Tag Archives: Giuliano Pisapia

Lo staff di Pisapia pesantemente infiltrato!!!

1 Giu

Lo scandalo dell’infiltrazione di agenti provocatori nello staff di Giuliano Pisapia continua senza interruzioni. Durante la festa in piazza del Duomo è stato notato un signore in occhiali scuri che distribuiva pacche a destra e a manca, esultava e stava al centro della scena.

Secondo gli esperti si tratterebbe di un certo Nick Pilastro… Dick Trave Portante… o qualcosa del genere. Egli sarebbe socio all’11.5% di una società che fa ottimi affari con le reti del biscione e che pratica un’ampia azione di sfruttamento verso i comici trattati come forza lavoro gratuita.

Il nome della società richiama un frutto, ma non è quella che produce l’I-pad (purtroppo).

Sono azioni che farebbero collassare Niki Vendola dall’indignazione e che farebbero urlare a Beppe Grillo: “Belìn, sono tutti uguali”! (tanto lo dice lo stesso)…

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Continuano le infiltrazioni… (demasiado Pisapia)

31 Mag

Continuano le segnalazioni di infiltrati nello staff vittorioso di Giuliano Pisapia, già documentate nel post precedente.

In questa immagine  vediamo uno degli agenti provocatori (noto per le sue dichiarazioni zuccherose nei confronti di Mediaset, raffigurata come la patria della libertà in cui non esiste censura e si lavora in armonia) .

L’agente doppio sta cercando di dare delle dritte  a Niki Vendola allo scopo di rendere il suo comizio più nazional popolare.

Tramite lo studio del labiale, abbiamo potuto ricostruire i folli consigli che l’infiltrato ha propinato al leader di Sinistra Ecologia e Libertà:

“Sali sul palco cantando Demasiado Corazon, balla, fai flessioni, prenditi un applausone… poi prendi di mira quello in prima fila con la camicia più brutta…

“… prendi una ragazza con accanto uno brutto e fai la battuta: è il tuo fidanzato? condoglianze… se vedi una donna soprappeso, fai battute sull’obesità, se ne vedi una bella fai battute sul fatto che è stupida… se c’è una straniera insisti  sul fatto che non conosce l’italiano (se è leggermente soprappeso ed è spagnola ed è bella, massacrala del tutto)…

“…Poi ti giri verso di me, fai una battuta sul fatto che sono calvo e io sgrano gli occhi fingendomi offeso… Poi lancia la pubblicità che c’è l’andata in nero…”

Per fortuna Niki Vendola ha ignorato questi consigli e ha fatto quel discorso incendiario e appassionato che è stato poi ripreso da tutti i media.

La Redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Agenti provocatori nella festa per Pisapia…

31 Mag

Giuliano Pisapia è diventato sindaco di Milano contro tutti i pronostici, battendo nettamente Letizia Moratti nonostante la più grande campagna di demonizzazione e di  criminalizzazione che si sia mai vista in Italia (che, in risposta, ha generato una valanga di battute e di parodie tali da oscurare le cosiddette Chuck Norris Facts).

Ma le provocazioni contro Pisapia non sono terminate, anzi sembrano aver assunto aspetti ancora più insidiosi. Durante la festa per la vittoria in piazza del Duomo, infatti, è stata segnalata la presenza di alcuni “infiltrati” e “agenti provocatori”.

La foto  testimonia la presenza di uno di questi, forse il più astuto. La didascalia recita “umorista” e questo la dice lunga sulla raffinatezza con cui la persona sta celando la sua identità!

Egli (assieme ad altri presenti sul palco) è portatore di politiche di destra ultra liberista: sfruttamento manodopera, precarietà esasperata, eccetera. Dagli atteggiamenti sembra voglia intestarsi la vittoria. Qualcuno lo avrebbe visto girare dietro le quinte con delle liberatorie di “cessione diritti” del comune di Milano, in cui si sostiene che la campagna elettorale è stata “frutto d’improvvisazione”.

Pisapia potrebbe trovarsi,  per i prossimi 5 anni, a fare lo “Zelig lab Sindaco”, senza percepire stipendio!!! I suoi discorsi, ridotti a 3 minuti, riempiti di tormentoni  e resi innocui, potrebbero arricchire addirittura le tv del premier appena sconfitto (donne, è arrivato il sindachino! Loviamo tutti gli assessori…).

Ananas Blog (è un lavoro pulito e “arancione”, ma qualcuno lo deve fare)

La battaglia di Milano

19 Apr
L’Incredibile Hulk tra Pisapia e la Moratti

 

Il 15 e 16 maggio ci saranno le elezioni amministrative e si eleggerà anche il sindaco diMilano.

La battaglia tra Letizia Moratti e Giuliano Pisapia è molto incerta. Dopo tanti anni la città potrebbe tornare al centrosinistra.

Le conseguenze provocherebbero ripercussioni enormi sulla politica nazionale.

Berlusconi, consapevole di ciò, è sceso in campo pesantemente, in prima persona. Si preannuncia una campagna elettorale tremenda.

E gli zelighiani che faranno? Metteranno la loro popolarità e i loro mezzi a favore del candidato di sinistra?

Oppure resteranno quasi neutrali, intimiditi dal fatto che la pagnotta gli arriva dal Presidente del Consiglio?

Non c’è alcun intento polemico. Zelig è un ambiente di sinistra, non si cambia il DNA. Tanti anni di leale collaborazione con Mediaset non cambiano la natura di ciò che sei.

Ci sarà sempre la Cooperativa il Mandorlo sovrapposta alla loro animaccia.

L’apertura alla satira di quest’anno (anche se innocua e con una parodia di Letizia Moratti priva di mordente) era un segno dell’antica vocazione che stava tentando di venire fuori: una prima scossa sotterranea.

Per fare un esempio, è come il telefilm l’Incredibile Hulk, quando a David Bruce Banner spunta l’occhio da rettile e i vestiti stridono perché si stanno strappando sotto il peso dei muscoli che si gonfiano.

Teresa Mannino che conduce il Se non ora quando milanese è figlia di quella sindrome di Hulk.

La natura zelighista stride con Arcore, con Cologno Monzese, con Canale 5, con le Veline e tutta quella roba lì.

Così c’è da augurarsi che gli zelighiani assecondino i loro istinti e scendano in campo. Che tornino a essere CULT. Che facciano la loro parte nella battaglia diMilano.

Roberto Gavelli, Amministratore di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: