Tag Archives: Italia’s got Talent

La finale di Italia’s Got Talent a sorpresa…

30 Apr

I Trejolie a Italia’s Got Talent

Una delle regole per mantenere un umore sereno è quella di non guardare mai i Talent che, in individui dal carattere anche appena empatico, possono indurre una certa tristezza. Però magari vai a guardarti i risultati della finale di Italia’s Got Talent. In questo caso per vedere come se la fosse cavata Cristiana Maffucci, che aveva portato con grande successo un monologo sull’amare se stessi (vedi qui) il cui video aveva fatto un autentico boom di visualizzazioni. La Maffucci in finale però non c’era, misteri dei talent.

Però, e qui c’è la sorpresa, al primo posto si è classificato un gruppo comico, i Trejolie (qui il pezzo della finale) e al secondo un monologhista napoletano: Francesco Arienzo (qui durante le selezioni). Che sembrano aver rotto le due regole consolidate: 1) Ai talent partecipano anche i comici, ma vincono sempre i circensi. 2) Ai talent partecipano anche dei comici già passati in tv che i giurati e la produzione fingono di vedere per la prima volta.

Allo stesso modo, chiunque abbia mosso qualche passo su di un palco, è stato inglobato, fagocitato, cooptato, ha sulla faccia le impronte digitali di Zelig, Colorado, Made in Sud, laboratori connessi e trasmissioni limitrofe (quindi spesso portati ai talent dalle top agenzie). In questo caso è successo il contrario: i Trejolie e Francesco Arienzo sembrano dei debuttanti veri. Questo è positivo ed è un risultato onesto rispetto a quella che dovrebbe essere la “scoperta di talenti”. Chiedendo in giro agli addetti ai lavori se li conoscessero, sono cascati tutti dalle nuvole.

I Trejolie (qui su FB) spaziano dalle canzoni, alle poesie, al ballo, al visual. C’è da dire che fisicamente sono molto carini, tecnicamente preparatissimi ed eclettici. Ci sono (forse) un po’ troppi richiami a cose già viste: gli Oblivion, i Gemelli Ruggeri, i bignami di Andrea Di Marco, le storie zippate di Maurizio Lastrico, insomma devono trovare ancora un loro stile. Francesco Arienzo (qui su FB) appartiene a quella tradizione napoletana timido stralunata che ha visto in Troisi l’artista più importante. Sembra avere un suo stile efficace.

E queste erano le sorprese (non banali) della finale di Italia’s Got Talent, forse anche un segnale dei tempi (comici) che stanno cambiando.

Ananas Blog

Arnaldo Mangini: perché sono andato in Albania…

12 Nov
Arnaldo Mangini con Jango Edwards

Arnaldo Mangini con Jango Edwards

 Arnaldo Mangini, comico e  clown (noto anche come sosia di Mr Bean) è un artista spesso in tournee all’estero. In questi giorni sta preparando Zen & Now, spettacolo con la regia del grande Jango Edwards (di cui c’è stata l’anteprima il 7 ottobre 2016 al Centre Civic Drassanes di Barcellona). Soprattutto per questo, Mangini non ha mai frequentato troppo l’ambiente televisivo (non c’ha tempo, lavora altrove, al lunedì quando si registra o si fanno le prove tv sta ritornando dalla Germania, etc.). Quale sorpresa è stata nel vederlo partecipare alla versione albanese di “Tu si que vales…” (guarda qui il video!!! ). Incuriositi, l’abbiamo intervistato su una scelta che potrebbe sembrare un “cedimento” al lavoro gratuito e alla voglia di apparire in tv:

ARNALDO, PERCHE’ SEI ANDATO A TU SI QUE VALES – ALBANIA?

Perché mi hanno pagato un cachet per la puntata, coperto tutte le spese di viaggio, vitto e alloggio, compreso un tour turistico guidato a Tirana. Mi hanno anche concesso 10 minuti (senza tagli), che è il tempo adatto a mostrare al meglio ciò che si fa. Hanno un altro modo di trattare gli artisti.

HAI RICEVUTO CHIAMATE DA TU SI QUE VALES – ITALIA? ITALIA’S GOT TALENT? ECCEZIONALE VERAMENTE?

Sì, in continuazione, ma non sono mai andato.

PERCHE’?!

A malapena recuperi le spese. Hai poco tempo, ti possono tagliare il pezzo tutte le volte che vogliono. Sei carne da macello e li devi pure “ringraziare per l’opportunità”. Gli interessi non come artista, ma come “riempitivo” affinché si possa fare la loro trasmissione.

GRAZIE ARNALDO. 

un frame di Arnaldo Mangini a Tu si que vales Albania

un frame di Arnaldo Mangini a Tu si que vales Albania

Ananas blog

Claudio Bisio che fantastico bambinaio!

31 Ago

 

Claudio Bisio fa un gesto come dire "Venite, venite bambini!" (da TvBlog)

Claudio Bisio fa un gesto come dire “Venite, venite bambini!” (da TvBlog)

La notizia risale alla fine di luglio: Claudio Bisio condurrà un talent per bambini dai 4 agli 11 anni, dal titolo: Kid’s Got Talent, per TV8, il canale generalista in chiaro di Sky (leggi post su Tv Blog) “Kid’s Got Talent, evidente risposta Sky a Pequeños Gigantes, il talent show riservato ai più piccoli prodotto dalla Fascino di Maria De Filippi e andato in onda quest’anno su Canale 5 con la conduzione di Belen Rodriguez”. La notizia è una di quelle che generano in automatico una malinconia senza fine, un po’ per l’ennesimo talent, format da cui siamo letteralmente invasi, verso il quale arriverà (o sta già arrivando) una crisi di rigetto.

E’ vero che l’ultima edizione di Italia’s Got Talent (con giudici lo stesso Bisio, la Littizzetto, Nina Zilli e Frank Matano), ha avuto un buon successo, valendosi tra l’altro di una regia strepitosa. Però vedere quello che poteva essere l’erede di Walter Chiari o del Giorgio Gaber prima maniera (nelle cui corde ci sarebbero performance teatrali, cinematografiche e televisive di alto livello), in un format già qualitativamente bollito, creato per marcare stretta Maria De Filippi mette appunto una tristezza infinita, c’è quell’idea  di marchettone ben pagato, di allegra resa al mainstream, di situazioni a cui si sarebbe potuto dire di no (un talent per bambini? no, non lo faccio, grazie).

La cosa sembra addirittura un ripiego al talent per comici cui stava lavorando Claudio Bisio (leggi qui) che sembra ormai tramontato per la “concorrenza spietata” di Eccezionale Veramente che, uscendo prima, ha bruciato il progetto bisiesco. E’ un peccato perché le alternative al marchettone bimbi ci sarebbero state. Un esempio su tutti: un ritorno all’ovile. Il crollo di Zelig ha lasciato in stato di disoccupazione  o semi disoccupazione tante “risorse” sia comiche che autorali, molte di queste di provata professionalità. Ecco, forse da lì si sarebbe potuto pescare per fare qualcosa di originale nel campo della comicità.

Non andrà così, quindi cantiamo, su un sottofondo suonato da Rocco Tanica il triste jingle: Claudio, Bisio, che fantastico bambinaio! Zum zum!

 

Ananas Blog

Tu si que vales: un bel ninja!

2 Ott
Carlo De Benedetto Ninja a Tu si que vales, 25 ottobre 2014 (link al video)

Carlo De Benedetto Ninja a Tu si que vales, 25 ottobre 2014 (link al video)

Recentemente è emerso un caso di “copia” abbastanza clamoroso e che riguarda il talent Tu si que vales nella versione italiana (canale 5) e in quella albanese. Vittima il comico torinese Carlo De Benedetto ed evidenziato dallo stesso Carlo sulla sua pagina Facebook (vedi qui) in data 25 settembre 2015. Lui ha portato il suo personaggio del Ninja  (conosciutissimo nell’ambiente) nell’edizione italiana di Tu si que vales del 2014 su Canale 5 (vedi Wikipedia) precisamente nella puntata del 25 ottobre (guarda qui il video). La produzione è di Fascino PGT (società di Maria De Filippi) ed Endemol.

Grande sorpresa ha suscitato vedere uno sketch praticamente uguale (e all’insaputa del proprietario) nella prima stagione della versione albanese della stessa trasmissione (vedi Wikipedia) iniziata il 1° aprile 2015 (a volte il destino…). La produzione è di Endemol in collaborazione con Holta Dulaku, Ardi Asllani e Bledar Linza e in onda su Vizion Plus Continua a leggere

Claudio Bisio cerca nuovi comici

16 Set
Claudio Bisio fa un gesto come dire

Claudio Bisio fa un gesto come dire “Venite, venite comici!” (da TvBlog)

La notizia è interessante, forse è un’anticipazione di come sarà il varietà comico in futuro. Segnali ce ne sono già. In abbondanza. Claudio Bisio, impegnato come giurato nella nuova edizione di Italia’s Got Talent su Sky Uno, sta lavorando a una trasmissione che vada alla ricerca di talenti comici in tutta Italia. L’occasione è stata la presentazione dei palinsesti (sky upfront)  al Teatro Arcimboldi di Milano (luogo evocativo). Qui il post e l’intervista video a Bisio. Si tratterebbe di una sfida tra giovani comici. La ricerca non sarebbe ristretta solo ai palchi, ma anche al web, anche alle future web star. Bisio sembra aver fatto una crasi delle sue esperienze presenti e passate (la tecnologia Sky, la nostalgia del palco, le radici cabarettistiche, l’adrenalina dei talent):

“Dopo un anno a Sky ho ammirato il livello tecnologico, la sapienza. Il linguaggio televisivo mi sembra molto moderno. Io, però, ho la mia età e sono legato al cabaret, ai comici. Per quanto mi riguarda è una sfida nei confronti della televisione. Ci proviamo. A me è piaciuto, da spettatore, vedere X Factor o fare il giudice a Got Talent. Mi è piaciuta questa adrenalina della gara. Però mi piace anche lo show, gli ospiti. Io con questo progetto mi immagino sul palco, non seduto con le spalle al pubblico”. Continua a leggere

Claudio Bisio vs Simone Barbato, la “sfida” infinita.

15 Apr

 

Bisio Barbato a Italia's got Talent ripresi da Striscia la Notizia

Bisio Barbato a Italia’s got Talent ripresi da Striscia la Notizia

Uno dei post più letti di Ananas Blog è Claudio Bisio vs Simone Barbato (leggi qui) sul curioso rapporto tra il noto conduttore e il mimo e cantante lirico che ha partecipato ad alcune edizioni di Zelig. Si faceva osservare come Bisio fosse invasivo verso uno sketch che, altrimenti, non avrebbe retto. Alla fine ci si chiedeva (profeticamente): “Possibile che non ci fosse un altro metodo, magari meno efficace come resa televisiva, ma più di aiuto a Simone Barbato e alla sua crescita artistica?”

La questione ha avuto un seguito clamoroso, dato che Simone Barbato sta partecipando a Italia’s got Talent, su Sky 1, di cui Bisio è uno dei giurati. Nella puntata del 9 aprile (qui live su TvBlog) il pelatone ha addirittura rotto il protocollo, è salito sul palco per fare da spalla allo sketch del mimo. Alla fine commozione dei due e anche di Vanessa Incontrada in quanto ex conduttrice Zelig (commozione un po’ inesplicabile). Continua a leggere

i finalisti comici di Tu sì que vales

24 Nov
le Ciciri e Tria a Tu sì que vales

le Ciciri e Tria a Tu sì que vales

Tu sì que vales (il programma quasi “fotocopia” che ha preso il posto di Italia’s Got Talent, migrato verso Sky) ha ovviamente dei concorrenti comici. Tre di questi hanno avuto l’onore di accedere alla finale di sabato 29 novembre: i La Santa Rodilla, un gruppo visual rappresentante del teatro di figura, fondato nientemeno che a Lima – Perù (qui una loro biografia); poi Ruggero de I Timidi, interpretato da Andrea Sambucco, personaggio che gode già di una sua fama relativamente underground.

I suoi numeri sono: 38.419 mi piace sulla sua pagina Facebook (6.000 persone ne parlano), 22.027 iscritti al canale Youtube (qui) e un record di 376.092 per il video “Quello che le donne dicono”, ultimo video Voglia D’Amare (con la regia dei famosi Terzo Segreto di Satira). Un po’ a sorpresa ecco le Ciciri e Tria, trio comico femminile salentino, composto da composto da Carla Calò, Anna Rita Luceri e Francesca Sanna, note per i loro passaggi a Zelig (le bigotte canterine, sketch riproposto a Tu sì que vales) e a Colorado (le tate).

Intanto Italia’s Got Talent andrà in onda su Sky Uno a partire da marzo 2015, verrà condotto da Vanessa Incontrada e i giudici saranno Claudio Bisio, Luciana Littizzetto, Frank Matano e Nina Zilli… e si segnalano già comici che si sono rifiutati di sottoporsi al provino per non essere giudicati da Frank Matano… Non hanno tuti i torti.

 Ananas Blog (Long May You Run)

Italia’s Got Talent ha premiato Samuel Barletti

11 Nov
Samuel a Italia's got Talent

Samuel a Italia’s got Talent

La quinta edizione di Italia’s Got Talent è stata vinta (sorpresa delle sorprese) da Samuel Barletti, comico ventriloquo di solido mestiere e sulla scena da molto tempo, conosciuto universalmente col semplice nome “Samuel” (guarda su Mediaset Video).

Sicuramente Samuel avrà un rilancio della propria carriera dalla vittoria del talent più popolare della tv italiana, che sta contribuendo a far conoscere, anche, una certa quantità di comici e fantasisti.

E’ in preparazione la sesta edizione di cui sembra siano già aperti i provini (anche non si trova ancora conferma sul web). Qui c’è il link della pagina Facebook di IGT; mentre a questo indirizzo la scheda ufficiale di partecipazione.

Comunque complimenti e in bocca al lupo al grande Samuel!

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Ci sono band comiche oltre Italia’s Got Talent?

3 Nov
I Musicomici a Italia's Got Talent

I Musicomici a Italia’s Got Talent

Tra i finalisti di Italia’s Got Talent figura la microband romana de I Musicomici, composta da Marzia Ricciardi, violino; Federica Vecchio, violoncello; Giovanni Zappalorto, pianoforte. (guarda su Mediaset Video). In un precedente post abbiamo parlato del “teatro del piede” e del ruolo avuto da Laura Kibel (leggi articolo). E’ interessante, allo stesso modo, saperne di più sul genere “micro band comiche”, di cui sono precursori e maestri indiscussi i “Banda Osiris“. Quello che segue è un elenco in sequenza disordinata, chiedendo scusa a chi è stato dimenticato (l’elenco mischierà anche generi diversi): *

* a fine articolo gli aggiornamenti.

THE QUARTETTO EUPHORIA – Quartetto tutto al femminile (Marna Fumarola, Michela Munari, Hildegard Kuen, Suvi Valjus) che vanta una stagione a Zelig Off nel 2010 e che nel concerto del primo maggio si è esibito assieme a Max Gazzè (vedi sito ufficiale).

LE TARDE – Duo composto da Franca Pampaloni e Luz Pierotto. Il loro music show “Meglio Tarde che Mai” (vedi sito ufficiale) si avvale della regia di Rita Pelusio e le vede vestirsi da anziane concertiste che mettono in scena la loro improbabile reunion. Continua a leggere

I Fratelli Lo Tumolo secondi a Italia’s Got Talent

17 Mar

 

direttamente da Zelig...

direttamente da Zelig…

I Gemelli Siamesi, assi portanti di Mald’estro Cabaret (leggi articolo) non sono riusciti a entrare nei primi 8 della finale di Italia’s Got Talent, cosa riuscita invece a un altro duo comico: I Fratelli Lo Tumulo (Daniele Sportelli ed Elio Angelini vedi profilo Facebook), che si sono addirittura classificati secondi alle spalle di Daniel Adomako (cantante).

Per il comico, Italia’s Got Talent, non sembrerebbe una “fucina di lavoro”. Terenzio Traisci, finalista l’anno scorso non si è più visto in tv al traino della sua apparizione al varietà di maggiore successo degli ultimi 2 anni. Non esiste una tournee legata alla trasmissione.

La comicità dei Fratelli Lo Tumolo e quella dei Gemelli Siamesi verrà probabilmente giudicata “da villaggio” o qualche stereotipo del genere. Emiliano Buttaroni dei Gemelli, risponderà in video ad alcuni commenti lasciati su Ananas Blog.

L’autore fighetto milanese, che sogna il David Letterman Show ma che è stato costretto a scrivere battute per l’Orso Abbracciatutti (tanto per dire) storce il naso e fa una smorfia di disgusto, ignorando che gli stessi Gemelli Siamesi sono stati chiamati per anni allo Zelig lab di Firenze e che gli stessi Lo Tumolo sembrano essersi fatti le ossa allo Zelig lab di Trani.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: