La trascrizione del video censurato!

18 Giu

Il video (censurato) di Ruben Marosha è un favoloso e illuminante spaccato del mondo dietro le quinte dei laboratori Zelig. In attesa che sia ripristinato e che venga pubblicato altro materiale facente parte della stessa inchiesta (per uscire almeno un po’ dalla Corea del Nord informativa, in cui i “reportage” non devono essere visti, ma le “false dichiarazioni a valanga” sono considerate la normalità), pubblichiamo la trascrizione dei dialoghi.

Precisiamo che la battuta su presunte “mazzette” pagate per accedere ai laboratori è da considerarsi un’uscita di fantasia di chi l’ha pronunciata. Zelig non usa questi metodi e nessuno che collabori col blog, pur non risparmiando critiche feroci a quell’ambiente, ci ha mai creduto.

Trascrizione Video Ruben Marosha

La Redazione di Ananas Blog (è un lavoro pulito, ma qualcuno lo deve fare)

6 Risposte a “La trascrizione del video censurato!”

  1. Kadmio giugno 19, 2011 a 8:51 PM #

    scusami, ma tu che nomini sempre Giorcelli o che fai paragoni con gli altri lab rispondi a questo :

    al lab di Giorcelli viene pagata la Siae ?
    al festival nazionale del cabaret viene pagata la Siae ?
    negli altri lab in giro per l’Italia ( ridinblu, ridinbegramo ecc) viene pagata la Siae ?

    ma che dici?
    il lab serve a provare i pezzi, non per proporre pezzi depositati in Siae.

    • ananasblog giugno 20, 2011 a 8:48 am #

      >scusami, ma tu che nomini sempre Giorcelli o che fai paragoni con gli altri lab rispondi a questo :

      Kadmio, per favore, sei uscito dal seminato: Giorcelli fattura 16 milioni di euro l’anno? Come si fa a fare dei paralleli, non ha senso!
      L’A

  2. Giovanni giugno 18, 2011 a 12:33 PM #

    Non mi dire che sono riusciti a toglierlo. Nel paese della P4 non mi stupisco. Non c’è nessuna lesione alla privacy. E questa è la sinistra quella che inneggia alla libertà a Pisapia. Dalla padella alla brace.

    • ananasblog giugno 18, 2011 a 3:57 PM #

      >Non mi dire che sono riusciti a toglierlo. Nel paese della P4 non mi stupisco. Non c’è nessuna lesione alla privacy. E questa è la sinistra quella che inneggia alla libertà a Pisapia. Dalla >padella alla brace.

      Giovanni, non esageriamo. Pisapia è stato ifiltrato, alcuni promotori del lavoro gratuito si sono infiltrati sul suo palco travestiti di arancione. Però è incredibile la fibrillazione che sta creando una roba di 6 minuti girata dietro le quinte. E se fosse stato un documentario intero?
      L’A

      • ALF giugno 19, 2011 a 8:22 am #

        Preciso che leggo questo blog e mi piace il mondo della comicità, sono d’accordo su alcune cose scritte qui, ma sono contro la mistificazione della realtà. Sembra quasi che tutti quelli che scrivono riguardo il tritacarne dei lavoratori siano tutti i delusi, coloro che non ce la fanno ad arrivare, purtroppo, in trasmissione. Capita, e fa parte della normale selezione naturale. Ma non è questo il punto. Il problema e che c’è un solo punto di vista. Zelig ha messo su una macchina che dovrebbe creare comici per la tv.Si può dire sicurametne che ci siano pro e contro, ma nel blog entatizzate a dismisura i contro, rendendoli macroscopici per quello che non sono, diventando poi poco credibili. Un laboratorio di comicità, altrove si paga. Gli autori di zelig, preparati e non, preparano comici per andare in giro a fare le loro serate, oltre che per fare un ipotetico provino. Allora analizziamo a tutto tondo. La tesi del complotto non regge.
        Un lettore.

        • ananasblog giugno 19, 2011 a 9:59 am #

          >che c’è un solo punto di vista

          Alf, il blog ha tutte le porte spalancate per ospitare punti di vista diversi, anche e soprattutto da parte di Bananas (se la smettesse di ringhiare tramite avvocati, come successo molto recentemente).
          L’A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: