Tag Archives: The Comedy Store

Monica Vallero: fare stand up comedy a Los Angeles

26 Ott
Monica Vallero on stage in Los Angeles

Monica Vallero on stage in Los Angeles

Monica Vallero è un’attrice e scrittrice italiana (qui il sito) nata a Treviso, che ha girato il mondo e che da due anni vive a Los Angeles dove  è stata “folgorata” dalla Stand Up Comedy, tanto da bruciare le tappe e approdare al leggendario The Comedy Store di Hollywood dove terrà il suo show il 9 novembre.  Ci facciamo raccontare direttamente la sua esperienza:

“Ho scoperto Bill Burr e tanti altri su Netflix. Dopo sono andata, per la prima volta, al The Comedy Store, nella MAIN ROOM (sala principale) per vedere Bill Burr, Sebastian Maniscalco ed altri. Avevo le lacrime agli occhi dal ridere e pensato che li ammiravo tantissimo e che io MAI avrei fatto una cosa del genere. Perché ho sempre avuto paura di parlare di fronte a più di due-tre persone. Non è come recitare, la stand-up è una ‘bestia’ diversa. Con la recitazione metti un muro, ti isoli, sei tu in un altro mondo e i personaggi che crei, con i quali interagisci. Con lo stand-up devi interagire con il pubblico, essere presente e credimi che fa paura, soprattutto quando lo fai in una lingua che non è la tua.


Così mi sono iscritta ad una stand up class con David Arnold, un comedian bravissimo. Beh, ho ancora la registrazione sul mio telefonino della prima classe che ho fatto. Tremavo. Il giorno dopo io e una compagna di classe (uniche 2 donne) siamo andate a fare il nostro primo open mic (quasi costrette dal nostro insegnante). Siamo capitate da Hooters. Per chi non lo sa è tipo un bar dove le cameriere sono vestite con abiti succinti e sono tutte ‘carine’ con i clienti maschi. Ero sconvolta. ‘Ma chi me l’ha fatto fare?’ ho pensato. Poi invece non è andata cosi male!


Dopo un mese e mezzo abbiamo fatto lo showcase del corso (tipo un saggio finale). Lì è andata alla grande, c’era un sacco di gente e avevo raggiunto quello che volevo. Mi sentivo coraggiosa. Io e la stand-up avevamo rotto il ghiaccio.
Continua a leggere

un comedian romagnolo in London (e in New York)

5 Set

Zambianchi sul palco del The Comedy Store

Enrico Zambianchi, da Forlimpopoli, uno dei comici più originali dell’ultima generazione (da non perdere il personaggio della Morte), nel febbraio di quest’anno si è concesso una tournée in quei locali londinesi che sono il regno degli  stand-up comedians. Da questo ha ricavato un video (guarda il filmato della mini tournée londinese).

L’esperienza è andata bene, tanto che Enrico ha deciso di fare la stessa cosa in un’altra capitale della comicità live: New York. La partenza è prossima, mancano pochi giorni. Ne abbiamo approfittato per farci raccontare i dettagli dell’esperienza passata e le aspettative verso quella che sta per approssimarsi.

COSA TI HA SPINTO A CIMENTARTI CON I LOCALI LONDINESI?

Ho sempre provato grande ammirazione per i comici anglosassoni e lo  “Humor inglese” quindi mi sono permesso di realizzare un “sogno”. Conosco molto bene la lingua, così mi sono buttato in una avventura che alimentasse nuovi stimoli nel mio percorso. Penso che nel video l’entusiasmo si possa sentire chiaramente…

COME HAI ORGANIZZATO LA TOURNEE?

In realtà è abbastanza semplice: ci sono siti internet con elenchi di locali e date, è possibile iscriversi (di solito si prenotano “spot” dai 5 agli 8 minuti!). Un paio di mesi prima  del viaggio, tramite una serie di comunicazioni e-mail con qualche link ai miei video, ho organizzato 5 serate consecutive.

Bisogna considerare che i comici inglesi hanno un lungo tirocinio-gavetta proprio nei locali, e approdano in TV solo quando hanno un considerevole seguito di pubblico dal vivo. Per questo motivo in tutte le città, soprattutto a Londra, ci sono innumerevoli posti che fanno serate stand-up e alcune di queste serate, di solito ogni quindici giorni, sono aperte a comici dilettanti o a prove, naturalmente a costo zero. Al 90 per cento questi locali sono Pub che hanno una loro normale clientela abituata a spettacoli live e ai clienti non viene chiesto un biglietto di ingresso, è sufficiente il consumo di birra!

IN QUALI LOCALI TI SEI ESIBITO?

Tutto è ruotato attorno al “Comedy Store” il locale storico dello stand-up comedy a Londra in Piccadilly Circus: L’ultimo lunedì di ogni mese fanno una serata per dilettanti come una sorta di “Corrida” dove il giudizio sui comici è affidato al pubblico. Hanno accettato la mia candidatura e ho combinato di conseguenza le altre serate al “The Alchemist” un pub in zona Clapham, una al “T bird-bar” e due al “Torriano”  zona Kentish Town.  Purtroppo, in una settimana, non coincidevano altre serate in locali dove mi sarebbe piaciuto salire sul palco, come il “Cavendish” o il “Lyon’s Den”.

QUALE LOCALE TI HA IMPRESSIONATO DI PIU’?

Sicuramente il “Comedy Store”, ne sarebbe valsa la pena solo per questo spazio carico di energia, appositamente arredato con uno “stage” all’inglese, un gradone di circa 50 centimetri circondato su tre lati dal pubblico: quelli in prima fila appoggiano i piedi (e le birre) sul palco… Vi si esibiscono i comici più importanti, da Andy Parsons a Jimmy Carr, da Jason Byrne a Rhod Gilbert. E’ l’unico dei posti dove sono stato dove c’era un biglietto d’ingresso ed era tutto esaurito persino per la serata dei dilettanti, che per la cronaca si chiama “The Big Gong Show”, poi c’è il merchandising e il bar-ristorantino interno…

IL PUBBLICO COME REAGIVA?

Il pubblico è sempre molto partecipe e a suo modo anche critico! Chi si esibisce non ha bisogno di chiedere “Come sono andato?” alla fine del proprio pezzo perché ha la netta percezione di come Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: