Tag Archives: Zelig Lab Napoli

una clamorosa, agghiacciante testimonianza su Zelig Off (terza e ultima parte)

22 Nov

Questa è la terza parte dell’incredibile racconto di Emiliano Petruzzi (leggi la prima parte e la seconda parte). Egli ha ricevuto tutte le rassicurazioni che avrebbe fatto Zelig Off, verbali e scritte, ha fornito addirittura i suoi dati bancari, ha concordato il cachet a puntata, ha ricevuto il piano di produzione, ha anticipato le spese di trasferta ed è rimasto a bollire fino all’ultimo, sapendo solo alla fine della sua esclusione.

Finale del racconto…

Farai i provini per zelig off 2012…. no, grazie, io cambio canale!!!

Giovedì 6 ottobre. Mi reco all’appuntamento concordato con il Direttore Artistico dello Zelig Lab di Napoli, presso il teatro sede del laboratorio.

Il Direttore Artistico cerca di distogliermi dal motivo per cui dovevamo incontrarci, iniziando a illustrarmi tutto il programma e il materiale pubblicitario del Laboratorio Zelig che si svolgerà tra ottobre 2011 e maggio 2012. Mi fa notare che le serate sono ad abbonamento, che ogni sera ci sarà un SUPER OSPITE, ballerine, cantanti e quant’altro, praticamente uno show in piena regola, altro che laboratorio! (le serate di Zelig Lab sono serate professionali a tutti gli effetti NDR).

Io gli chiedo notizie sul perché non sono stato convocato per le registrazioni di Zelig Off. La risposta è degna del cabaret: mi dice che è successo perché Bananas ha “fatto fuori” l’autore che per tutto l’anno mi aveva seguito allo Zelig Lab di Napoli e che mi aveva portato fino ai provini (questa è davvero una roba surreale NDR).

Dopo una grassa risata gli rispondo con un eloquente “E io in tutto ciò, che cosa c’entro?” Sto per contattare telefonicamente l’autore, ma il Direttore Artistico mi ferma e mi dice di non farlo perché egli non è al corrente, poiché Bananas non gli ha ancora comunicato la “brutta notizia”.

Comincio a rendermi conto di trovarmi dinanzi ad una “banda di cabarettisti” peccato che tutto ciò avvenga soltanto dietro le quinte, perché sul palco avrebbe molto successo!

Chiedo chi sarà l’autore Zelig che seguirà il laboratorio di Napoli. Il D.A. mi fa: “ottima osservazione” e prova a contattare Bananas in mia presenza, ma non ci riesce, dopodiché riattacca con la megaproduzione del laboratorio Zelig. Io gli dico  che non sono interessato, che per me questi laboratori non hanno più credibilità, che sono un sistema che mi ha fatto perdere tempo, fatica e molto denaro. Saluto e torno a casa.

Nei giorni seguenti vengo contattato dai partecipanti del laboratorio di Napoli, tutti con la voglia di sapere come fossero andate le registrazioni. Comunico la spiacevole storia e tutti restano allibiti. Alcuni vorrebbero addirittura chiamare l’autore Zelig per confortarlo del suo “licenziamento”, ma consiglio a tutti di non farlo perché pare che Bananas non gli abbia ancora detto niente (e anche perché la notizia “puzza”).

Lunedì 10 ottobre: sono finite le registrazioni di Zelig Off e, come per incanto, ricevo una telefonata dall’autore licenziato, segato dal cast. La prima cosa che mi chiede è se ho “registrato” (per la serie: il cabaret dietro le quinte continua…)

Gli comunico che non sono mai stato chiamato e gli chiedo spiegazioni. Lui mi conferma la storiella della sua “esclusione” così com’è stata raccontata dal Direttore Artistico. Mi consiglia di recarmi là il giorno dei provini in data 26 ottobre 2011, poiché avrebbe presenziato la responsabile generale dei laboratori Zelig di tutta Italia e così avrei potuto chiedere spiegazioni a lei.

L’autore mi liquida dicendomi di non chiamarlo più perché, non sapendo la sua collocazione nello staff di Zelig, non può più darmi informazioni. Contatto i ragazzi del laboratorio di Napoli e riferisco tutto. Alcuni lo chiamano per sapere chi avrebbe seguito il Lab. Dopo mi riferiscono che l’autore ha smentito tutto, che lui fa sempre parte dello staff di Zelig e che sarà l’autore che seguirà il prossimo laboratorio di Napoli (è un capolavoro dell’assurdo NDR).

La trama della storia e degna di sedute psichiatriche, ma diventar matto con questa gente non ne vale la pena.

Purtroppo, dopo un paio di giorni di calma piatta, inizio a ricevere continue telefonate e messaggini di invito a partecipare allo Zelig Lab (è una tecnica collaudata, dopo l’esclusione arriva l’offerta di un altro anno di laboratorio NDR).

Rispondo negativamente a tutte le richieste. Addirittura mi vengono inviate due mail, in una (dalla società che gestisce lo show business di Napoli o, per meglio dire, Zelig bla bla lab di Napoli) mi si chiede di partecipar ai provini (vedi foto), ma io la mail di “richiesta accettata” già ce l’avevo! (cosa descritta nella seconda parte del racconto NDR).

Appena dopo, ma la apro il giorno seguente, ricevo un’altra mail (vedi foto) dove mi si dice che non devo fare i provini, ma recarmi direttamente per la serata. Dovrei considerarmi un “privilegiato”, ma rispondo che non ho intenzioni di frequentare lo Zelig bla bla Lab.

le 2 mail spedite dall’organizzazione dello Zelig Lab di Napoli: una di convocazione ai provini, l’altra di convocazione alla serata

Dopo due giorni un collega mi chiama e mi fa notare che su una pagina di Facebook viene pubblicizzata la prima serata di laboratorio con SUPER OSPITE Marco Marzocca e, tra gli altri comici che si esibiranno, c’è anche il mio nome (vedi foto)

foto scattata dalla pagina facebook: Emiliano Petruzzi “convocato” a sua insaputa

Purtroppo le telefonate e i messaggini diventano sempre più insistenti. È la vigila dei provini, mi chiama l’assistente di produzione e, per l’ennesima volta e mi chiede se voglio partecipare allo Zelig Lab. Gli rispondo nuovamente di no, che sono stufo di certi atteggiamenti e che mi sarei recato l’indomani alla sede dei provini per parlare con la responsabile Bananas e per cercare di avere spiegazioni in merito alle mie mancate registrazioni a Zelig Off.

Alla fine della conversazione, dopo pochissimi istanti ricevo da parte del Direttore Artistico il seguente messaggio (vedi foto) provo a contattarlo per circa dieci minuti, ma non mi risponde, suona libero.

l’sms con cui Emiliano è “consigliato” di non andare

Contatto la direzione, dicendo che l’indomani sarei andato comunque, dato che ho ben 2 mail di convocazone.

Il giorno dopo vado presso la sede dei provini, ma non entro all’interno, poiché la responsabile generale che doveva venire da Milano non c’è ed è inutile parlare coi “soliti”… Ma c’è la troupe televisiva di una nota rete locale. Da quella presenza prendo lo spunto per trovare un video su youtube che è molto rivelatore (guarda il video). AGGIORNAMENTO: il video (ieri sera ancora disponibile) è stato rimosso da YouTube (ma dai). Si tratta di un documento importantissimo, quindi c’è da sperare che qualcuno ne abbia salvata una copia…

Nota bene: l’autore che “era stato fatto fuori”, nel video è lì che sceglie i comici!

A giudicare i comici ci sono anche due rivenditori d’auto! (non sono Gino & Michele NDR)

Ci sarebbero tante altre cose da aggiungere a questa storia, perché per raccontare 8 mesi vissuti a contatto con l’ambiente Zelig ci vorrebbe molto tempo, ma se il blog mi darà spazio ancora, scriverò un post con le mie riflessioni.

Emiliano Petruzzi

Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

Battuta conclusiva: “Non ho mentito, ho solo massaggiato la verità” (il perfido produttore Jack Donaghy, nella sitcom 30 Rock

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: