Ruotate il cast, no, ruotate i conduttori!

14 Set
logo dal sito Area Zelig

logo dal sito Area Zelig

Lo scalettone comico, detto anche “varietà comico di prima serata” sta proseguendo nella sua spettacolare e lenta agonia. Ben determinato comunque a sopravvivere, seppur male. Allo stato attuale non ci sono segnali che riprendano Metropolis e SCQR, il sito di Comedy Central non ne dà notizia. I due format potevano passare nella “serie maggiore” così come successe a Made in Sud, nato proprio a Comedy Central, ma è probabile che si fermino qui (parte invece una versione “da prima serata” di Stand Up Comedy e una serie di puntate monografiche sui 7 comedian di Satiriasi NDR).

Colorado è inciampata nella scenografia costosissima (quella con le gambe della ballerina e i pop corn), negli ascolti modesti e nel vuoto di contenuti (turn over selvaggio). La messa in onda è prevista per gennaio 2015 per evitare la concomitanza con Zelig e, sempre per via della scenografia, verranno registrate anche le puntate per l’autunno 2015 (ah, il potere contrattuale della Colorado Film!). A ciò si aggiunge la perdita certa di pezzi da 90 come Angelo Pintus (atteso al salto di qualità come conduttore di altre cose, della serie: ora o mai più o si ritorna nel gruppone dei medio alti senza sfondare davvero).

Made in Sud (leggi l’elogio di Ananas Blog) potrebbe imboccare in questa stagione la parabola discendente. Qualche segnale c’è: le tante serate annullate questa estate per mancanza di “biglietti staccati” che è sempre il primo segnale di saturazione e di declino. Dopo una serie torrenziale di puntate quasi del tutto uguali, ci si chiede cosa andrà in onda che non sia ripetitivo e già visto e stravisto.

Visti da Lontano

Visti Da Lontano di Michele Serra

Intanto nell’ultimo periodo si sono rincorsi annunci sempre più divertenti di “conduttori aggiunti” alla nuova edizione di Zelig (l’ultimo Gianni Morandi). La mente corre a un periodo di tanti anni fa in cui Pannella annunciava una serie di personaggi ogni volta più assurdi iscritti al Partito Radicale (ne fece una esilarante parodia Michele Serra nel suo “Visti da Lontano”). Si rideva di gusto allora, si ride anche adesso magari aspettando che arrivino Anna Falchi, Renga, Piero Pelù, Manuela Arcuri o altri para – Vip. In effetti il cast cabarettistico risulta abbastanza ripetitivo, cosa che ha fatto esclamare a molti che speravano di entrare a Zelig la frase “è tutto chiuso!”.

Insomma, ci sarà il cast storico e le conferme di ciò che si è visto nelle ultime edizioni: Bertolino, Giacobazzi, Ale & Franz, Senso D’Oppio e Borotalko, Giovanni Vernia, Mr Forest, Marta e Gianluca e Nuzzo e Dibiase, Boiler, Raul Cremona, I Beoni, Fausto Solidoro, Alessandro Betti, Maurizio Lastrico, Teresa Mannino, eccetera, eccetera. E’ probabile che a ogni big storico sarà offerta la possibilità di esserci e, magari, anche quelli da “qualche puntata di Zelig 1” verranno chiamati a sorpresa all’ultimo momento.

L’escalation è invece avvenuta con la conduzione. Già l’ultima edizione di Colorado aveva tentato di ruotare i conduttori, con scarsi risultati, ma nulla ci aveva preparato a una simile sarabanda: conduzione a due o a tre in ogni puntata diversa, con alcuni comici che saltano dal cast alla conduzione, in ordine quasi sparso: Rocco Papaleo, Michelle Hunziker; Bianca Balti, Gialappa’s Band Mr Forest; Enrico Brignano, Claudia Gerini; Ale & Franz, Ambra Angiolini; Teresa Mannino; Geppi Cucciari, Gianni Morandi; Giovanni Vernia, Cristiana Capotondi; Michelle Hunziker (il ritorno) eccetera, eccetera.

Tenere fisso il cast e ruotare all’impazzata la conduzione è un po’ come in quei film low budget in cui, per simulare un terremoto, stanno tutti fermi e si sballotta in su e in giù la macchina da presa. Ma, adesso, ci chiede la parola con urgenza l’uomo forte di Zelig, il saggio e concreto e spietato Gino Vignali:

Selfie Morandi - Cucciari (dalla pagina FB di Zelig)

Selfie Morandi – Cucciari (dalla pagina FB di Zelig)

Salve a tutti, sono il vostro Gino Vignali che vi parlano (è un plurale maiestatis). Alùra, in questa edizione abbiamo deciso di darci quel senso di rinnovamento, di “oh, interessante”, di “vediamo cosa succede”, ma non nelle puntate, nello scèr, nell’Audi Tel, ma nella conferenza stampa di inizio produzione. Ogni anno diventa sempre più dura ciurlarla nel manico, raccontare qualcosa, trovare il “cleim” o il “brend” giusti.

Quest’anno io e il Michele (forse apparirà anche Gianfranco Bozzo con microfono spento preventivamente, tanto non ci ha il carisma e una volta bofonchiato, scompare dalla mente di chi ascolta) ci vendiamo questa storia della grossa novità dei tanti nuovi conduttori. Passata la conferenza stampa e raccontate due facezie ai giornalisti ci si creerà quel senso di sollievo del tipo: “anche quest’anno li abbiamo ciulati”. Già, perché gli anni in-combono, l’angoscia della solitudine e dell’anonimato sono brutte bestie da combattere. Almeno per un’altra stagione siamo in mezzo ai volti famosi (quelli che non vedremmo facendo Smemoranda o dandoci ai business immobiliari).

Ma non pensiate che un capo benevolo e di basso profilo come me non pensi anche alla truppa. Cioè, me ne frega poco essendo giustamente un freddo di carattere, però considero comunque lo stato della gente che sta sotto di me che soffre e che lavora e che spera. Quanta gioia vi ha dato farvi i selfie con la Elisabetta Canalis? Si, la trasmissione l’era di ùna tristezza unica, ma quella adrenalina di esserci e di essere vivi e al centro dell’attenzione è impagabile. Ora potrete farvi i selfie col Morandi, col Papaleo, con la Bianca Balti (nota: andare su Uikipedia per scoprire chi è).

La vita è bella se esisti e noi ci siamo assicurati un altro anno di non – anonimato. (Vostro Gino Vignali). 

Il commovente intervento dell’uomo più potente del cabaret italiano chiude degnamente questo lungo articolo. 

Ananas Blog (Long May You Run)

Annunci

10 Risposte to “Ruotate il cast, no, ruotate i conduttori!”

  1. Aldo settembre 18, 2014 a 7:01 pm #

    Ho avuto la possibilità di assistere ad alcune serate di prova. Sono uscito dal locale con un vago senso di malinconia, per gli anni d’oro di una trasmissione a cui hanno strappato l’anima. Sembravano One man show con dei comici fuori luogo. Artisti di primo piano messi a condurre per la prima volta, come fosse facile rimpiazzare la miglior spalla mai vista in un programma comico. Uno spreco figlio di un’intuizione sbagliata dal principio. E’ vero: anche Messi potrebbe giocare in porta. Ma prenderebbe molti gol, non segnerebbe e perderebbe, lentamente e inesorabilmente, estimatori e tifosi.

  2. Anonimo settembre 18, 2014 a 3:25 pm #

    Caro amministratore tu hai scritto “…Made in Sud potrebbe imboccare in questa stagione la parabola discendente. Qualche segnale c’è: le tante serate annullate questa estate per mancanza di “biglietti staccati” che è sempre il primo segnale di saturazione e di declino. ..”, mentre Gigi e Ross scrivono sul loro sito, per il Tour estivo,”…..grande successo di pubblico e critica, facendo registrare sold out ovunque con un pubblico presente e partecipe … sono andate ad aggiungersi le serate che i singoli comici …”.
    Chi ha ragione?
    Comunque, ricordo bene che l’anno scorso 2013/2014 al Palapartenope hanno dovuto cancellare molte serate per mancanza di biglietti (e questo ti dà ragione), a differenza dell’anno precedente.
    Inoltre, dicono che ci saranno nuovi personaggi(???), ed invece è sempre lo stesso CAST che si traveste in ufo robot o imita qualcuno, infatti, hanno fatto i provini solo per le ballerine.
    Aspettiamoci di vedere sempre le stesse cose!
    A Zelig, invece, hanno avuto la brillante idea di cambiare ogni serata non i comici ma i presentatori! Perché non dare la possibilità anche a nuovi comici/attori di farsi notare in TV e che non facciano per forza parte di un laboratorio?
    Valuteremo serata dopo serata..

    • ananasblog settembre 18, 2014 a 4:04 pm #

      Qui nelle vicinanze (Cattolica) è saltata la data di Made in Sud per (si narra) mancanza di biglietti venduti, con la motivazione ufficiale di “impegni cinematografici dei protagonisti”. Poi le voci di flop e di cancellazioni arrivano, ma vai a sapere cosa succede davvero (lo sa solo Nando).
      Comunque anche a Zelig vedremo i soliti sketch. L’A

  3. Anonimo settembre 16, 2014 a 4:42 pm #

    Come sempre non cambiano il CAST. Basta! Vogliamo vedere giovani e nuovi talentuosi comici! E’ possibile che ad ogni trasmissione di Cabaret che fanno (tutte uguali!) ti impongono sempre le stesse persone? Tutta colpa dei manager e dei gruppi (società) di cabaret a cui fanno parte. Conosco molti gruppi di giovani comici/attori che si esibiscono in diversi teatri a Napoli e d’intorni molto bravi, ma non andranno mai in TV, in quanto non accorre essere bravi ma essere “segnalati”.

    • Anonimo settembre 16, 2014 a 11:39 pm #

      E chi sono questi talentuosi comici che si esibiscono a napoli e “d’intorni”…come scrivi tu?

  4. Mario settembre 14, 2014 a 11:24 pm #

    Il nulla assoluto avanza come la Morte Nera di Star Wars.

    • ananasblog settembre 15, 2014 a 7:30 am #

      e non c’è manco uno straccio di Luke Skywalker…

  5. Anonimo settembre 14, 2014 a 8:27 pm #

    ma colorado parte a gennaio su italia 1 o su canale 5? e i provini quando verranno effettuati?

    • ananasblog settembre 15, 2014 a 7:29 am #

      Parte su Italia 1. Pare che i provini si facciano verso novembre. Tieni monitorate le pagine FB di Colorado – Salumeria della Musica e compagnia bella. L’A

Trackbacks/Pingbacks

  1. sì, va bene tutto, ma Katia Follesa? | - settembre 20, 2014

    […] sarabanda improbabile di nuovi conduttori dell’imminente 18esima stagione di Zelig (leggi qui), che va dalla top model, all’attrice di cinema di culto a Gianni Morandi, alcuni […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: