il Bisione di Higgs: isolata la particella della conduzione?

5 Lug

il prossimo protone è…

Il “Bisione di Higgs”, detto anche la “Parcella di Dio” (per i guadagni stratosferici che riesce a dare) è la particella che starebbe alla base della conduzione comica e che i ricercatori cabarettistici, da tempo, stanno cercando di isolare in modo da riprodurla all’infinito.

Basterebbe un conduttore contaminato dal “Bisione”, qualche lazzo, qualche smorfia buffa, qualche finto stupore e tutti i comici che si alternano sul palco della trasmissione ne risulterebbero valorizzati, facendo impennare lo share.

Il Bisione, però, sembra avere le stesse caratteristiche del Polonio 210, nel senso che decade col tempo. Lo stesso Claudio Bisio, nel 2012 è sembrato del tutto scarico.

Sappiamo che secondo la teoria della relatività comica formulata da Gino Eistein (la famosa E = MC2) l’ENERGIA sul palco corrisponde alla MASSA del COMICO al quadrato. Nel senso che comici di sempre minor “peso specifico” abbassano anche l’energia del conduttore.

Ne è la prova la fitta rete di repliche di Zelig e Colorado che stanno andando su Mediaset Extra.

Uno guarda Beppe Braida e dice: “accidenti quanto era bravo”, semplicemente faceva la spalla come andrebbe fatta, cosa che è sfuggita totalmente a Nicola Savino e Paolo Ruffini che (però) hanno dovuto fare i conti con la decadenza del Bisione di Higgs: la comicità è diventata sempre più sterile, forzata, commercializzata.

Allo stesso modo, guardando uno Zelig di un po’ di anni fa dici: “accidenti com’era naturale Vanessa Incontrada, che forza il nipote di Bisio” (senza sapere che quello di adesso non è lo zio, ma la stessa persona!).

La medesima problematica dovranno affrontarla Davide Paniate e Katia Follesa nel prossimo Zelig Off: fare da spalla a comici ormai ribolliti e ricicciati oppure con appena due tormentoni in croce e basta. Come fai a fingere di crederci, di stupirti? Come fai a giocare di sponda con chi gioca male a biliardo?

Lo stesso problema ce l’avranno i sostituiti di Bisio e della Cortellesi in prima serata. Lo stesso Geppi Cucciari nella prossima edizione di G Day, lo stesso chiunque voglia entrare in contatto con la parcella di Dio della conduzione.

A meno che gli scienziati cabarettistici non riescano a isolare e a bloccare la decadenza del Bisione di Higgs, anche se molti addirittura ne contestano l’esistenza. “Il Bisione gli è una bischerata”, ha infatti commentato l’astrocomica Margherita Sketch, scuotendo la testa.  

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Annunci

Una Risposta to “il Bisione di Higgs: isolata la particella della conduzione?”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Teresa Mannino in prima serata! (su La7) « - luglio 6, 2012

    […] interessante. Attualmente il peggior nemico della Mannino è il “Bisione di Higgs” (leggi articolo), cioè quel fattore che sta rendendo la conduzione sempre più debole, al traino di una comicità […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: