Tag Archives: Zelig Circus

Zelig Anthology: ritorno al presente

10 Lug

Zelig AnthologyIeri sera su Canale 5 è andata la prima puntata delle 6 previste di Zelig Anthology, che ha registrato uno scarso 10,79 di share e appena 2.243.000 telespettatori, serata dedicata alla famosa edizione del Circus del 2003. Autori Gino & Michele e Giancarlo Bozzo, della serie: come raccattare la Siae di prima serata col minimo sforzo. Montaggio analogico? Filo conduttore? No, una serie di spezzoni, a volte un intero blocco, messi lì uno dopo l’altro, insomma una roba facile facile.

Guardando le immagini di 10 anni fa ci si rende conto di come quel modello di show sia arrivato ai giorni nostri uguale, magari con i protagonisti che si sono spenti o sostituiti da cloni non all’altezza. Bisio e la Hunziker iniziano subito con battute su “limoniamo” e “sei calvo” (cosa andata avanti ad nauseam); il popolare James Tont – Fabrizio Fontana subisce lo sketch col “Vip vestito come il personaggio” (Daniele Silvestri) cosa anche qui abusata in tutti gli scalettoni comici all’infinito. Poi battute sulla calvizie + espressioni finto basite di Bisio (anche queste dilagheranno ovunque, ora ne è posseduto Continua a leggere

i misteri della conduzione di Zelig 2013

3 Apr

Mr Forest (con un trombone in mano) – Teresa, cosa ne pensi di me visto così?… Teresa Mannino – Fai cagare lo stesso (dall’ultima puntata di Zelig Circus) 

Teresa gela Forest...

Teresa gela Forest…

Che dire su un mezzo disastro come la conduzione Teresa Mannino e Mr Forest? E’ una cosa che danneggia un po’ tutti: i due protagonisti che, probabilmente, si vedranno sbarrare le porte della conduzione comica; Zelig che ha mostrato incapacità  di rinnovamento; la comicità ingabbiata in varietà televisivi sempre uguali ma sempre meno freschi. Mannino – Forest sono stati tenuti “fuori ruolo”, a fare proprio ciò di cui non erano capaci. Questa anomalia è stata mantenuta (orgogliosamente) fino alla fine. Quello di sbagliato che c’era nel primo blocco della prima puntata, quello che si intuiva fin dalle prime battute si è prolungato fino all’ultimo blocco della puntata 10. 

Il capolavoro  numero 1 è stato rendere Teresa Mannino totalmente antipatica, in modo che pare irreversibile. Teresa Mannino è molto simpatica, è sempre stata la sua forza, ma questo è stato sepolto sotto una valanga di strilli, di battute acide e di atteggiamenti sgarbati. Il capolavoro numero 2 è stato di prendere un comico esperto e abilissimo nell’improvvisazione e farlo diventare poco spontaneo e a disagio. C’era un precedente grave: Paola Cortellesi, messa a fare Continua a leggere

la puntata di Made in Sud del primo aprile

2 Apr

Made in Sud primo aprileMentre l’ultima puntata di Zelig Circus non ha fatto il “mini botto”, nonostante gli ammiccamenti alla cultura pop (vedi duetto Vernia – Mengoni; Perroni – Gazzè): in totale 3.683.000 telespettatori, share del 14,74%, e Zelig Night avrebbe fatto 2.618.000 telespettaori e lo 18,12% di share (riforma auditel quando?) Zelig si è sovrapposta per 50 minuti con Made in Sud (vedi post precedente) che ha fatto 909.000 telespettatori, e lo share del 6,12% (probabilmente togliendo spettatori all’ammiraglia banananifera). 

Nella sovrapposizione si è capito che gli scalettoni sono tutti uguali, con la differenza che a Zelig c’hanno un minimo di alibi culturale, hanno il rimorso della grande tradizione milanese (quasi del tutto persa), ognitanto cercano di mettere il pezzettino di qualità pseudo teatrale, mentre Made in Sud è più “urlata” e senza sensi di colpa verso il cabaret perduto.

Visto che Made in Sud (puntata guardabile sul sito rai.tv) riprenderà appena giovedì 4 aprile, evitiamo il resoconto di quella del primo aprile, più o meno ripetitiva rispetto alle altre. Da segnalare però l’esordio di Santino Caravella, pugliese, che fa il personaggio del lavoratore precario multiplo.

 Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

L’ultima puntata di Zelig Circus (1° aprile 2013)

1 Apr

 

Forest sopporta il peso della Mannino per l'ultima volta

Forest sopporta il peso della Mannino per l’ultima volta

L’ultima puntata di Zelig Circus 2013 si è appena conclusa. A botta calda vediamo cos’è successo: Demasiado Corazon come sempre, puntata dedicata a Enzo Iannacci. Teresa Mannino vestita da puffa porca e Forest con nastri ai capezzoli. Rocco il Gigolò (sono una trappola per tope); il giovane Kikko Paglionico il lavoratore Ikea, messo all’inizio questa volta (sei persino bello quando sorridi gli dice la Mannino); I Beoni a schiaffo; Zelig si trasforma in Tale e quale show con Giovanni Vernia che imita Marco Mengoni e duetta con lui in un lungo centone. Alla fine Teresa Mannino si mette accanto al Vip e Mr Forest rimane emarginato (le gerarchie assurde di questa edizione); Giuseppe Giacobazzi con un pezzo sui canali tematici stile Real Time. Blocco giovanile e nazional popolare architettato dal Gino Vignali in persona per rimbalzare su lo share. 

I Senso D’Oppio con la consueta abilità e con Simone Barbato; torna Gioele Dix e la mancanza di occhiali scuri illude che non faccia per l’ennesima volta l’incazzato, invece lo fa: l’incazzato col condominio: un attore, un regista, un maestro, più passano gli anni più diventi bello, non posso farti niente perché sarebbero molestie sul lavoro, dice la Mannino (?); Gianni Cinelli col barman Shine personaggio super tormentone, che interagisce con Mr Forest; e chiude con una terzina alla Maurizio Lastrico; Giancarlo Kalabrugovic che imita Berlusconi, Mara Maionchi, Tremonti, in un’edizione di Zelig che ha visto la fine dell’ostracismo verso le odiatissime Continua a leggere

Impresentabili…

29 Mar

Il Giornale

E’ carino vedere sulla home page de Il Gionale.it (quotidiano filo berlusconiano per eccellenza, visto con orrore e disgusto da sinistra) la foto di Teresa Mannino e Mr Forest nel promo di Zelig Circus. Facendo click lì sopra si arriva direttamente al sito di Area Zelig. Non deve stupire che il giornale più Berlusconiano si leghi alla trasmissione più filo berlusconiana della tv italiana (macchina perfetta di soppressione della satira tv). Tutto torna, no? 😉  

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Questa sera Made in Sud…

28 Mar

Colorado Made in Sud

Questa sera Made in Sud non andrà in onda, verrà spostata a lunedì 1 aprile alle 23,15. Quindi, evento rarissimo, si sovrapporrà alla madre di tutti gli scalettoni: Zelig Circus, che quella sera sarà all’ultima puntata. L’incrocio magico avverrà per circa una trentina di minuti. Cosa succederà? Incrociare i flussi potrebbe essere pericoloso, come insegna il film Ghostbusters? (Vedi video in fondo).

Comunque sarà un seratone di più di 4 ore fatto di personaggini, entrate a schiaffo, tormentoni, battute offensive tra conduttori, qualche monologo sulle donne che rompono le scatole, eccetera eccetera. Poi, per non negarci nulla, il 16 aprile torna lo scalettone di Colorado. Ne danno notizia Enzo e Sal sulla loro pagina Facebook, appena sotto la notizia di Made in Sud (vedi foto sopra): è un bellissimo esempio di Melassa Comedy, in cui tutti arrivano direttamente da Made in Sud e direttamente da Colorado e direttamente da Zelig.

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Zelig Circus, la puntata del 25 marzo 2013

25 Mar

Foto2175Mentre i titoli di coda sono ancora caldi, ecco i contenuti della nona puntata (la penultima) di Zelig Circus: Demasiado Corazon come sempre, Mannino + Forest, poi Rocco Ciarmoli il gigolò a schiaffo (io sono come un trolley, maneggevole, leggero e potete tenermi per il manico); Simone Barbato il mimo di Ovada (cominciamo coi personaggini e tanto ritmo, direbbe Gino Vignali NDR) che ottiene il bis dove fa il giradischi; Giuseppe Giacobazzi accolto da una standing ovation che dice una poesia o povesia alla romagnola (tornando alle origini di poeta vinificatore) la mente vaga al Costipanzo Show; Shine il barista tormentone di Gianni Cinelli (serata frizzantina!) chissà se adesso i giovani sbattono il mignolo come fa lui.

Speed date con Marta Zoboli e Gianluca De Angelis (“A casa mia ho un boa” “Costrictor?” “No, è venuto di sua spontanea volontà”) a un certo punto parte l’interrogazione con domanda/battuta (bisognerebbe scrivere un trattato su come si battutizza un pezzo televisivo considerato altrimenti debole: alla fine si mette l’interrogazione o il quiz della patente); Teresa Mannino più acida del solito verso Mr Forest. Intanto su La7 va in onda la clamorosa intervista di Formigli a Grasso. Ma torniamo nel mondo dei Continua a leggere

Zelig Circus: la puntata del 18 marzo 2013

19 Mar

foto2171La puntata 8 di Zelig Circus 2013 ha totalizzato 4.076.000 telespettatori con uno share del 15,3%. Vediamo cosa è successo: Demasiado Corazon con la sorpresa Claudio Bisio che balla con Kasia Smutniak (in promozione col film Benvenuto Presidente!, ma anche per testare il ritorno del pelatone e magari vedere se la “stangona straniera” funziona). Gag del bacio tra Bisio e Forest. Poi Bisio intervistato dai Boiler. Poi ciak sbagliati del film. Poi di nuovo I Boiler. Bisio lancia Kalabrugovic e gli fa da spalla (è una specie di commissariamento e anche il tentativo evidente di rianimare gli ascolti… che darà qualche risultato).

Di nuovo tutti sul palco, clip del film (siamo a più di 20 minuti di “promozione”); saluto al regista Riccardo Milani,  riparte la gag del bacio tramite chewing gum (che viene passato a tutti) come rito d’iniziazione per Kasia (si immagina Michele Mozzati che durante le prove le si avvicina con fare dinoccolato e col baffo ridente, paterno ma gaudente, con consigli su come si sta sul palco e aneddoti divertenti sulla Hunziker NDR); Pubblicità; I Senso D’oppio interazione con la Mannino; Bisio se ne va, ma Continua a leggere

La puntata 7 di Zelig Circus 2013

12 Mar
Shake Terry Shake

Shake Terry Shake

La puntata 7 di Zelig Circus 2013 ha fatto 3.885.000 telespettatori per uno share del 14,78%, in risalita. Vediamo i contenuti: Demasiado Corazon come sempre. Mr Forest a Teresa Mannino: se mi avvertivi prima mi vestivo male anch’io. Gag col pubblico che finge di andarsene (gag che andrebbero abolite per quanto sono finte); si inizia con Shine il barista interpretato da Gianni Cinelli, pezzo praticamente tutto a tormentoni; Maurizio Lastrico fa l’Antico Testamento zippato in 5 minuti (forse domani post sull’argomento) chiude con un Viva Zelig!

Marta Zoboli (una delle più cliccate dai motori di ricerca, sempre più brava e bella) e Gianluca De Angelis con lo speed date (mamma russa, papà dorme in sala) poi arrivano Mannino e Mr Forest, poi Raul Bova (in promozione cinematografica di “Buogiorno Papà”), notare l’autocompiacimento di Teresa Mannino che vede materializzarsi uno dei 3 pilastri della sua comicità: faccio pubblicità, sono siciliana, ho una figlia ;). Raul Bova si cimenta per la seconda volta col cabaret (dopo che fu ospite al Continua a leggere

La puntata 6 di Zelig Circus 2013

5 Mar
Teresa redarguisce Forest

Teresa redarguisce Forest

La sesta puntata di Zelig Circus, giunta dopo la pausa per le elezioni, ha ottenuto 3.668.000 telespettatori con uno share del 13,56% (anche complice l’omaggio a Lucio Dalla su Rai 1). Vediamo cosa è successo: Demasiado Corazon, eccetera, Teresa Mannino in un bell’abito Navy Blue Elettrico (?) che la slancia magnificamente; Kalabrugovic – Pino dei Palazzi (reduce da una serata a Carla, il lab satirico di Zelig) che poi interagisce coi Beoni, imitando Mara Maionchi (risultato del nuovo corso di satira?); Raul Cremona abbandona Yuri Papacenko per ritornare a Omen, gli fa da spalla Angela Finocchiaro (tutti e due in promozione cinematografica: “Ci vuole un gran fisico” andate a vederlo, andate al cinema!”).

Giovanni Vernia torna a Corona, dopo averlo abbandonato, ma con la novità del collegamento esterno dal carcere, in cui se la vede addirittura col Papa dimissionario. Curiosamente: Corona è scomparso dalle cronache, smentendo le previsioni di chi lo voleva al centro dell’attenzione per sempre, adesso è caccia al grillino neoeletto; Maurizio Lastrico fa il pezzo della sua vita zippata in 5 minuti (forse quella di raccontare i classici era un po’ Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: