Tag Archives: Satiriasi

Saverio Raimondo dall’8 giugno Comedy Central News

31 Mag
Saverio Raimondo nel teaser di CCN

Saverio Raimondo nel teaser di CCN

E’ uscito il teaser di Comedy Central News (CCN) il tg satirico che vedrà protagonista Saverio Raimondo (guarda qui il video). Da lunedì a venerdì alle ore 20,50 in esclusiva su Comedy Central. Lo stesso Raimondo, sul suo profilo Facebook, lo definisce come: “Una strip quotidiana che prende a modello i night show satirici americani… ma per farci un’altra cosa! NON è la parodia di un tg, NON è un talk con ospiti; è… #CCN!”. Detto questo sicuramente Ananas Blog ne recensirà i contenuti. Un night show satirico è qualcosa che indubbiamente manca nel panorama comico italiano.

L’8 giugno è anche una data simbolica: un anno fa (esattamente il 9 giugno 2014) esordiva su Comedy Central “Stand Up Comedy” col gruppo di Satiriasi (comprendente Saverio Raimondo) che è stato un evento epocale: per la prima volta la comicità stand up “nuda e cruda” approdava sulla televisione italiana. Di lì a poco la notizia bomba che Giorgio Montanini avrebbe avuto una trasmissione tutta sua su Rai 3). Erano giorni felici. La rivoluzione era nell’aria. Auguriamoci che anche CCN porti altra rivoluzione e altre belle novità.

Ananas Blog (Bisognerebbe imparare come si sta al mondo, ma è molto meglio combatterlo)

Nemico Pubblico la puntata 4 del 24 maggio 2015

25 Mag
Giorgio si prepara a salire sul palco

Giorgio si prepara a salire sul palco

La Puntata 4 di Nemico Pubblico, del 24 maggio 2015, ha realizzato 508.000 spettatori e uno share del 5,01%. (qui su Rai Replay). Vediamo i contenuti: monologo su chi si sente superiore (Giorgio, ma tu non doni il sangue? No, c’ho l’Aids). Gli astemi si sentono migliori di me (Io mi diverto da sobrio. Sì, ma noi no con te). Candid camera: togliere i Rom dalle strade e dar loro una casa popolare (Pietro Sparacino fa Tarabash, che vive sotto Ponte Sisto). Lei signora non c’ha casa? Allora è rom pure lei. Abita a Roma ma viene dall’Abruzzo? allora è un nomade (ahahahaha!). Le reazioni della gente sono violente,  dato il tema pesantissimo, però si ride. Continua a leggere

Nemico Pubblico terza puntata 17 maggio 2015

18 Mag
Montanini contro i cani

Montanini contro i cani

La terza puntata di Nemico Pubblico, con Giorgio Montanini, annunciata come “imperdibile” dalla leggendaria Milena Gabanelli in coda a Report, ha fatto 542.000 spettatori e uno share del 5,91%. (qui visibile per una settimana su Rai Replay). Vediamo i contenuti: monologo sulla famiglia: se qualcuno aspira alla famiglia è un’idiota (sia che gli piaccia il ca**o o la f**a). Se un uomo vuol fare un figlio a 60 anni, non è istinto, è Alzheimer. Candid: un banchetto per togliere i cani da Roma, oltre il raccordo anulare (signora vada ad abitare a Tivoli. I cani sono bestie. Il suo cane non fa la cacca? Cosa c’ha un termovalorizzatore? Voi gente incivile che lordate la città più bella d’Italia). Si ride molto. Continua a leggere

Un invito a Enrico Brignano a prendere posizione…

19 Apr
Brignano, che dici? Che sta a fa'? (foto da www.milanoweekend.it)

Brignano, che dici? (foto da http://www.milanoweekend.it)

Come si sa Giorgio Montanini (tra poco su Rai 3 con Nemico Pubblico) non ha mai avuto peli sulla lingua nella critica anche feroce ai “colleghi famosi” come per esempio Angelo Pintus, Alessandro Siani e, soprattutto, Enrico Brignano, simbolo del grande talento comico un po’ troppo rivolto a una comicità  semplice – popolare. Giorgio ci ha confidato che, in un ambiente in cui i comici si odiano tra loro ma non lo dicono, le sue sono antipatie artistiche, che nulla hanno a che vedere con le persone.

Per un certo periodo Enrico Brignano e Giorgio Montanini (assieme a Filippo Giardina, altro clamoroso fustigatore di colleghi famosi e ad altri del gruppo Satiriasi) hanno fatto parte della stessa agenzia: la Sosia & Pistoia, poi è successo qualcosa. La ricostruzione dell’intera vicenda è stata fatta da Tv Blog (leggi qui). A quanto pare le critiche di Montanini a Brignano non sono state gradite alla Sosia & Pistoia che ha deciso di terminare il rapporto con lui (circostanza, invero, smentita  dall’agenzia). Continua a leggere

La provocazione di Filippo Giardina (e il vuoto delle “battute basiche”)

26 Feb

 

Cominciamo da un post “shock” di Filippo Giardina (fondatore di Satiriasi) su Facebook in data lunedì 23 febbraio (leggi qui) che riportiamo integralmente:
“Per tanti anni la comicità italiana e’ stata tenuta in ostaggio da pochissime persone ricche e potenti.
Zelig e Colorado hanno plasmato le coscienze comiche di milioni di Italiani, trasmettendo e fortificando tutti i più beceri luoghi comuni.
Poi e’ nata Satiriasi.
Oggi si fanno programmi televisivi di stand-up comedy, workshop di stand-up comedy e programmazioni di stand-up comedy.
Capisco che in un mondo di invidiosi e individualisti, sia difficile ammettere quanto Satiriasi abbia cambiato la storia della comicità italiana, ma dovreste farlo lo stesso.
Perché la storia di satiriasi e’ una bella storia.
E’ la storia dei poveri che vincono sui ricchi, e’ la storia del lavoro serio che vince sull’approssimazione ed è la storia della qualita’ che vince sulla mediocrità.
“In Italia non si può fare niente vanno avanti solo i raccomandati…”
Ma tu la conosci Satiriasi?
Stasera alle 23 su Comedy Central (canale 124 Sky) c’è la quarta puntata di una storia italiana bella e pulita.
Che Dio vi fulmini!

Ovviamente la cosa ha scatenato un dibattito furioso, su Facebook e fuori. Continua a leggere

da questa sera la seconda stagione di Stand Up Comedy su Comedy Central

2 Feb

 

Questa sera comincia l’evento comico più importante della stagione. Azzeriamo tutto il resto, non ce n’è per nessuno: alle 23, su Comedy Central, canale 124 di Sky, inizia la seconda stagione di Stand Up Comedy col gruppo di Satiriasi. Il cast è quello della prima stagione: Filippo Giardina, il fondatore, Pietro Sparacino, Velia Lalli, Francesco De Carlo, Giorgio Montanini, Saverio Raimondo e Mauro Fratini. Andrà avanti per 7 puntate registrate al Circolo Caracciolo di Roma.

I temi saranno quelli di sempre, rigorosamente vietati ai minori ma, supportati da una scrittura davvero incisiva e da una notevole presenza scenica, con uno slogan, scelto per questa stagione, che è “Stand Up is the new Rock’n’ Roll” per dire che gli stand up comedian, quelli veri, sono una figura simile a quella dei front man rock. Filippo Giardina, il leader e fondatore di Satiriasi, commenta con la solita sobrietà la foto ufficiale della seconda stagione sul suo profilo Facebook, con queste parole:

“Ormai tutti sanno che siamo nettamente più bravi degli altri.
Ora dovete rassegnarvi al fatto che siamo anche molto più belli.
Dal 2 febbraio si riparte.
Che Dio vi fulmini!”

L’avvento di Stand up Comedy, il lavoro fatto dai ragazzi di Satiriasi sta davvero cambiando le cose. Mi è capitato, in prima persona, in giro per l’Italia di vedere molti giovani comedian in gamba e preparati e questo fa ben sperare per il futuro.

Roberto Gavelli amministratore di Ananas Blog (Long May You Run)

Comicità 2014, le classifiche individuali (monologhisti)

29 Dic
dal sito di immagini gratuite Pixabay.com

dal sito di immagini gratuite Pixabay.com

Ecco la seconda tornata degli Ananas Awards 2014, dedicati ai “best” delle trasmissioni comico televisive. Nel post precedente (leggi qui) l’attenzione era focalizzata sui format in senso generale (per esempio, “miglior trasmissione di prima serata: Zelig 18esima stagione”). Qui iniziamo a premiare le performance individuali cominciando dal classico monologo. Ci saranno delle “terzine”. Siete pronti?

MIGLIOR MONOLOGHISTA (CABARET)

1) ANGELO PINTUS (Colorado) – ha trovato una formula semplice, ma davvero molto funzionale: il monologo con imitazioni, che riesce a risultare piacevole sia ai bambini che agli adulti e che, trasportata in teatro, è protagonista di una fortunatissima tournee.

2) GIUSEPPE GIACOBAZZI (Zelig) – monologhi di costume vintage, clamorosa simpatia romagnola, decenni di esperienza di palco e anche di palchi minori, anche lui fortunatissimo nelle tournee teatrali.

3) ALESSANDRO SIANI (Made in Sud) – l’ospitata di Siani rappresenta sempre il momento clou di Made in Sud. Contenuti tradizionali ben fatti, napoletanità sempre un po’ alla “ricerca di Troisi”, sicuramente più popolare al sud, ma in grado farsi capire in tutta Italia, soprattutto nel passaggio (a volte di enorme successo) al cinema.

Angelo Pintus

Angelo Pintus

MIGLIOR STAND UP DI PRIMA SERATA

1) DANIELE RACO (Zelig Uno) – Una macchina da guerra da palco e da microfono, con ore e ore di repertorio, sempre in ottima forma anche in tv. L’unico cui Claudio Bisio, in passato, abbia usato nella presentazione la definizione di “stand up comedian”.  Continua a leggere

Comicità, le classifiche del 2014 (Ananas Awards)

27 Dic

 

dal sito di immagini gratuite Pixabay.com

dal sito di immagini gratuite Pixabay.com

Il 2014 volge al termine. Così, per buttarla in positivo, facciamo qualche classifica sul meglio del 2014, per quel che riguarda il cabaret tv, senza mettere il suo opposto (cioè “il peggio”). La classifica avrà un minimo di coerenza, pescando da generi omogenei tra loro, cioè soprattutto quelle trasmissioni che vedono i comici alternarsi sul palco. Voilà la prima tornata degli Ananas Awards:

MIGLIOR REGIA – Sergio Colabona (Made in Sud, Rai 2) così come Bisio è stato in grado di dare una marcia in più a Zelig, la regia di Made in Sud, estremamente professionale, rappresenta un valore aggiunto a una trasmissione che spesso “vola molto più in basso”.

MIGLIOR TRASMISSIONE DI PRIMA SERATA – Zelig (stagione 18, Canale 5) pur avendo perso molti colpi, il varietà Zelig riesce ancora a “cucinare” un prodotto dignitoso, soprattutto rispetto ai principali competitori. Meglio anche dello sperimentale Zelig Uno che ha deluso le aspettative.

MIGLIOR CONDUZIONE – Gigi e Ross (Made in Sud, Rai 2) altro punto di forza del discusso “varietà terrone”, Gigi e Ross con l’aggiunta della brava Fatima Trotta e della “credevo peggio” Elisabetta Gregoraci battono nettamente la concorrenza, andata nel frattempo in “confusione da turn over”.

Gigi e Ross, nettamente primi

Gigi e Ross, nettamente primi

MIGLIOR NOVITA’ – Stand Up Comedy (Comedy Central) qui non c’è concorrenza, gli stand up comedian del gruppo Satiriasi hanno portato in tv l’unica vera novità della stagione, l’unica iniziativa in grado di “fare la rivoluzione”. Continua a leggere

Stand up comedy e ribellioni del pubblico?

6 Dic
Saverio Raimondo

Saverio Raimondo

Sta destando un certo scalpore su Facebook la notizia dell’incidente occorso a Saverio Raimondo (uno degli artisti di punta della satira italiana e parte integrante del gruppo Satiriasi) presso il Caffè Teatro di Vergera di Samarate, sabato 29 novembre 2014. A quanto pare c’è stata la “rivolta” di un gruppo di spettatori rispetto ai temi “scottanti” proposti dallo stand up comedian romano. Qui la discussione su FB dalla pagina di Maurizio Castiglioni, il patron del Caffè Teatro che, ricordiamo, è uno dei templi del cabaret italiano.

Castiglioni difende la scelta artistica e la qualità sia di Saverio Raimondo che della satira stand up, sdoganata in Italia dai ragazzi di Satiriasi. Attribuisce l’incidente a un errore di programmazione: il pubblico del sabato sera, non preparato adeguatamente a ciò cui avrebbe assistito (i “ribelli” erano lì per festeggiare un compleanno). Ecco, la spiegazione è semplice. Qualcuno su Facebook ha commentato che il pubblico italiano non è preparato alla stand up. Allora, verrebbe da dire, le centinaia di serate “bucate” dai comici televisivi? Quelle in cui il cabarettista è stato fatto scendere in anticipo dal palco per non irritare ulteriormente il pubblico? Vogliamo forse dire, con ciò, che il pubblico italiano non è preparato alla comicità televisiva commerciale? Continua a leggere

Un Filippo Giardina in ottima forma, a Bologna…

7 Nov
Filippo Giardina alla Cantina Bentivoglio - Bologna

Filippo Giardina alla Cantina Bentivoglio – Bologna

Un Filippo Giardina in ottima forma si è esibito ieri sera a Bologna, presso la Cantina Bentivoglio (già tempio cittadino del jazz), in una rassegna che prevede a rotazione i comedian del gruppo Satiriasi. Capita che sia presente un cabarettista di quelli che ti assillano con la domanda “Che cos’è la stand up?” (cui non riesci mai a dare una risposta soddisfacente) che, a fine spettacolo, si giri verso di te e ti dica: “Adesso ho capito tutto”. Così, senza bisogno di spiegazioni. Anche se poi, dopo, qualche spiegazione arriva.

Per inciso, a fine novembre parte la seconda stagione di Stand Up Comedy su Comedy Central ed è in preparazione anche la seconda stagione di Nemico Pubblico su Rai 3, che vedrà aumentato sia il minutaggio che il numero di puntate rispetto al successo ottenuto dalla prima stagione. Ovviamente Filippo Giardina è in prima linea nella realizzazione di questi progetti e, in una di quelle serate difficili (addirittura col tavolo di inglesi vicino al palco) ha mostrato “l’occhio della tigre” di chi ha voglia di “sbattere” il proprio punto di vista in faccia al pubblico non per compiacerlo e per dire cose su cui lui sia già d’accordo, ma per giocare di sponda con la sua intelligenza e coi suoi tabù. 

Ecco, alla fine la spiegazione è arrivata (anche se non c’era bisogno): siamo in un periodo in cui molti si stanno buttando, un po’ come se fosse una moda data anche la crisi mortale del cabaret tv, sulla stand up comedy, solo che per farla bene occorre una forte dose di “sincerità”, tutto nasce dalla necessità di raccontare qualcosa di proprio e di credibile, occorre fare un grande lavoro di scrittura che il comedian applica su se stesso, senza diventare interprete della volontà altrui. E’ un concetto da sposare immediatamente… e voi, siete pronti a farlo?

PS i prossimi appuntamenti alla Cantina Bentivoglio: 20 NOVEMBRE Saverio Raimondo;  11 DICEMBRO Pietro Sparacino; 15 GENNAIO Francesco De Carlo;  5 FEBBRAIO Mauro Fratini; 8 MARZO Velia Lalli.

Roberto Gavelli Amministratore di Ananas Blog (Long May You Run)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: