Tag Archives: Laboratorio

il Laboratorio “scusate il disagio”

1 Nov

La locandina di Scusate il Disagio

Parliamo di Scusate il Disagio, che è un laboratorio di cabaret da cui passano molti comici che poi fanno il grande salto televisivo (vedi per esempio Marco Guarena, Francesco Damiano, Alberto Farina, Federica Ferrero, eccetera, l’elenco è lungo). Laboratorio ideato e condotto da Beppe Braida (il miglior conduttore di sempre di Colorado) presso il CAB 41 in Via fratelli Carle 41 a Torino; locale storico del cabaret torinese. Da tempo è un appuntamento fisso tutti i martedì,

Quest’anno “scusate il disagio” ha avviato il suo quarto anno di attività e, nonostante non sia un format televisivo, ha registrato delle cifre notevoli: 80 settimane di tutto esaurito, liste di attesa per assistere allo spettacolo, oltre 12.000 spettatori totali, gruppi di fan su facebook.

Le chiavi vincenti dello show sono: un ritmo incalzante, la capacità indiscussa di Beppe Braida nella conduzione, nel sapere essere “spalla” nei confronti dei comici e un gruppo di autori che riescono a tirar fuori il meglio dagli artisti.

All’interno di questo spettacolo (che definire laboratorio è riduttivo) si respira anche un buon clima. Sul palco ci si diverte davvero e il comico non ha quella sensazione di “ansia da prestazione” che spesso si manifesta in altri ambienti simili.

Ecco, una domanda: ci sarà il salto televisivo oppure resterà un serbatoio per le grandi squadre tv? Meglio essere il Chievo (allevare talenti che passano poi ad altri team più ricchi) o tentare la strada di un Barcellona (il cui vivaio aiuta la squadra principale)?

Ananas Blog (L’unico servizio pubblico cabarettistico)

a Palermo parte il laboratorio “Le spine nel fianco”

8 Ott

il logo del laboratorio

Domenica 14 ottobre inizia la prima data de “Le spine nel fianco” Il Lab, organizzato da Romina La Mantia (vedi profilo Facebook), Lab che nasce dall’esigenza di creare uno spazio per i comici siciliani e non, cioè per quelli che sono costretti a migrare “verso il Nord” per potersi proporre artisticamente.

L’intento è quello di creare a Palermo una nuova realtà,  aperta a tutti  coloro che abbiano talento e, soprattutto,  desiderosi di proporre al pubblico nuove idee, nuovi personaggi e nuovi testi.

La prima serata del Lab si terrà domenica 14 Ottobre alle ore 18:00 presso il Teatro Crystal di Palermo in via Mater Dolorosa (e qui si ride NDR) n. 64/A. Per info e contatti: lespinenelfianco@libero.it 

Il biglietto d’ingresso è di 5 euro. Verrà garantito un rimborso spese a quei comici che arrivano da fuori Palermo (ovviamente proporzionato all’incasso).

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

2012: lo sbarco di Ridens Lab

30 Mag

Le Lumache Sciò

La Ridens, agenzia che rappresenta Giacobazzi, Bazzoni, Migone, I Fichi D’India, Cevoli e tanti altri artisti (spesso) al top della fama televisiva o del live, sta aprendo una serie di spazi denominati Ridens Lab.  Lo scopo è quello di fare scouting e di lavorare sulla comicità senza farsi troppo influenzare dalla dittatura televisiva. Sempre in questa ottica (di scoperta) gli autori Ridens stanno presenziando alle finali dei concorsi di cabaret in giro per l’Italia.

Ridens Lab a Milano prende vita da Le Lumache Sciò di via Barona, cui avevamo dedicato un post (leggi articolo)  col capo comico Marco Bazzoni e l’autore Marzio Rossi, luogo che privilegia le interazioni tra comici; allo stesso modo lo diventerà … AGGIORNAMENTO: è stata smentita la trasformazione di Cialtronight in Ridens Lab. Invece ci sarà un Ridens Lab a Genova gestito da Graziano Cutrona (notizia arrivata da un commento di Marzio Rossi).

Altri Ridens Lab sono già attivi a Gattinara, presso le Cantine Nervi, tra le botti di vino, con la direzione artistica di Daniele Ceva e i capocomici Mancio e Stigma (gli Emo NDR), laboratorio con band dal vivo e una vocazione più musicale; e presso Verona, precisamente alle Officine Sam di Peschiera del Garda, gestito da Cristian Calabrese.

Sono in corso trattative per aprire altri spazi, precisamente a Roma e Bari. L’iniziativa non pretenderebbe di essere uno “specchietto per le allodole” per foraggiare una prossima trasmissione tv (equivoco in cui ci si imbatte spesso). Nella progettualità futura della Ridens sembra non siano in vista trasmissioni televisive simili a quelle che vanno per la maggiore, ma ci sarebbe un occhio di riguardo verso la rete, con la prossima apertura di una Web TV.

A parte questo, stiamo parlando di un problema generale: le agenzie, ma non solo (diciamo ogni comico e ogni addetto ai lavori) devono fare i conti con la crisi della tv generalista, con la crisi del live e, soprattutto, col crollo di visibilità cui sono destinate le vetrine tradizionali del comico (vedi Zelig e Colorado).

Insomma, ognuno deve pensare (già da ora, ma era meglio farlo “fin da ieri”) a come progettare il futuro.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: