Tag Archives: successo

la saggezza di Nancy Sinatra

25 Set

nancy-sinatra

Nancy Sinatra, figlia di Frank, ha un passato di ballate struggenti, vagamente ipnotiche, scritte da Lee Alzewood, un genere definito Cowboy Psychedelia o Saccharine Underground. Una di queste è So Long Babe, che invita a liberarsi dall’ossessione del successo, poiché talvolta l’andare via è più vincente del persistere.

Nancy Sinatra, con quell’aria indolente da gatta morta, tipica di chi è figlia di uno più che famoso, venuta fuori anche bella e sexy, che ha avuto pure successo di suo, ha qualcosa da insegnare ai comici di adesso? Sicuramente sì, a quelli che Continua a leggere

Messaggio ai giovani comici

16 Mag

Carletto Bianchessi, comico, artista con un’esperienza più che trentennale, signore di tutti i palcoscenici, rivolge un messaggio accorato e appassionato alle nuove leve della comicità. C’è un lavoro da fare, dice, il ruolo del comico è fondamentale e le nuove generazioni, oltre alla naturale ricerca della fama, hanno anche (sorpresa) una  missione importantissima… Ecco:

Carletto Bianchessi Inno alla Vita fa parte del Video Blog Project. Vedi video presentazione canale youtube, Vedi anche la playlist di recensione libri di Roberto Mercadini.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Statistiche di Ananas Blog: un boom annunciato?

26 Mag
Visualizzazioni

Ananas, con meno di una settimana di vita (aperto il 19 maggio, ma operativo dal 20 maggio) , ha registrato un numero elevatissimo di visualizzazioni, se si considera la settorialità dell’argomento. Soprattutto, sta creando scalpore. Il motivo è semplice, il blog è andato a riempire un vuoto. I problemi enormi del “settore comico”, la sua crisi, la sua involuzione, queste cose fino a oggi erano rimaste inespresse, relegate alle lamentazioni individuali. Molti hanno commentato che “ci voleva proprio”, hanno scoperto che ciò che pensavano stava trovando una conferma scritta e  documentata. Questa è stato il segnale di aver “centrato il problema”.

VISUALIZZAZIONI : al quinto giorno erano già balzate a 439, il giorno successivo si sono mantenute sulle 411 e questa sera stanno posizionando oltre le 400. Ovviamente è difficile (e non interessa) mantenere un simile trend d’incremento, quello che interessa è essere letti, suscitare discussioni, diventare autorevoli.

COMMENTI: i commenti ricevuti si sono distinti per la qualità degli argomenti  soprattutto nelle critiche che sono state scritte in modo convincente (anche se con qualche caduta di stile).

COLLABORAZIONI: in pochi giorni si sono aggiunti 3 nuovi collaboratori!!!

FACEBOOK: il gruppo su Facebook ha raggiunto i 102 membri, frutto della prima spedizione di inviti (e delle successive condivisioni). In realtà si sarebbe potuto arrivare a 500 e più in breve tempo,meglio così e la funzione “invia solo a chi è realmente interessato” non è stata ancora inventata. Però non si esclude di fare altri inviti in futuro.

AUTORI ZELIG: Due autori Zelig, di cui uno quasi leggendario, hanno scritto sul blog criticandolo senza risparmio (e ci mancherebbe altro). Un terzo si è fatto vivo via telefono e ha promesso che scriverà anche lui. I loro post cosituiscono l’altra campana.

LINK: Ananas è stato linkato dal newsgroup Firs, che si occupa di nuovi movimenti religiosi: hanno ravvisato qualche analogia tra quello che succede nel mondo delle sette e quello che sta succedendo ai comici (grande goduria).

RICONOSCIBILITA’: è successo che qualche addetto ai lavori abbia detto: “Ma lo sai che c’è questa cosa, Ananas, che è molto interessante?” senza sapere che stava parlando all’amministratore! L’impressione è che l’abitudine a frequentare Ananas, a leggerne i contenuti, diventerà un’abitudine (sana) per molti addetti ai lavori.

Non poteva andare meglio, ma cercheremo di spegnere l’attenzione sulle statistiche, per non farci influenzare dallo “share”. Vogliamo fare informazione e controinformazione, quella è la cosa principale, vogliano migliorare le cose: ce n’è un bisogno disperato.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: