Tag Archives: Keynes

Tom Corradini e la StrunzBank: l’economia spiegata da un comico

28 Set
La locandina di StrunzBank

La locandina di StrunzBank

Tom Corradini è un attore e autore di teatro-comico e clown (qui il sito). Scrive e interpreta spettacoli in italiano e in inglese (è bilingue) per la maggior parte solisti. Attualmente ne ha in repertorio cinque tra cui uno spettacolo comico, dove interpreta Benito Mussolini, dal titolo: “Gran Consiglio (Mussolini)”.

Tra le altre cose si occupa di divulgazione economica e qui il discorso si fa interessante. Come forse si sa, la macroeconomia è connessa alla comicità più di quanto si pensi. Corradini ha il merito di trattare temi di stretta attualità economica… e il demerito di essere un simpatizzante di quel crucco di Friedrich von Hayek ;). Voilà l’intervista:

COS’E’ IL PROGETTO “STRUNZBANK”?

Strunzbank nasce circa 10 anni fa. Avevo creato questo clown dal nome di Otto Grossmunster, un banchiere cinico a capo di una fantomatica banca tedesca, la Strunzbank di Francoforte. È un personaggio che piano piano è cresciuto ed è diventato quasi “organico”. Sono sempre stato un appassionato di macro-economia. Poi improvvisamente questo personaggio è diventato di spaventosa attualità perché il vocabolario dei media si è riempito di tutte queste parole che hanno a che fare con l’economia: deflazione, fiscal compact, quantitative easing, flessibilità, bond subordinati. Per cui ho creato un canale YouTube e ho iniziato a produrre un vero e proprio corso di economia comica. L’economia per la maggior parte delle persone è un argomento “pesante” e Strunzbank lo vuole rendere leggero. Inoltre è anche uno spettacolo live per eventi aziendali o legati a tutto quello che è economia.

COM’E’ STRUTTURATO? DOVE SI PUO’ VEDERE?

Per vederlo cosa più semplice è collegarsi al blog della Strunzbank – il canale YouTube  invece è diviso in unità didattiche presentate per mezzo di sketch comici. A volte giro delle puntate speciali per fare satira su argomenti di attualità che abbiano a che fare con l’economia (bail-in bancario, crescita zero, ecc.). Per quanto ne so io è l’unico canale di economia comica in Europa.

PERCHE’ OCCUPARSI DI ECONOMIA?

Perché oggi o ti occupi di economia oppure è l’economia che si occupa di te. Vent’anni fa se volevi investire i tuoi soldi compravi un appartamento o compravi BOT, non dovevi essere una cima. Oggi invece è cambiato tutto e avere una cultura economica di base è imprescindibile a meno che non ti vuoi affidare ciecamente alle banche. Inoltre il vero potere oggigiorno è in mano ai banchieri centrali e a istituzioni sovranazionali che dettano legge ai governi stessi. Il vero potere oggi è a Bruxelles e a Francoforte. E la satira deve sempre irridere il potere. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: