Zelig stiamo già raccogliendo interventi di comici che raccontano a viso aperto le loro esperienze (e che confermano i contenuti del blog). Si tratta della rottura di un tabù, quello della PAURA e del SILENZIO che sta facendo uscire l’ambiente dalla Corea del Nord, dall’Iran, dalla Birmania, per portarlo verso un minimo di libertà di espressione.

Invece non abbiamo ancora una testimonianza ufficiale coloradista, ma tanti racconti dietro le quinte.

Premesso che a Colorado ci sono ancora ottimi artisti, sembra che la pressione stia nella spinta ad ABBASSARE il più possibile ciò che si fa rendendolo:

1) Il più possibile “televisivamente commerciale”.

2) Il più possibile “puerile”.

3) Il più possibile “personaggio e travestimento”.

4) Il più possibile “tormentone da ripetere in coro”.

5) Il più possibile “riscrittura continua” (intervento a gamba tesa).

Questa è la pressione interna, poi uno fa quello che può per contrastarla, ma è difficile per il comico sfornare qualcosa che sia degno delle proprie potenzialità: è più facile un’involuzione che un’evoluzione.

Forse questa è una delle cause della “fuga di cervelli comici” da Colorado.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: