Tag Archives: Occultare la verità

una clamorosa, agghiacciante testimonianza su Zelig Off (seconda parte)

17 Nov
Emiliano Petruzzi
Questa è la seconda parte dell’incredibile racconto di Emiliano Petruzzi (che domani sera ha l’onore dell’esordio in Semiramide di Gioachino Rossini, sotto la regia di Luca Ronconi al teatro San Carlo di Napoli, un onore che vale 100.000 Zelig!). Antefatto:
Egli, tramite provini andati molto bene, ha ricevuto la conferma che farà Zelig Off (da parte dell’autore e del direttore artistico dello Zelig Lab di Napoli). In seguito è stato contattato da Bananas srl, gli sono state assicurate almeno 4 puntate, è stato stabilito il compenso + il rimborso spese, ha ricevuto il piano di produzione, ha spedito i propri dati personali (coordinate bancarie comprese) su richiesta di Bananas srl, è stato convocato per una prova generale tv e gli è stato suggerito di rimanere a Milano nel periodo delle registrazioni, cosa che ha fatto anticipando le spese.
Emiliano ha appena passato l’estate, su incoraggiamento dell’autore Zelig, a provare i pezzi televisivi, comunicando a tutti che avrebbe fatto Zelig Off… Un’avventura a lieto fine?

Seconda parte del racconto di Emiliano Petruzzi

Non tutte le banane riescono col buco!

…È  il 7 settembre. Sono di nuovo in viale Monza 140 per effettuare la serata di prova tv come da accordi presi nel mese di agosto (vedi calendario), sembra un film già vissuto: tanti comici, scaletta lunghissima, locale pieno di pubblico pagante.

Rispetto al provino effettuato nel mese di giugno noto una sola differenza: nei camerini per le esibizioni, insieme a me, ci sono tanti artisti  affermati: comici che già si sono esibiti in prima serata, altri che provengono da Colorado, altri dalla trasmissione Central Station e tanti altri che hanno già partecipato nelle svariate edizioni di Zelig Off (la famosa Melassa Comedy NDR).

Teresa Mannino e Federico Basso aprono le danze. Arriva il mio turno. L’autore mi ha chiesto di eseguire lo stesso pezzo presentato nei provini di giugno. La mia esibizione, per grazia ricevuta, risulta ancora una volta “degna”. Alla fine della serata l’autore mi congeda per la solita riunione con i grandi capi.

Il giorno seguente egli mi conferma che la mia performance è in scaletta di registrazione e si fa consegnare i copioni degli altri 3 pezzi che avrei dovuto eseguire nelle successive puntate (cosa tipica di quando sei già in produzione NDR), dicendomi che non avrei dovuto registrarli alla SIAE perché lo avrebbe fatto Bananas.

Successivamente, il direttore artistico dello Zelig Lab di Napoli mi comunica che ha visto le scalette delle prime due serate di registrazione e che non c’è il mio nome. Chiedo all’autore ed egli mi conferma la cosa, dichiarandomi che ritiene migliore apparire nelle puntate finali del programma, essendo già avviato e avendo una maggiore visione e riscontro del pubblico da casa rispetto alle prime puntate. Dice che si fanno le scalette delle puntate seguendo una logica di “crescendo televisivo” (tenere la gente ancorata alla speranza fino all’ultimo, spesso alterando la verità, sembra una pratica usuale NDR).

Avendo prenotato l’albergo fino alla data del 13 settembre (come da loro consiglio) rimango a Milano e seguo le restanti serate di prova tv e le registrazioni delle prime due puntate di Zelig Off 2011.

Dopo aver sostenuto 8 giorni di spese tra vitto e alloggio, con l’aggiunta del viaggio, decido di ritornare a Napoli e, salutandomi con l’autore, gli chiedo se è ha conoscenza delle scalette per le successive registrazioni. Lui mi tranquillizza dicendomi che il giovedì seguente mi avrebbero contattato per convocarmi per le registrazioni.

Una volta tornato in quel di Napoli, nelle due settimane successive, non ricevo nessuna comunicazione. Contattando periodicamente il mio autore per avere notizie in merito, vengo tranquillizzato sul fatto che mi avrebbero convocato.

In data 22 settembre invio richiesta al link provini/lab (nel sito areazelig) per frequentare il laboratorio Zelig di Napoli per la prossima stagione 2011/2012. La richiesta viene accettata (vedi e- mail) includo questo passaggio perché avrà sviluppi sconcertanti nel seguito del mio racconto.

la convocazione da parte di Bananas srl al provino per lo Zelig Lab Napoli

Arriviamo a venerdi 30 settembre. Oramai sono fuori tempo per le registrazioni della 7° e 8° puntata. Provo a contattare sia il mio autore sia i refenti di Bananas con cui avevo parlato nei mesi precedenti, ma sembrano tutti spariti nel nulla (di solito in questa fase spariscono tutti NDR). Decido di chiamare il direttore artistico dello Zelig Lab di Napoli. Lui non sa darmi spiegazioni in merito e mi rassicura che si sarebbe interessato in prima persona.

Mercoledi 5 ottobre: manca un solo giorno per un’eventuale convocazione alla registrazione delle ultime 2 puntate di Zelig Off. Richiamo il direttore artistico e la motivazione che mi dà è racchiusa in un’eloquente, quasi insignificante frase “Emiliano per questo anno salta tutto”.

A questo punto chiedo di incontrarlo personalmente. Il giorno dopo vado all’appuntamento e… da qui in poi il mio racconto avrà dei risvolti al limite del paradossale… e la storia continua…

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Post sull’argomento:

L’importantissimo valore strategico di Zelig Off

Zelig: manipolazione e uso del mistero

Un anno con Ivan Zeligovic

13 settembre 2010, iniziano le registrazioni tv di Zelig Off

Romina La Mantia racconta…

Provini Zelig: il solito “bunga bunga”

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: