Tag Archives: Nemo

17 novembre 2016: Colorado versus Giorgio Montanini

18 Nov

colorado-17

La puntata di Colorado del 17.11.2016 ha fatto 1.243.000 spettatori, share 4,53% nella parte Colorando e 1.549.000 spettatori, 7,26% di share nel programma (facendo la media verrebbe fuori un 5,8%). Curiosamente la puntata è andata in sovrapposizione con un monologo satirico di Giorgio Montanini, all’interno di Nemo, in prima serata su Rai 2 (spostato al giovedì e in risalita di ascolti). Su Tv Blog il live completo. Oppure su Marida Caterini. Vediamo cosa è successo: Max Pieriboni, il wrestler Black Pittbull ha l’onore di aprire. Guest Elena Morali. Paolo Franceschini con la chitarrina e i calembour demenziali. Ria Antoniou in versione abitino nero, Claudia Lauretta imita Sgarbi. Sigla. Max Cavallari designer milanese (quelli che vanno al mare si chiamano bagnanti, quelli che vanno in piscina si chiamano piscianti). Hermes e Titina, poi Gianluca Impastato con la saga del Grande Fratello Vip.

Pino e gli Anticorpi Marina Militare (combatte sui dragamine? Dragon Ball). Lupetto Esploratore Perfetto con Scintilla, con guest Luca e Paolo. Cristina D’Avena: Kiss di Prince mixata con Memole. I Panpers fanno un po’ di sociologia. I Pantellas. Nando Timoteo con le news e Lauretta imita Trump che ha la voce di Renato Pozzetto (con alle spalle Ria Antoniou). Scintilla ed Elena Morali. I The Jackal in video con la via del Kinder Bueno.   Continua a leggere

Nemo: l’esordio di Giorgio Montanini in prima serata

13 Ott
Giorgio Montanini a Nemo

Giorgio Montanini a Nemo

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Nemo (Nessuno escluso) il nuovo programma di informazione di Rai 2, condotto da Enrico Lucci e Valeria Petrini, con servizi e ospiti spesso non convenzionali. Il risultato è stato bassino: 854.000 spettatori pari al 3.8% di share, vediamo come si evolverà. Il tema di fondo era quello dei giovani in rapporto al futuro. All’interno di Nemo è previsto uno spazio puramente stand up, affidato a Giorgio Montanini il cui compito è dichiaratamente quello di “ribaltare” il senso di ciò che è stato detto e visto in precedenza (la puntata visibile per 7 giorni su Rai Replay). 

Con una bella ed affettuosa presentazione di Lucci: “Il grande pazzo dalle Marche, uno scappato dal manicomio, gli voglio bene, è un grande” Montanini è entrato in scena attorno alle 23, giocando subito coi paradossi: se uno si preoccupa perché non riesce a mantenere suo figlio, perché deve chiedere aiuto allo Stato? Chi sei? Se uno non riesce a mantenere la sua moto, la vende. I figli dovrebbero poter essere venduti su Ebay. Oppure si dovrebbe metterli su un barcone e mandarli in Germania a cercare fortuna. E’ il capitalismo bellezza, è un sistema criminale, se non ce la fai, muori. Io ho una figlia ma non voglio garantirle il futuro, voglio darle una possibilità, così come succede per gli uccellini che, a un certo punto, vengono messi sul bordo del nido e poi, un calcio in culo. E’ sbagliato chiedere aiuto alle ultime generazioni che si sono mangiate tutto: c’è un comico satirico all’opposizione e un concorrente de La Ruota della Fortuna al Governo. Tu mi devi distruggere, togliermi il lavoro, hackerare il mio profilo Facebook, metterci le foto porno, anzi fallo con tuo padre… eccetera. 

Montanini ha superato a pieni voti la prova, poi tutto è migliorabile compreso il contesto generale della trasmissione.  Appena un 3 anni fa molti dicevano che la stand up non sarebbe MAI andata in televisione. Ora aspettiamo anche di rompere altri tabù (tipo che ne so, la serie tv basata sulla stand up… Nicola!)

Ananas Blog

Clamoroso! La stand up in prima serata su Rai 2 con Giorgio Montanini

25 Ago

La notizia è ancora ufficiosa, ma circola da giorni nei corridoi televisivi, quindi si può dare per certa. Il tutto è all’interno di un importante cambiamento nei prossimi palinsesti televisivi. Molto infatti si è parlato del passaggio alla Rai dell’inviato storico de Le Iene,  Enrico Lucci che farà parte della trasmissione NEMO, il nuovo programma di informazione di prima serata di Rai 2 (leggi qui post su Davide Maggio) che è una delle novità principali della nuova stagione:  

Enrico Lucci

Enrico Lucci (immagine da Davide Maggio)

“…il nuovo programma di inchieste di Rai2 ideato da un altro nome allievo di Davide Parenti, Alessandro Sortino. Il programma spedirà i suoi inviati per l’Italia e per il mondo a caccia di storie fuori dall’ordinario…”

La news che ci riguarda è che a far parte integrante e presenza fissa del cast sarà Giorgio Montanini. Ovviamente si immagina, come minimo, con dei monologhi stand up. L’evento è uno di quelli che segnano una novità importante, quasi epocale. La stand up di tipo anglosassone (quindi quella che non parla di suocere, traffico, fidanzate rompicoglioni, voli low cost e Ikea) sdoganata in Italia dal gruppo di Satiriasi fondato da Filippo Giardina, era sempre rimasta relegata alla seconda serata, anche su Comedy Central (o con esperimenti non riusciti come #Aggratis).

Giorgio Montanini

Giorgio Montanini a Nemico Pubblico terza stagione

Nemico Pubblico è quasi sempre iniziata a orari impossibili, in estate, laddove anche facendo un buon risultato di share ti seguono in 3/400 mila (per carità, buttali via…). E’ vero che lo stesso Montanini fece due aperture a Ballarò, ma qui si tratterebbe di andare in onda per un’intera stagione, dall’autunno fino a primavera inoltrata e in prima serata, con una visibilità infinitamente superiore.

Il vantaggio potrebbe essere di lasciar perdere le parolacce, autentica fobia per la censura tv ed “equivoco principale” di chi critica la stand up, di concentrarsi sui concetti e sui paradossi (che, a dire il vero, sono quelli più trasgressivi) dovendo poi marcare stretto ciò che succede sull’attualità in Italia e nel mondo. Come potete constatare, adesso che lo sapete, la notizia è notevole ed è di quelle che potrebbero costituire un punto di svolta.

Suggerirei a questo punto di non personalizzare la cosa (su Montanini) e di prenderla, invece, come un salto di qualità per l’intero movimento stand up italiano, come qualcosa che stimoli a creare nuove opportunità. Che sia d’esempio a ognuno per osare, lavorare duro e realizzare cose interessanti, a fronte di un mondo cabarettistico televisivo oramai in crisi profonda di contenuti e di credibilità.

Ananas Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: