Tag Archives: Katia & Valeria

IGT: giri un attimo e trovi Claudio e Vanessa…

15 Mag

Ieri sera si è svolta la finale di Italia’s Got Talent su Sky Uno, visibile anche su Cielo. Il talent era molto atteso per il suo passaggio a Sky e per la presenza di alcuni super giudici come Luciana Littizzetto e Claudio Bisio, pagato 200.000 euro a puntata (motivo, si suppone, della sua dipartita da Zelig). Gli altri due giudici: Nina Zilli e Frank Matano. Conduzione di Vanessa Incontrada. ITG sembra abbia avuto risultati deludenti. Il sito Dagospia (leggi qui) fa notare come sia passata dagli 1,1 milioni di spettatori della prima puntata ai 655.000 della seconda semifinale. Ma non è di questo che vogliamo parlare.

Ti capita di girare quasi per caso su ITG e subito becchi una battuta infelice, tristissima di Bisio su Vanessa Incontrada (come al solito di una bellezza sfolgorante) sul fatto che sia grassa. Nella stanza si crea il gelo, nevica ghiaccio. Succede quando l’acrobata Gaggi viene invitato a fare la “bandiera” portando il peso, non di una ragazza esile, ma di Vanessa Incontrada. Gelo, brina sui vetri. Continua a leggere

Zelig fa muro contro Vanessa Incontrada!

19 Lug

Su Sorrisi & Canzoni tv, l’ultima Corea del Nord italiana recita la solita poesia mandata a memoria: “va tutto bene, è tutto meraviglioso, chi si lamenta ha qualcosa di sbagliato”.

Zelig risponde alle accuse di Vanessa Incontrada usando quel Sorrisi & Canzoni diretto da Alfonso Signorini, uno degli Spin Doctor di Silvio Berlusconi, scelta che la dice lunga sulla natura zelighiana. Signorini è noto per “pettinare” le notizie, renderle Silvio Compatibili (vedi famosa intervista a Ruby).

Leggi l’articolo su TvBlog: Il cast di Zelig su Sorrisi contro l’Incontrada: “Mai discriminata”

Apre il fuoco Michele Mozzati: “Escludo in modo assoluto che ci siano state pressioni sulla sua maternità e sul suo peso. Forse c’è una sua sensibilità particolare rispetto a Zelig, che si riflette nelle interviste in un’immagine del programma molto lontana dalla realtà…”

Poi, in ordine di importanza parla Giancarlo Bozzo, con uno sbiadito messaggio burocratco: “La decisione di cambiare la conduzione di Zelig è dovuta soltanto a un necessario rinnovamento che ci ha visto, con Vanessa, d’accordo sia per la sua carriera, sia per il futuro di Zelig”.

A SEGUIRE:

‘Anche Katia & Valeria si accaniscono, dicendo che per il loro lavoro di comiche “di solito non si viene giudicate fisicamente, problema che forse Vanessa sente di più”. E Teresa Mannino dice di non aver mai visto maschilismo a Zelig e che “Vanessa forse sente di più il problema perché, pur essendo una brava attrice, fondamentalmente è una bella donna”. Con omertà chiosa: “Oppure ha avuto screzi con qualcuno della produzione, escluderei il cast. Ma non ne ne ho mai saputo niente”.’

‘E infine Giovanna Donini, unica autrice donna del cast, confessa: “Le sue parole mi hanno stupita. Le battute in scena sui chili di troppo erano da copione. Dietro le quinte non ho notato nessun accanimento e conoscendo gli altri autori sono portata a escludere che Vanessa non sia stata riconfermata per via della maternità o del peso”.’

Insomma, un bel fuoco di fila a difesa totale del fortino zelighiano, scaricando ogni colpa su chi si lamenta. Cose già conosciute, ridicole nel loro conformismo.

Zelig dovrebbe dedicare meno tempo ad aggredire i critici e più tempo a fare pulizia interna (vedi liberatorie farlocche, Enpals non versata, lavoro non retribuito, eccetera).

La Redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

PS: l’intervento di Giovanna Donini che nega ci sia maschilismo a Zelig, preceduta dalla dicitura “unica autrice donna” è uno raro capolavoro di umorismo involontario.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: