CIMENA, il primo film “postumo” di Salvo Spoto

5 Feb
Salvo Spoto

Salvo Spoto sul set di CIMENA

Salvo Spoto, siciliano trapiantato a Milano ha dei trascorsi anche intensi nel campo del cabaret, sia come comico che come autore. Da un po’ di tempo, però, ha cambiato registro professionale passando con successo al settore sempre più popolare del food, nel ruolo di talent manager (presso l’agenzia Realize Networks). Tra l’altro è collaboratore del famoso chef  Bruno Barbieri e di altri professionisti che ruotano attorno a trasmissioni come Bake Off e Masterchef.

Detto ciò, vogliamo focalizzarci su un interessante progetto creativo di Salvo, vale a dire il docu-film “CIMENA – il mio primo film postumo” (qui la pagina Facebook) si tratta di un lungometraggio di 53 minuti, basato su diversi piani narrativi in cui, per prima cosa, si immagina che il regista sia appena deceduto e che quello che vediamo sia il risultato degli ultimi mesi di interviste in giro per la Sicilia.

Il film infatti “è dedicato a tutti quei siciliani che sognano di fare il cinema come attori, come registi o scrittori.” E vuole anche essere “un silenzioso omaggio ad un grande regista (Giuseppe Tornatore) che ha fatto sognare il mondo con Nuovo Cinema Paradiso, opera che quest’anno compie trent’anni dalla sua realizzazione.”

Il logo di CIMENA

Il logo di CIMENA

CIMENA è scritto, prodotto e co-diretto da Salvo Spoto, si avvale della co-regia e della fotografia di Dario Formica, Salvo Trovato ha il ruolo di attore e narratore, Rita Gandolfi ha curato i costumi e le scene, Alice Santoro le grafiche e l’audio. La colonna sonora è del gruppo siracusano dei Qbeta.

La narrazione è divisa in due parti: le interviste, che vedono alternarsi  in video 26 persone, girate con una telecamerina Canon Legria HF G25. La scelta è stata quella di non modificare il mondo circostante l’intervistato e di non intervenire sulla fotografia, ma utilizzare la luce reale del momento.

Le parti sceneggiate, che uniscono le interviste amatoriali del nostro protagonista (che non vedremo mai in video), sono state dirette da Dario Formica, con attrezzature altamente professionali (Nikon).

Da notare tra le guest, oltre al già citato Bruno Barbieri e a Mario Venuti, alcune conoscenze come Enzo Limardi, Giovanni Cacioppo, Stefano Chiodaroli, Francesco Scimemi, Ivan Fiore e Danilo Vizzini.

Aspettando che CIMENA si faccia onore nei festival chiudiamo col trailer:

Ananas Blog

2 Risposte a “CIMENA, il primo film “postumo” di Salvo Spoto”

  1. Vitalii dicembre 11, 2019 a 6:37 am #

    Si farà un film https://filmpertutti.cloud/family/ che porterà Oscar d’Italia?

  2. Vitalii dicembre 11, 2019 a 6:36 am #

    stata quella di non modificare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: