Tag Archives: Zelig Off

Zelig i piani di riscossa televisiva devono essere trasparenti

28 Set
riscossa?

riscossa?

Questo articolo potrebbe costituire un “dialogo tra sordi” visto che ha come tema la maggiore trasparenza che Zelig dovrebbe applicare verso i comici. Veniamo da anni di sfruttamento e di successo televisivo. Lo sfruttamento avveniva grazie alla poca trasparenza e consentiva di spremere all’ultima goccia le persone, soprattutto tenendole nel mistero (leggi qui) e tenendole legate ai laboratori tramite l’uso disinvolto delle liberatorie (leggi qui). Lo sfruttamento provocava “parassitismo” (tu sgobbi, io faccio il selezionatore) e produceva “sterilità creativa”. Ananas Blog ha trattato a lungo il problema sperando di indurre un’inversione di rotta (qui una serie di post a tema). L’obiettivo era di migliorare l’intera scena italiana che, com’era prevedibile, stava andando verso il declino.

Adesso i tempi sono cambiati. Zelig televisivamente è in crisi dopo i flop della gestione post Bisio. Poi si sono aggiunti altri fattori negativi: il mancato rinnovo con Mediaset (irreversibile) e la fuga di Claudio Bisio verso le produzioni Sky / Fremantle. Claudio era forse atteso come messia di una futura riscossa, ma è andata diversamente. Queste sono questioni tecniche, poiché un gruppo creativo può sempre continuare a trovare idee nuove e a lavorare ad altri progetti. A quanto pare i progetti di riscossa televisiva ci sono.  Il direttore artistico Giancarlo Bozzo è tra quelli in prima linea per far ripartire la macchina comica zelighiana.

Purtroppo il bubbone, la malattia che ha portato al declino continua a persistere. Si chiama ancora poca trasparenza, che genera mistero, che produce sfruttamento, che genera parassitismo, che produce “nessuna idea originale”. Zelig, come minimo, e anche in riparazione agli “errori del passato” dovrebbe fare un discorso chiaro ai comici: A) dire con chiarezza quale sia la situazione televisiva, B) esporre onestamente quali siano i progetti in corso, C) raccontare con precisione di cosa ci sia bisogno, D) coinvolgere solo chi può essere coinvolto nei suddetti progetti, solo con ciò che interessa davvero.

In questo modo il bubbone verrebbe reciso e ci sarebbe un futuro.

quando Zelig Off tornerà...

quando Zelig Off tornerà…

Purtroppo, almeno nella COMUNICAZIONE UFFICIALE le cose rimangono ancorate al passato. Per esempio, sul sito di Area Zelig, il 30 settembre è annunciata una serata di Zelig in Progress, che non ha nulla da invidiare alle “serate tritacarne” dei bei tempi, in cui ci si vanta della presenza di 40 e più comici:

“Insomma, ancora una volta allo Zelig Cabaret di viale Monza 140 se ne vedranno delle belle!In passerella “vecchie glorie”…e volti nuovi del cabaret, comici ancora da conoscere questo è vero, ma assicurano dalla sala regia, pur sempre i migliori cabarettisti provenienti da tutta Italia, isole comprese, che chiedono di poter avere anche loro una chance per mettersi in gioco col meglio della loro comicità proiettati verso la nuova stagione televisiva.
Anche se alla fine non tutti lasceranno il segno.”
Continua a leggere

Clamoroso: Zelig One su Italia 1

3 Lug

di nuovo insieme...

di nuovo insieme…

L’annuncio dei palinsesti autunnali di Italia 1 ha regalato una sorpresa (anche se poi vedremo come forse non lo sia): Zelig One in prima serata, trasmissione annunciata per 8 puntate, condotta da Davide Paniate e Katia Follesa, cioè la coppia che l’anno scorso era alla guida di Zelig Off, .

Considerazioni: probabilmente Zelig One andrà in onda in dicembre dopo che si saranno esaurite le 12 puntate di Colorado; forse sarà una prima serata “farlocca” usando l’accoppiata con la terza edizione di Buona la Prima con Ale & Franz (come già avvenuto in passato: sketch-com + Zelig Off). E’ probabile che ci sia un rinforzino di big assieme a comici nuovi.

Si creerà un fuoco di fila di prime serate comiche Mediaset che (con Zelig 2014) durerà fino ad aprile del prossimo anno e che relegheranno  Made in Sud in seconda serata (o che obbligheranno MiS a scontrarsi con Mediaset).  

Ma lasciamo la parola a Gino Vignali, il leader di Bananas che (tramite contatto telepatico) ci spiega il perché del titolo:

Alùra… se il Cornetto Algida lo chiamo Cuore di Panna faccio un’azione di restailig, no? Se Zelig Off lo chiamo Zelig One do l’idea della novità… e poi faccio un simpatico omaggio a Italia Uno (One) che dimostra il nostro (mio e del Michele) attaccamento all’azienda che ci dà il pane… è come portare Zelig in un tendone e poi chiamarlo Circus, così si lega a un brend del passato… poi al pubblico ci diamo la solita zuppa, ma l’impostansa del nome è fondamentale, ciumbia!

Ananas Blog (l’unico servizio pubblico cabarettistico)

Zelig Off, il fondo del barile e le spinte centrifughe

5 Nov

bei tempi… o quasi

L’ultima edizione di Zelig Off appena conclusa certificherebbe la crisi del mito zelighiano: non sembrano esserci fenomeni televisivi e neppure fenomeni comici (le due cose non sempre coincidono). Molti sono presi pari pari da Central Station, altri sembrano voler imitare modelli del passato che già sono in crisi loro stessi (vedi gli interventi a schiaffo).  Materiale forse più interessante in proiezione futura, che da usare per “fare legna” adesso.

Intanto non si sa se a Zelig 2013 ci sarà il solito rinforzino dei veterani come Migone, Bertolino, Gioele Dix, Gene Gnocchi, Cevoli, eccetera, già spremuti come limoni, mentre Andrea Perroni farà benissimo Continua a leggere

Zelig Off, l’ultima puntata!

5 Nov

L’ultima puntata di Zelig Off, del 4.11.2012, ha fatto 815.000 telespettatori, e uno share del 5,82%. In panchina ad allenare Katia Follesa (in abito lungo) e Davide Paniate (che per essere lo Stramaccioni del cabaret italiano, a questo punto, avrebbe dovuto vincere la serata in trasferta contro Rai 1). Vediamo in ordine sparso e per sommi capi i contenuti:

Giovanni Langella, il timido (lunga galleria di timidi quest’anno); gli Gnomiz con la divertente parodia degli Anonymous (interazione di Katia Follesa); Daniele Raco monologo stand up; Federica Ferrero (che sta ottenendo risultati inaspettati nel sondaggio Continua a leggere

Zelig Off: la puntata numero 7

29 Ott

La settimana puntata di Zelig Off, di domenica 28 ottobre ha  raggiunto 752.000 telespettatori con uno share del 5,54%. Al comando i conduttori Davide Paniate (auto promossosi lo Stramaccioni del cabaret italiano) e Katia Follesa (la Josefa Idem della risata). I contenuti della trasmissione ad altissimo contenuto, causa sovraffollamento, di “cetriolo” (ah se certe nuche potessero parlare!) sono stati i seguenti:

I Beoni con gli interventi a schiaffo (già promossi a interagire coi conduttori, buon segno?); Andrea Perroni con i romani ai concerti (pezzo da battaglia molto Continua a leggere

La puntata 6 di Zelig Off (in differita)

23 Ott

Davide (Stramaccioni) Paniate dà la carica a Katia Follesa

La puntata 6 di Zelig Off, di domenica 21 ottobre, ha totalizzato 846.000 telespettatori, per uno share del 6,36% (1.765 click su Mediaset Video). Vediamo quali comici si sono alternati sotto la guida di Davide Paniate, autodefinitosi lo Stramaccioni del cabaret italiano e di Katia (lady Gaga) Follesa: dopo una leccatina al direttore di rete, arriva il sempre timido Giovanni Langella.

Andrea Perroni coi romani ai concerti (pezzo funzionale); seconda leccata al direttore di rete (grazie per averci spostati arbitrariamente alla domenica, slurp); Gaetano Massaro il timido (fece Zelig Off nel 2004); Antonio Ornano (direttamente da Zelig Continua a leggere

Mr Forest e Mannino: esordio lunedì 22 ottobre

19 Ott

quadro nuovo od opera già vista?

Sembra arrivato il momento dell’esordio per Mr Forest e Teresa Mannino, come prossimi conduttori di Zelig, Infatti i due guideranno le serate di Zelig Off live, il 22 e 23 ottobre presso il locale/tempio di viale Monza 140, Milano. La formula  sembrerebbe abbastanza strana (ma non per chi conosce la mentalità dei capoccioni di Bananas srl).

Teresa e Forest, infatti, presenteranno il meglio di Zelig Off che sta andando in onda su Italia 1. Il cast delle 2 serate è il seguente: 

Lunedì 22 Ottobre: Corinna Grandi – Federica Ferrero – Gnomiz – Famiglia Continua a leggere

Zelig Off e la moltiplicazione dei comici (la sindrome di Wallenstein)

13 Ott

scansati Katia, che arriva un plotone di comici!

Premessa: i post su Zelig Off, in questo blog, producono un interesse nettamente superiore (anche come numero di contatti) a quelli su Zelig – Prima Serata. I motivi sono misteriosi, è come se la Lega Pro facesse più ascolti della Serie A.

Un comico di Zelig Off (che ha voluto restare anonimo) si è lamentato del fatto che i comici vengano descritti come degli ingenui facilmente manipolabili. In realtà non è così. La manipolazione esiste come in qualsiasi realtà in cui ci sia un vertice che comanda in modo quasi assoluto, proprio per mantenere quel tipo di potere.

Questo per raccontare come quest’anno l’Off usi una tecnica efficace per mantenere le persone incollate a Zelig: gli esordienti, in ogni puntata, vengono affiancati dagli esordienti dell’anno scorso. Questo significa aumentare Continua a leggere

Zelig Off: la quarta puntata

11 Ott

clamorosa gonna rosa ma trasparente

La quarta puntata di Zelig Off ha fatto 872.000 telespettatori imprimendo uno 10,33% di share. L’interrogativo non è che cosa faranno i comici, ma cosa s’inventerà Katia Follesa (cosa si è inventata, le puntate sono già state registrate tutte NDR) se toccherà qualche altra vetta della follia sexual o se rientrerà nei ranghi. Vediamo cosa è successo:

Infatti Katia si presenta con una clamorosa gonna rosa confetto trasparente (sono quelle cose che eccitano gli autori milanesi over 60 NDR). La 4 è stata registrata la stessa sera della 3 (quella col vestito rosso)… Giovanni a schiaffo (e la prima volta…); Katia si lecca le dita… Parodia degli Anonymous (gli Gnomiz da Torino); Maria Pia Timo la telefonista; Continua a leggere

Baila Guapa!… il Katia Follesa Show

4 Ott

LA NOVITA’

La novità di Zelig Off è che il comico che di gran lunga fa più ridere è Katia Follesa, cioè la conduttrice. Katia (separata artisticamente da Valeria Graci) è scatenata, riesce a esaltare le sue capacità buffonesche, va di continuo sopra le righe, a tratti fa addirittura cose sessualmente esplicite (e autoironiche), assistita dal valente Davide Paniate che recita un po’ il ruolo che Fazio svolge verso Luciana Littizzetto (guarda video di Zelig Off del 1 ottobre 2012).

Katia funziona perché rompe almeno un po’ le regole ingessate della conduzione – così come fu creata da Claudio Bisio e Michelle Hunziker – che si è declinata sempre uguale (e sempre più stanca, sempre più banale) nel corso degli anni, in una involuzione inarrestabile. Forse (magari è un’illusione) sembra che ci sia anche qualcosa di improvvisato.  Dell’improvvisazione si sente la mancanza come della pioggia nel deserto, ed è particolarmente temuta dall’universo fighetto televisivo, dominato dal “Dio Scaletta”.

Certo che così Katia Follesa non fa molto Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: