Nemo: l’esordio di Giorgio Montanini in prima serata

13 Ott
Giorgio Montanini a Nemo

Giorgio Montanini a Nemo

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Nemo (Nessuno escluso) il nuovo programma di informazione di Rai 2, condotto da Enrico Lucci e Valeria Petrini, con servizi e ospiti spesso non convenzionali. Il risultato è stato bassino: 854.000 spettatori pari al 3.8% di share, vediamo come si evolverà. Il tema di fondo era quello dei giovani in rapporto al futuro. All’interno di Nemo è previsto uno spazio puramente stand up, affidato a Giorgio Montanini il cui compito è dichiaratamente quello di “ribaltare” il senso di ciò che è stato detto e visto in precedenza (la puntata visibile per 7 giorni su Rai Replay). 

Con una bella ed affettuosa presentazione di Lucci: “Il grande pazzo dalle Marche, uno scappato dal manicomio, gli voglio bene, è un grande” Montanini è entrato in scena attorno alle 23, giocando subito coi paradossi: se uno si preoccupa perché non riesce a mantenere suo figlio, perché deve chiedere aiuto allo Stato? Chi sei? Se uno non riesce a mantenere la sua moto, la vende. I figli dovrebbero poter essere venduti su Ebay. Oppure si dovrebbe metterli su un barcone e mandarli in Germania a cercare fortuna. E’ il capitalismo bellezza, è un sistema criminale, se non ce la fai, muori. Io ho una figlia ma non voglio garantirle il futuro, voglio darle una possibilità, così come succede per gli uccellini che, a un certo punto, vengono messi sul bordo del nido e poi, un calcio in culo. E’ sbagliato chiedere aiuto alle ultime generazioni che si sono mangiate tutto: c’è un comico satirico all’opposizione e un concorrente de La Ruota della Fortuna al Governo. Tu mi devi distruggere, togliermi il lavoro, hackerare il mio profilo Facebook, metterci le foto porno, anzi fallo con tuo padre… eccetera. 

Montanini ha superato a pieni voti la prova, poi tutto è migliorabile compreso il contesto generale della trasmissione.  Appena un 3 anni fa molti dicevano che la stand up non sarebbe MAI andata in televisione. Ora aspettiamo anche di rompere altri tabù (tipo che ne so, la serie tv basata sulla stand up… Nicola!)

Ananas Blog

34 Risposte to “Nemo: l’esordio di Giorgio Montanini in prima serata”

  1. Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:14 pm #

    Scusatemi ma sono state tre settimane un po’ dure.
    Appena trovo il tempo sono subito da voi.
    Se non rispondo è solo perché non posso…alla fine rispondo sempre.

    Faccio una premessa, ci sono due tipi di stupidità…sono molto serio eh, non è una presa per il culo.
    Una preoccupante, strisciante e dilagante.
    La stupidità della folla e delle masse, quella omicida.
    Quel tipo di ottusità è fortemente pericolosa per tutti, anche per quelli che non sono ottusi.
    Un po’ come il terremoto.
    Sentire ogni giorno che sono gli extracomunitari il nostro problema, quando sarebbe sufficiente leggere tre dati (numeri) per capire che sono altri i motivi della crisi, mi fa veramente paura…non so come può andare a finire.
    La storia è ciclica.

    Un artista, chi viva con gli artisti, lavora per gli artisti…è immune a questa stupidità.
    Sono sicuro al 100% che nessuno di voi qui dentro possa pensare che la parte sfruttata del mondo (da noi) sia la causa della nostra crisi.
    Sono loro in crisi da sempre per colpa nostra.
    Non sono matto eh, dico questo perché le persone civili (gli esseri umani) devono avere dei valori imprescindibili, quindi qui si parla tra esseri umani e non tra uomini e topi di fogna.

    Tutto questo per dire che il discorso si sposta ad un altro livello, un livello che potremmo definire quasi goliardico…almeno per me.
    Ci si diverte va.
    Qui entra in campo l’altra stupidità, quella pericolosa solo per l’ottuso, non per gli altri.
    Questa stupidità, in questo blog, la fa da padrona.

    Un esempio lampante: paragonare me e Pucci.
    A Milano poi.
    Se Pucci viene nelle Marche secondo voi non faccio 5 volte i suoi spettatori?
    Soprattutto Pucci le farebbe mai le persone che io ho fatto a Milano lontano da casa sua?
    Ovvietà eh…che gli ottusi non vedono.
    Poi paragonare me e Pucci…perché???
    Se non contestualizzi come fai a parlare seriamente.
    Tutto diventa relativo e la discussione insensata…tranne che per gli ottusi.
    Vi devo spiegare io che il paragone è assolutamente idiota?
    Ragazzi per favore, io rispondo…stimolatemi però.
    Così è proprio una resa incondizionata la vostra.

    Lo share di Nemo.
    Tutti a parlare di share…ci sono produttori qui?
    Ci sono dirigenti rai?
    Qualcuno ha qualche interesse per le inserzioni pubblicitarie?
    Lo share secco, come lo giudicate voi…non vi deve interessare.
    Non è un parametro che interessa il pubblico.
    Perché gli ascolti vanno analizzati.
    Nemo sapeva fin dall’inizio di partire molto male, tutti lo sapevamo.
    Direttore di rete compreso.
    Ha l’ambizione di attirare quelli che la tv non la guardano a discapito del pubblico che ancora guarda la tv…i vecchi.
    Tra vent’anni questi vecchi saranno morti, senza ricambio, niente pubblico niente tv.
    Nemo è un programma a lunga gittata, occorre tempo.
    Tempo che non date voi, ma la rete.
    Nemo ha abbassato l’età media in modo significativo, abbiamo un pubblico di laureati, e molti più giovani.
    FUTURO.
    Stiamo lavorando anche per dare un futuro a voi…sempliciotti.
    La critica per Nemo è eccellente, chi lo vede lo adora…e sono giovani.
    Sempliciotti.
    Non ci ringraziate.

    Per quanto riguarda me…che ve devo di’??
    Continuate così.
    Più dite che non faccio ride e più ho seguito, più dite che sono un fallito e più faccio carriera.
    Me portate fortuna.
    Pensate un po’ pure a voi però, non capite che la strada della mediocrità è finita???
    Adesso si deve eccellere.
    Che sia un trasformista, un cabarettista o un comico satirico.
    Tocca lavorare e avere talento.
    Tormentoni e puttanate sono finiti.
    Insultate me ok, ma pensate pure a voi…trovate una strada, dritta senza tentennamenti, coerente.
    Praticatela.
    Qualcuno bravo ce la fa.
    Rosicare fa male all’anima, un artista non rosica mai.
    Daje che sono con voi.

  2. Solitamente ottobre 17, 2016 a 1:52 pm #

    Solitamente Montanini risponde, lo faceva anche Giardina! Uno e’ scomparso , in ogni senso! E l’altro? Dai Montanini devi raccontarci la tua! Fenomeno di sta minchia

    • ananasblog ottobre 17, 2016 a 2:07 pm #

      su buono dai

    • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:22 pm #

      Ti ho risposto sopra. L’acredine così viva e intensa si può provare solo per tre motivi: 1) ci conosciamo personalmente e mi odi per motivi personali 2) sei invidioso artisticamente 3) ho scopato la tua ragazza.
      Non prestare il fianco, dimostri di essere un animale ferito.
      Metabolizza e poi scrivi.
      Un finto distacco…gli altri sono come te, ma fingono meglio.

  3. rael ottobre 17, 2016 a 10:25 am #

    Bello perché uno che non va bene né a teatro né in tv e non lo conosce praticamente nessuno (Giardina, Montanini, Bianchessi etc..), in questo blog trova una difesa perenne pure davanti a fallimenti epici. Siamo messi male in Italia a livello di comicità, inutile girarci intorno.

    • ananasblog ottobre 17, 2016 a 11:00 am #

      se hai delle ricette per guarire il malato proponile…

      • rael ottobre 17, 2016 a 4:57 pm #

        La mia proposta: vedere un mostro sacro (Proietti? Montesano? De Sica?) che fa una sorta di “lezione/audizione” live con dei giovani comici. Se sei bravo, continui da solo in versione stand-up, se ti vedo in difficoltà intervengo io (Proietti) e ti affianco o ti “salvo l’audizione”. Che ne dice direttore?

        • ananasblog ottobre 17, 2016 a 6:40 pm #

          Potrebbe essere un’idea… A tal proposito, De Sica condurrà le 4 puntate di Zelig Evento e Brignano e Cirilli sono allievi di Proietti. L’A

    • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:24 pm #

      Caro ti ho risposto sopra.
      Rispondo a tutti…tranquillo.
      Non sia mai pensaste di avere un minimo di ragione.

  4. padovan ottobre 16, 2016 a 2:32 pm #

    siamo chiari: meno del 4% non è bassino è un fallimento. i monologhi sono una cosa diversa dai soliloqui e far ridere è diverso da predicare. questo per quanto riguarda nemo e quel genio insuperabile di numero uno di giorgio montanini.

    poi c’è sbandati che sommato a nemo fa meno di una puntata di made in sud. ma se nemo almeno sta in piedi, sbandati è
    un programma fatto male, condotto peggio, con degli autori che se la tirano e con interpreti che recitano male. l’aggravante è che il format francese è facile, agile e divertente e la versione italiana è cialtrona, scritta male e recitata peggio. senza dimenticare che gli autori sono gli stessi comici che poi si lamentano che non possono esprimersi perchè devono seguire un copione.

    l’unica cosa davvero positiva è che, per una volta, il copione non è giardina.

    • kid ottobre 16, 2016 a 2:50 pm #

      Bravo Padovan!

    • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:28 pm #

      Ho risposto sopra…sul ridere o meno, metti sempre il “mi”.
      Ad esempio…non “mi” fa ridere.
      Non “mi” piace.
      Sai perché?
      Perché la tua opinione è sì condivisa anche da altri, ma ce ne sono altrettanti che la pensano diversamente.
      Quindi?? Che vuol dire questo?
      Che tu non verrai a vedermi, non seguirai i miei programmi.
      Altri sì.
      Purtroppo i tuoi gusti non sono gli unico parametro per fare i cartelloni delle stagioni teatrali, palinsesti tv, spettacoli nei club…e molto ma molto altro.

  5. kid ottobre 15, 2016 a 12:45 pm #

    MONTANINI: “La stand up comedy ha fatto un salto di qualità: prima si pensava non potesse mai arrivare in televisione, poi è arrivato Nemico Pubblico e dopo tre anni è passato in prima serata… Bla bla bla … ci stiamo adeguando a tutti gli altri Paesi del mondo….” Bene prima o poi ci faranno anche ridere

    • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:33 pm #

      Kid in italiano significa “ragazzo”.
      Tipica caratteristica del ragazzo…ragazzino dai, è la boria e la supponenza non suffragata da fatti.
      Sono il re della boria, ma poi faccio anche i fatti.
      “Prima o poi ci faranno ridere”…a nome di quanti italiani stai parlando ragazzo??
      Sei portavoce di una comunità?
      Hai avuto mandato da qualche milione di appassionati?
      No perché potrei sospettare che TU e il TUO personalissimo gusto, vorreste imporre la linea comica a tutti i palinsesti tv.
      Non credi sia un po’ ambizioso per un ragazzino?
      Pensa al TUO gusto comico e difendilo.
      Ma conta solo per te.

  6. kid ottobre 14, 2016 a 4:37 pm #

    Colorado fa più ridere

    • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:34 pm #

      ah mannaggia…vedi ce ricaschi ragazzino: “Colorado PER ME fa più ridere”.

  7. Sincero ottobre 13, 2016 a 1:40 pm #

    Montanini mi è piaciuto moltissimo. Bravo!

    • Anonimo ottobre 13, 2016 a 1:54 pm #

      E se lo dice Sincero

  8. Buongiorno ottobre 13, 2016 a 12:15 pm #

    Buongiorno a tutti! Ma invece Giardina? Teatri? Biglietti? ( sono ironico ) lo so che non lavora!

    • ananasblog ottobre 13, 2016 a 12:44 pm #

      Dobbiamo andare oltre il gioco di misurare chi ce l’ha più lungo (chi fa più teatri, più soldi, etc.) mica siamo nella giungla. Faccio un esempio: proprio oggi Antonio Rezza esordisce al teatro MaMa di New York (http://www.lavocedinewyork.com/arts/spettacolo/2016/10/06/antonio-rezza-flavia-mastrella-a-new-york/) si tratta di un artista riconosciuto internazionalmente che, magari, non riempie 40 volte di fila il Teatro Nuovo di Milano, però vuoi mettere? Misuriamocelo anche di meno e guardiamo di più alla qualità dei centimetri😉 L’A

      • padovan ottobre 16, 2016 a 2:34 pm #

        si ma lui è rezza, mica un presuntuoso che fa stand up.
        misuratevelo anche di meno e guardate più alla qualità che ai millimetri

        • kid ottobre 16, 2016 a 2:49 pm #

          Rezza è magnifico e con tutto il rispetto per il cabaret, il signor Antonio è di tutt’altro spessore. vero Artista.

  9. Sarà ottobre 13, 2016 a 10:40 am #

    Sarà anche bravo ma non mi fa ridere, le sue provocazioni mi sembrano gratuite, la sua incazzatura è falsa e il suo modo di fare è vecchio. Sembra che dica chissà chè ma alla fine non dice niente ma lo maschera bene. Mi sa tanto di bufala e l’atteggiamento da alcolizzato e rovinato dalla vita è datato se hai più di 40 anni

    • ananasblog ottobre 13, 2016 a 11:21 am #

      Al di là dei giudizi soggettivi bisogna tutti prendere atto che: quel modo di fare piace a una fetta di pubblico che fa chilometri per andarlo a vedere, che stacca dei biglietti (il Teatro Nuovo a Milano si è riempito) e che quel pubblico ha una forte presenza giovanile. Poi uno può dire quello che vuole in bene o in male, ma teniamo questa base di partenza che non può essere negata. L’A

      • Sono un comico ottobre 13, 2016 a 11:36 am #

        Giusto Gavelli i giudizi singolari non contano, a me non piace Zalone, ma quando sono tra gli amici mi guardo bene dal fare una considerazione. I gusti sono molteplici

      • Buongiorno ottobre 13, 2016 a 12:10 pm #

        Minchia fa una data all’anno e non era pieno! Falla finita cazzo!!! Pucci 12 sere sold out! Ma parlane una volta!

        • ananasblog ottobre 13, 2016 a 12:28 pm #

          Minchia, mettetelo un nickname una buona volta!

          Nessuno nega che Pucci riempia i teatri e Pintus i palasport. Per parlarne ci vorrebbe qualche novità. L’A

    • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:40 pm #

      Ecco questo è un commento che ha un valore.
      Tra l’altro è il più micidiale nei miei confronti.
      La peggiore stroncatura che io abbia mai avuto.
      Praticamente colpisce e distrugge tutto quello che io invece difendo e faccio.
      Però, fateci caso, utilizza sempre il “mi”.
      Questo non rende la sua critica meno aspra…infatti è l’unica critica, tutti gli altri so’ sfigatelli che sparano a zero e a caso.
      Questo commento affronta dei temi seri.
      Naturalmente sono pronto a rispondere a qualsivoglia critica più approfondita e circostanziata…perché così capisco che vuoi dire ma non è supportato da argomentazioni.
      Sarò felice di rispondere a qualsiasi domanda.

  10. Ma ottobre 13, 2016 a 9:58 am #

    ” 3,8 di share ,risultato bassino” perche’ ci sono i tuoi amici..
    Avesse fatto questo risulato un programma come Colorado avresti scritto ” FALLIMENTO”
    Minchia ma voi siete veramente di parte! Porca troia! 3,8 di share e’ una merda!!! Punto

    • Sono un comico ottobre 13, 2016 a 10:15 am #

      Sono un comico, non dirò il mio nome per non passare da leccaculo. Montanini e’ bravo. Il problema sono i format televisivi. Detto questo Montanini è grande solo per il fatto di aver imposto la sua arte, il suo modo di essere. Chi fa Colorado non la impone la subisce. Questa è la differenza. Giorgio può piacere o no, non dico sia Chaplin, ma vogliamo fargli i complimenti una buona volta?

      • Zac ottobre 13, 2016 a 10:37 am #

        Quoto.

      • Giorgio Montanini novembre 2, 2016 a 2:42 pm #

        Non so chi tu sia ma stai pericolosamente compromettendo la fonte più ispirata e fertile del mio divertimento.
        I commenti su di me in questo blog.

    • ananasblog ottobre 13, 2016 a 10:26 am #

      Devi stare calmo e ti spiego anche perché: questo blog si occupa di comicità e non di infotainment, Nemo è una trasmissione di Infotainment quindi il blog non entra nel merito, è interessato invece alla presenza di Montanini. Allo stesso modo Sbandati interessa solo per la presenza di Filippo Giardina, Velia Lalli nonché di Gigi e Ross. Senza questi sarebbe un talk sulla tv, seppur ironico, e non interesserebbe. Oh, più chiaro di così!😉 L’A

      • Fario Do ottobre 13, 2016 a 12:30 pm #

        Questo blog si occupa di comicità?!
        Questo blog é nato come anti Zelig, e da quando ha smesso di essere una trasmissione. Questo blog si è ridimensionato. Quasi abbia vinto una battaglia personale. Di tanto in tanto, lancia piccoli spazi pubblicitari a comici in via di definizione o di putrefazione. Vedi alcuni post sterili a personaggi o interpreti di suo gradimento. Tipo Giardina, Schiodaroli, Colavano, Terdeschi etcium etcium.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: