Sbandati e The Traitor (il traditore)

12 Ott
Trova l'intruso 2: chi è fuori posto, l'uno, il due o il tre?

Trova l’intruso 2: chi è fuori posto, l’uno, il due o il tre?

La seconda puntata di Sbandati ha avuto un calo importante: 573.000 spettatori e uno share del 6,28% (contro i 775.000 e 8,2% della prima puntata, vedi qui). Potrebbe essere un primo segnale di stanchezza. Infatti la trasmissione è basata sul filone: gag, battuta, gag, battuta, inizio di discorso serio che, si sa, finisce in battuta. Inoltre tutte le battute sono scritte, si sente. Il cazzeggiare messo rigidamente a copione ammazza tutta la lezione di Arbore sul cazzeggio che deve avere una forte base d’improvvisazione. Insomma, se gli autori o chi per loro volessero ovviare, magari poi la baracca si salva.

Detto questo si sono inevitabilmente affollate le voci critiche verso la presenza di Filippo Giardina a Sbandati, visto che il personaggio è (stato?) notoriamente un talebano della stand up comedy  e uno dei maggiori critici del cabaret tv. Invece di giudicare si può tentare di guardare la cosa attraverso le parole di un grande poeta, il cantautore canadese Leonard Cohen, nel suo capolavoro The Traitor (Il Traditore, appunto). E’ un brano pieno di simboli, di immagini e di rimandi non facili da capire. Ma parla soprattutto del parallelo tra amore e guerra e della aspettative che gli altri riversano su di te.

Qui una traduzione del testo in italiano.

Il protagonista è spiato da quelli che lo giudicano e, a un certo punto, gli chiedono di guidare le truppe contro il nemico (rise up and brace your troops for the attack ) poiché i sognatori devono cavalcare contro gli uomini d’azione (Ah the dreamers ride against the men of action ). Ma il nostro eroe si lascia distrarre da questioni private, dall’amore per una donna, così indugia sulle sue cosce per un momento di troppo (But I lingered on her thighs a fatal moment).

I soldati più giovani non possono essere avvertiti che il loro leader li ha abbandonati, il quale, nei campi di battaglia da qui a Barcellona, adesso, è nella lista dei nemici dell’amore (So on battlefields from here to Barcelona, I’m listed with the enemies of love.). Egli rinnova tutti i giorni la sua routine (So daily I renew my idle duty), bacia la sua donna e ne loda la bellezza… e la gente gli dice in faccia “traditore!” (I kiss her open mouth and I praise her beauty and people call me traitor to my face.)

Ananas Blog

18 Risposte to “Sbandati e The Traitor (il traditore)”

  1. Cosa Non Si Fa Per ottobre 12, 2016 a 7:50 pm #

    “Re Mida ma al contrario! Tutto cio’ che tocca diventa merda!” … Tutto ciò che toccava sta merda di Re diventava ORO. Ma il contrario non é sempre oro? ( Ha fatto la battuta. Cit.)

  2. Zac ottobre 12, 2016 a 7:43 pm #

    https://www.youtube.com/watch?v=CRybNHvCMJk Senza nulla togliere al grandissimo Leonard Cohen, ritengo che questa sia più appropriata…

    • ananasblog ottobre 12, 2016 a 9:23 pm #

      Beh dare a qualcuno del Paul Mac Cartney è comunque lusinghiero😉 a questo punto mettiamo Nobody Told Me e Watching the wheels. L’A

  3. Sincero ottobre 12, 2016 a 3:59 pm #

    La 2 puntata è stata meno ingessata rispetto alla 1 puntata ed hanno parlato dell’uscita ridicola di Pamela Prati dal Grande Fratello Vip del giorno prima, quindi, hanno cercato di parlare di quello che è successo in tv poche ore prima (visto che non è in diretta?!!?) e anche di migliorare quella non spontaneità nelle battute che si era notato nella prima puntata.
    Si segnala che Quanto manca? era in diretta su RAI2 e alle prime puntate gli ascolti sono stati alti fino ad abbassarsi vertiginosamente…
    Sbandati è un programma piacevole, brava Velia ma c’è troppo buonismo ed invece bisognerebbe essere un poco più sinceri e “PUNGENTI” ad esempio della squallida intervista di Costanzo a Vanna Marchi che è stata veramente inguardabile!!! In TV si dà sempre tanta visibilità a gente che dovrebbe essere invece allontanata dalla TV come la Marchi oppure Briatore/Gregoraci per tutte le cose che dicono (es: Gli italiani devono andare per lui a lavorare in Africa mentre vediamo gli Africani che vengono in Italia sui gommoni per fuggire dall’Africa…, i camerieri attaccati al tavolo giovani belli ed alti e licenziati dopo i 30 anni ect ect). Perché qualcuno di loro non ha ancora proposto di vedere e sentire quello che ha detto Briatore su tutte le TV generaliste italiane (RAI, LA7 e CANALE5)?!????
    Vedremo nelle prossime puntate se ci sarà la vera SATIRA …..

    • ananasblog ottobre 12, 2016 a 5:15 pm #

      Il problema è puntare sui non battutisti per dire battute, mentre tra i panelisti gli unici bravi a portare una battuta sono Velia e Filippo.

      Ahi, ahi, mi metti la Gregoraci allo stesso livello di Vanna Marchi (via Briatore) dovresti fare qualcosa per uscire dallo status di hater di Made in Sud. L’A

      • Sincero ottobre 13, 2016 a 2:36 pm #

        La Gregoraci/Briatore non si può vedere in nessuna trasmissione (sa fare la fomodella e basta), come non si poteva vedere a MEDIASET (con Costanzo la domenica che faceva quei giochi come il surf finto e le docce dove si vedeva tutto ….., oppure la vallettina alla RAI). Ma stiamo scherzando? Che c’entra con Made in Sud? Vuoi dire che la Gregoraci è Made in Sud? La Gregoraci/Briatore non è Made in Sud, oppure è per lei che Made in Sud si trova in RAI?!??
        Adesso fa anche l’attrice impegnata. AHAHAHAHAHAH
        Mi sembra che le fa da agente il marito della Perego, ed è lo stesso che rappresenta la maggior parte di quelli che lavorano in RAI……
        Andasse lei a lavorare in Africa come ha consigliato il maritino di fare agli Italiani oppure andasse dove vuole ma fuori dalla RAI perché la paghiamo noi!!!! Oggi in TV solo raccomandati? Allora meglio rifare il programma “i raccomandati”. AHAHAHAH
        Caro Amministratore, per quanto riguarda Made in Sud io non sono un hater ma sono contro il FORMAT creato da ZELIG che è stato copiato da COLORADO e MADE IN SUD (3 ore e mezzo di c……ect ect).
        Certamente una trasmissione RAI, televisione di Stato Italiana, dovrebbe chiamarsi MADE IN ITALY con comici di tutta Italia (a Zelig e Colorado ci sono comici di tutta Italia), visto che tutti gli Italiani pagano il Canone RAI; mentre se vogliamo parlare della comicità Partenopea di Totò e Troisi non può essere minimamente paragonarsi a questa rappresentazione di “comici” volgari, ripetitivi e che non fanno ridere con le loro battute banali solo perché sono nati in Campania (sui social loro lo fanno continuamente!). Quindi tutti i napoletani sono comici? Siamo rimasti fermi a Troisi e dopo di lui a Napoli più nessuno!
        Sono Sincero e ti assicuro che nella mia vita non ho mai Odiato nessuno figuriamoci un programma televisivo!
        Che facessero invece dei Format diversi!

  4. kid ottobre 12, 2016 a 11:25 am #

    Sta sera Nemo! Da non perdere!

  5. I ottobre 12, 2016 a 9:50 am #

    i comici credono ancora all’onesta intellettuale. ognuno tira l’acqua al proprio mulino. ogni uomo ha un prezzo, dipende solo dalla cifra.

    • Giorgio Montanini novembre 3, 2016 a 4:27 pm #

      Sto cazzo caro mio, sto cazzo.
      Non sono tutte pecore, il 99% magari sì…ma ci tengo a sottolineare che tengo alla mia coerenza artistica più di ogni altra cosa.
      Ci sono esempi da seguire…seguili.

  6. Beh ottobre 12, 2016 a 9:16 am #

    Beh…che critica costruttiva al programma! Ha perso ascolti (amadeus in prima serata ha fatto il 7% e le iene, sempre in prima serata, l’8!!), e Giardina è un traditore…questo blog sta diventando sempre più “uomini e donne”

    • ananasblog ottobre 12, 2016 a 9:21 am #

      Scusa, non l’ho capita. L’A
      PS parlo di Leonard Cohen e tu mi citi Uomini e Donne…

      • Livio Perretti ottobre 12, 2016 a 9:47 am #

        Sbandati è una brutta commedia. Peccato per il titolo cassato all’inizio dai produttori, cioè “Oltre il Giardina”

        • Anonimo ottobre 12, 2016 a 10:09 am #

          Giardina e’ come Re Mida ma al contrario! Tutto cio’ che tocca diventa merda!
          Ora mi raccomando Giardina vai sulla tua paginetta facebook dai tuoi fans ..

          • ananasblog ottobre 12, 2016 a 10:25 am #

            Ecco, uno cerca di nobilitare il dibattito citando Leonard Cohen e poi si trova di fronte a commenti come questi. Pentito? No, manco per sogno. L’A

            • La ottobre 12, 2016 a 11:20 am #

              La citazione è l’unica cosa alta dell’articolo. Per il resto hai solo gettato merda sul programma e su giardina

              • ananasblog ottobre 12, 2016 a 11:22 am #

                Se dici così vuol dire che non hai capito la citazione alta. L’A

          • Marino ottobre 12, 2016 a 11:44 am #

            “Re Mida ma al contrario! Tutto cio’ che tocca diventa merda!” … battuta di Grillo (non ricordo se in CERVELLO 1997 o nella Grande Trasformazione 2001). La battuta si riferiva a Murdoch (e la chiusa era Merdoch). questa battuta è stata già rubata da luttazzi che la usata riferendosi a Berlusconi (Adenoidi 2003). Anonimo, rubi battute vecchie di 20 anni. Sei Pucci, vero?

            • no ottobre 12, 2016 a 6:08 pm #

              No! Sono un professore di italiano
              ” L’HA USATA “

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: